Casey Stoner non correrà il gran premio di Motegi

di tappoxxl 3


Per chi non sapesse di cosa parlo, leggete qui e qui.

Sto parlando della gara di Motegi, che si sarebbe dovuta correre il 24 aprile scorso, ma che, per colpa del terremoto, del conseguente tsunami e del rischio radioattivo collegato a Fukushima, è stata rimandata al 2 ottobre prossimo. La Dorna, società che gestisce e organizza il Motomondiale, ha confermato la data di svolgimento del GP. Ma i malumori all’interno dei paddock circolano ormai da mesi. Piloti e meccanici sono preoccupati per la loro salute e, buona parte di loro, non vorrebbe prendere parte al week-end motociclistico. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo hanno già dichiarato ai giornalisti che la paura per la salute rimane, ma che prenderanno parte alla gara come è stato chiesto dalla Dorna. Per ora, l’unico pilota che non prenderà parte alla gara è Casey Stoner, pilota del team ufficiale Honda e che, al momento, si trova in testa alla classifica della MotoGP. L’australiano ha dichiarato: ““Non andrò. La mia opinione è ben nota a tutti da un po’ di tempo. Ho preso da tempo la mia decisione e non voglio andare lì. Molti piloti la pensano come me, di questo ne sono sicuro. Questa è la mia decisione e mi immagino spetti agli organizzatori capire cosa sta per succedere. Abbiamo già discusso con il team Honda, ma non completamente, perché la gente è in attesa di cose diverse. Conoscono la mia posizione adesso e se pensano che io possa cambiare idea, si sbagliano. E’ un qualcosa che dovranno chiarire molto presto“. Il compagno di squadra di Stoner, Dani Pedrosa, ha voluto dichiarare il suo parere in merito: “I messaggi arrivati dalla Dorna sono stati ricevuti da tutti i vari team e piloti. E la maggior parte di noi non vuole andare lì. Così, tutti quanti assieme, stiamo valutando le varie possibilità che abbiamo.”

Parole dure quelle di Stoner. Parole che mostrano tutta la sua fermezza. Il 2 ottobre sarà una giornata molto lunga. Tra Dorna e piloti, chi la spunterà?

Credo proprio che i piloti dovranno abbassare il capo e obbedire agli ordini della società organizzatrice. Per ora non si è parlato di eventuali sanzioni a chi non prenderà parte alla gara. Evidentemente il regolamento non prevede la partecipazione obbligatoria dei piloti ai vari gran premi. Non ci resta che aspettare e vedere come si svolgerà la vicenda.

[fonte – MotoGP]

  • angiuluzz92

    Io non penso che i piloti debbano chinare il capo e d obbedire a quello che gli dicono. Sono persone, se uno decide di non voler correre la gara, non la corre. Se si becca la multa, penso proprio di si. Ma loro sanno che c’ l’eventualit. Anche se forse la multa non sarebbe nemmeno scontata, viste le cause che hanno portato al rifiuto di Stoner (e credo non solo) del correre la gara.

  • Toxicity

    mah… staremo a vedere…!

  • cashi

    a parte che io in Giappone c andrei anche subito…ma poi penso verranno fatti dei controlli!!! Mica siamo in italia XD