Anime, adesso la Russia va all’attacco: alcuni sono troppo pericolosi!

di Gtuzzi Commenta

anime

La Russia ha voluto mettere i puntini sulle i: al bando gli anime, questa è la decisione. Il Governo russo non le manda a dire e anche questa volta si è esposto in maniera molto chiara su una tematica particolarmente discussa. Infatti, ha lanciato un messaggio in cui ha voluto ribadire più e più volte quanti possano essere i rischi legati a diversi tipi di anime.

L’obiettivo del Governo russo

L’obiettivo russo è quello di evitare che tali tipologie di anime possao infondere nelle persone e negli adolescenti soprattutto delle tendenze suicide. La visione prolungata, stando a quanto riportato dal Governo russo, potrebbe favorire proprio la diffusione di questa problematica. Insomma, secondo i russi ci sarebbe un nesso importante.

Si attendono i provvedimenti

Un’esperta del centro per la protezione dei bambini contro le minacce virtuali ha rilasciato un’intervista in cui ha evidenziato come alcuni anime giapponesi non siano di grande qualità come, invece, la maggior parte. Quando i protagonisti di tali anime sono adolescenti che fumano, sono soliti bere oppure arrivano a compiere gesti molto pericolosi, oppure sono semplicemente omosessuali, l’esempio che viene dato ai bambini e ragazzi russi non è quello corretto. Aspettiamo di capire che tipo di provvedimenti prenderà la Russia nei confronti degli anime.