Boku no Imōto wa Ōsaka Okan, un anime su Osaka

di Silvia Letizia Commenta

Kōtarō Ishidate, regista, designer e scrittore della prima stagione della serie animata in computer grafica di gdgd Fairies, ha avviato una collaborazione con Sōta Sugahara per la creazione di un’altra serie televisiva composta da mini episodi che andrà in onda a partire dal 21 Dicembre di quest’anno. Questa volta Sugahara ha creato il character design originale della serie, mentre Ishidate si è occupato della scrittura e della regia degli episodi. Il titolo della serie sarà Boku no Imōto wa “Ōsaka Okan” (La mia sorellina minore è una “mamma di Osaka”). L’artista pikomaro adatterà il design di Sugahara per l’animazione presso lo studio Charaction, specializzato in anime creati con Flash.

La serie televisiva animata è essa stessa l’dattamento di due libri molto popolari in Giappone. Si tratta delle guide scritte da Chukei Shuppan intitolati Osaka Okan Rule (Le regole delle mamme di Osaka) e Osaka Rule (Le regole di Osaka). Entrambi i libri offrono una guida scherzosa che illustrano come avere a che fare con le persone di Osaka, e, in particolare, con le stereotipate madri di Osaka. Nella storia raccontata nell’anime, il protagonista Kyōsuke (doppiato da Ryoko Shiraishi) dopo aver trascorso più di dieci lontano dalla sua sorellina minore Namika (doppiata da Kana Asumi), ha di lei un dolce ricordo, è sul punto di rincontrarla e non vede l’ora di tornare a vivere insieme dopo tanto tempo. Purtroppo per Kyōsuke la Namika che si trova davanti non somiglia per niente alla bambina dei suoi ricordi. Tra i doppiatori della serie ancora Yuka Iguchi, che doppierà Kaede, una compagna di classe di Namika.

La serie di Boku no Imōto wa “Ōsaka Okan”, della durata di 12 episodi, andrà in onda sul canale di televisivo BS Asahi a partire dal 21 Dicembre e, successivamente, gli episodi saranno trasmessi ogni Venerdì dopo mezzanotte intorno alle due del mattino (tecnicamente si tratterebbe di Sabato mattina molto presto), fatta eccezione per venerdì 28 Dicembre.

[ Fonte | ANN ]
[ Fonte | Wikipedia ]