Yukiyo Fujii è la doppiatrice di Rebecca Rossellini nel nuovo anime di Lupin III

di Silvia Letizia Commenta

Spread the love

Questa settimana è stato annunciato che la doppiatrice Yukiyo Fujii presterà la propria voce al personaggio di Rebecca Rossellini nella nuova serie televisiva d’animazione di Lupin III intitolata Lupin III – L’avventura Italiana. Rebecca è la giovane presidente di un conglomerato che ha sede nella Repubblica di San Marino, dov’è ambientato il nuovo anime di Lupin. Precedentemente, Rebecca ha anche lavorato come modella e attrice ed è diventata una regina del gossip internazionale, alla quale sono state attribuiti molti flirt e storie con numerose celebrità. È una persona indipendente, ma nasconde un segreto che non può svelare a nessuno.

La serie di Lupin III – L’avventura Italiana sarà composta da 24 episodi e il primo episodio di questi è andato in onda in anteprima mondiale su Italia 1 il 29 Agosto. La storia della nuova serie è ambientata in Italia e a San Marino e avrà per protagonista un Lupin ventenne con una giacca blu.

Monkey Punch, l’ideatore del manga originale di Lupin III, risalente al 1967, si è detto entusiasta per l’inizio di una nuova serie d’animazione e non vede l’ora di assistere alle nuove avventure del suo personaggio più amato, che ritorna con una serie d’animazione dopo trent’anni.

Kazuhide Tomonaga, veterano del franchise che ha già lavorato a Lupin III: La pietra della saggezza e a Il castello di Cagliostro, e in particolare alla famosa scena dell’inseguimento in macchina, sarà il regista principale della serie, e sarà affiancato da Yuichiro Yano (Moyashimon, Francesca, Mujin Wakusei Survive, Patapata Hikōsen no Bōken) presso la Telecom Animation Film. Lo scrittore Yuuya Takahashi (Donten ni Warau, Tiger & Bunny, Lupin the IIIrd: Jigen Daisuke no Bohyō) ha scritto la sceneggiatura della serie.

Tomonaga ha fatto notare che l’anime di Lupin III che la sua generazione ha guardato trent’anni fa, era completamente diverso da qualunque precedente serie d’animazione destinata a un pubblico giovane. Ha aggiunto che questo ha avuto un enorme impatto su quelli che sono diventati dei fan adulti e affezionati della serie. Per la generazione che ha già sperimentato questa sensazione di sorpresa, e anche per questa nuova generazione che è ignara di quanto successo in passato, Tomonaga vuole creare un lavoro d’animazione che sia realistico e allo stesso tempo ricco di elementi fantastici. Inoltre, vuole creare un Lupin nel quale coesistano elementi contrastanti – hard-boiled e comico, affascinante ma ironico.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>