L’Attacco dei Giganti: conclusione al volume 20?

di Ciampax 7

Sono qui a portarvi una notizia (buona? Cattiva? Non so, probabilmente ognuno la prenderà in mnaiera differente) riguardo al manga che, volenti o nolenti, anche a causa dell’anime tutt’ora in corso, sta riscuotendo un successo di pubblico fuori dall’ordinario. In una intervista/discussione rilasciata, a due voci, da Hajime Isayama (autore di “Shingeky no Kyojin” – “L’attacco dei Giganti”) e dal collega Hiroki Endo (noto per il manga fantascientifico “Eden” – leggetelo! – e per la serie in corso di “All Rounder Meguru”), in cui i due hanno affrontato i temi del combattimento, punto cardine per il soggetto di “Meguru” e di fondamentale importanza nella narrazione di “SnK”, l’autore delle storie dei Giganti ha espresso, in mnaiera neanche tanto velata, la sua volontà di terminare l’opera, attualmente giunta all’undicesimo volume in patria, con il volume 20.
Una notizia che, per la sua “naturalezza”, potrebbe generare reazioni contrastanti nei fan della serie la quale, anche qui in Italia, sta riscuotendo un notevole successo (già prevedo orde di “esploratori” al prossimo Romics di Ottobre!). Se da una parte ci si aspetta sempre che una buona opera possa proseguire, virtualmente, all’infinito, tirando in ballo sempre nuove saghe e nuovi elementi narrativi, dall’altra i fruitori del fumetto sperano sempre di poter leggere un prodotto quanto più “completo”, valido e, soprattutto, che abbia un finale all’altezza della serie (io sto ancora bestemmiando in turco per l’ultimo episodio di Dexter!). L’annuncio di Isayama, in puro stile “Ashirogi Muto” (vedi: Bakuman), di voler terminare le vicende di Erene e Mikasa, giovani combattenti in un mondo in cui la razza umana è stati quasi del tutto annientata dai Giganti, è un bel “colpo di scena”, di quelli tipici a cui l’autore ci ha abituato nel corso dei 49 capitoli fino ad ora usciti in Giappone, e che, dal mio punto di vista, dimostra quanto questo mangaka sia totalmente “dedito” al suo lavoro. Per chi non seguisse i capitoli spoiler (non vi preoccupate, non ne farò alcuno!) sappiate che al momento le vicende hanno portato a scoprire alcuni segreti fondamentali (ma altrettanti ne rimangono e di nuovi ne sono venuti fuori!) e, considerando il ritmo narrativo dell’opera, non ci sarebbe niente di strano se il racconto si completasse, in maniera esaustiva, attorno al capitolo 90 (o magari 100) fornendo tutti i retroscena e senza tralasciare alcuna spiegazione. D’altro canto, la nuova serie spin-off, appena iniziata in Giappone, “L’attacco dei Giganti – Prima della caduta”, nella quale si narrerà di una “precedente” caduta del Wall Maria avvenuta circa 70 anni prima degli eventi narrati nella serie originale,  potrebbe, eventualmente, tappare i buchi che, Tezuka ce ne scampi , il buon Isayama potrebbe lasciare nella sua opera una volta terminata. Solo il tempo potrà dirci cosa accadrà: SnK risulterà una “magnifica opera” alla “Death Note” (il quale avrebbe potuto terminare anche prima del 12mo volume!) o una mega-immensa saga alla “One Piece”? Io opterei per la prima possibilità!

Commenti (7)

  1. sar molto tipo death note, come lunghezza. Anche se come tipo di storia, lo associerei di pi a Fma, molto corto pure lui. One piece un’altra cosa, stato pensato fin dall’inizio per durare tanto. Magari non cos tanto, ma sicuramente Oda non aveva in mente di fare 20 volumi!

  2. Sono davvero felice di questa notizia…
    Preferisco un manga con una storia gi decisa e non allungata per poter continuare a pubblicare a discapito della storia…
    Ci sono tantissimi esempi a mio favore…

    Cmq sono felicissimo di questa notizia…

    Grandissimo Manga… l’unica cosa che mi preoccupava era la fine… ma ora ho una speranza in + XD

  3. tirer un sospiro di sollievo solo quando legger l’ultimo capitolo prima di allora non intendo dare conclusioni affrettate……
    aver gi deciso a che volume dovrebbe finire la storia fa da l’idea che l’autore abbia le idee molto chiare….speriamo bene!XD

  4. Bene… o male… non so… bo…
    Non leggo il manga per ora, ho deciso di iniziarlo a leggere dopo la fine della serie anime, almeno non me la rovino, ma talmente bello che non posso non leggerlo ahah
    Quindi pi o meno 4 anni di serializzazione ancora…
    In questo caso potrebbe esserci una buona probabilit di riuscire ad avere una trasposizione animata di tutta l’opera!
    Almeno lo spero… XD

  5. Assolutamente felice per questa notizia =D Comunque uscendo un pochino dal tema anche io sono rimasto deluso dal finale di Dexter 🙁

  6. La penso come Frangia: anch’io voglio leggere il manga una volta finito di vedere l’anime. Anime che per non ancora finito e gi si annuncia la fine del manga? Almeno sembra che la fine non sia ancora vicina. La lunghezza di un manga non per forza un pregio, pi che altro il fatto di potersi godere una storia che piace per un tempo maggiore, e da quel che ho visto finora di SNK direi che questo il caso!
    P.S.: sia DN che FMA, nominati in questa pagina come opere brevi ma splendide (e concordo), sono l’una di 12 e l’altra di 27 volumi, ma terminano ambedue col 108 capitolo (numero simbolico per i Giappi), questo perch i capitoli di FMA sono lunghi 2-3 volte o pi quelli di DN, e sbirciando on-line i capitoli di SNK ho visto che anch’essi sono sulle 40-50 pagine: ottima cosa :w00t:

  7. Per una serie del genere, il finale come minimo dovrebbe essere che i giganti hanno la meglio e ammazzano tutti.
    Ma proprio tutti eh, anche gli umani che si trasformano in titani.
    Restano solo i titani idioti, senza pi niente da mangiare (ma tanto non hanno bisogno di nutrirsi), su un pianeta in cui finalmente le creature possano vivere in armonia senza la razza fra i piedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>