EvaNavi, la pilota dell’Eva 05 guida per San Francisco

di YoruichiKupo Commenta

La creazione dello Studio Gainax non smette di far parlare di se dal lontano 1995, tutti hanno sentito parlare di Neon Genesis Evangelion e la sua fama non cessa di esistere. Un iniziativa tipicamente giapponese ha superato le frontiere del territorio nipponico, dal 16 Agosto la città americana di San Francisco avrà a disposizione una guida turistica del tutto singolare, Mari Illustrious Makinami, pilota dell‘Unità Eva 05. Grazie a questa applicazione, sviluppata da Kayac e distribuita negli App Store americani, i turisti arrivati nella famosa cittadina americana potranno visitare diverse strade seguiti dalla voce di Trina Nishimura, doppiatrice di Mari. La guida è totalmente gratuita ed è dotata di un particolare sensore che comprende se il telefono si trovi nella vicinanza di un luogo di interesse e così la voce di Mari partirà con una breve descrizione del sito. Nel suo database ha più di 50 siti da consultare che possono essere visionate in ogni momento.

L’idea è di coinvolgere i visitatori arrivati a San Francisco per il prossimo J-Pop Summit Festival, dove verranno presentati degli eventi ufficiali con il marchio Evangelion. Il quartiere JapanTown ospiterà nel New People Center una mostra intitolata Evangelion Pop-Up Museum che durerà due giorni. Il quartiere sarà il campo da gioco di Real Escape Game x Evangelion: Escape from an Angel, un gioco di ruolo che porterà i giocatori a scappare dagli Angeli che attaccano il quartiere. Ma l’America non è il solo Paese che ospiterà eventi simili, infatti ricordiamo le iniziative al Japan Expo francese (5-8 Luglio), all’ICAC International Comic and Animation Convention cinese (3-11 Novembre), e all’Evangelion store di Tokyo (25 Luglio – 26 Agosto).

La popolarità di Mari è strettamente collegata al secondo lungometraggio della trilogia Rebuild, 2.0 You Can (Not) Advance, dove il personaggio acquisisce maggiore spessore con un carattere che ricorda molto quello di Asuka, molto spavaldo e coraggioso. Peccato che questa iniziativa sia circoscritta tra l’Apple, San Francisco e i possessori di un Ipad o di un Iphone.