Thor: The Dark World – Recensione

di Rorschach 13

Era in anteprima a Lucca per i coraggiosi, ma la fiumana di persone mi aveva fatto desistere (ok, non l’ho fatto per Machete Uccide…ma ehi, è Machete Uccide), quindi ho dovuto aspettare questo sabato per andare a vedere al cinema ‘Thor:The Dark World’. Ed ho pensato di parlarne qui con voi, dandovi come al solito le mie personali opinioni.

Confermati tutti i vecchi membri del cast(Fandral escluso), cambia il regista, da Kenneth Branagh ad Alan Taylor

Sarò sincero: sono andato a vedere questo film con una punta di preoccupazione.  Sia perchè le recensioni in Rete (quella di Ortolani in primis), pur non bocciando il film ne evidenziavano i difetti e sopratutto le troppe situazioni comiche che da un pò di tempo a questa parte popolano i cinecomics Marvel. Ma il sottoscritto per i film è di bocca buona, e sono entrato nel cinema aspettandomi di vedere un film su Thor.

Ed ho avuto un film su Thor.

La trama è quanto mai semplice ma ben gestita,  forse perde qualche colpo nella parte centrale, ma il finale ci fa perdonare tutto.

Il cattivo non è di certo memorabile ma  serve al suo scopo…ed è stato creato senza pretese: come amo dire, ‘Un cattivo Anni 80’, non dei migliori ma comunque adatto.

il cattivo è interpretato da Cristopher Eccleston, sconosciuto a meno che non siate fan di Doctor Who…
…e questo è il suo esercito, i Teletubbies gli Elfi Oscuri

Poi…abbiamo scene d’azione più che appropriate ad un cinefumetto, citazioni e doppie citazioni carpiate per i Marvel Fan…

tipo questa….riuscite a coglierla?

Scene comiche che si, ci sono. Ma che per fortuna sono relegate a pochi personaggi, e che non stonano più di tanto (e che in un caso, mi hanno ammazzato dalle risate).

Per quello che riguarda i personaggi: viene dato più spazio agli Asgardiani (non più di tanto, ma ci si accontenta),

Heimdall (Idris Elba)…
…e Sif (Jamie Alexander)

Abbiamo Natalie Portman che è sempre un piacere vedere,

Abbiamo un Thor che finalmente fa alcune scene da Thor, e dice alcune cose da Thor (tipo ‘sono venuto ad accettare la tua resa’)

E poi abbiamo Loki, su cui spendo qualche parola in più.  Se devo trovare un difetto al film sta proprio qui. Intendiamoci, l’attore è in grande spolvero, il personaggio è un Loki che si ricorda di essere Loki (dopo il ‘figlio frustrato’ del primo Thor e il cattivo un pò bidimensionale di Avengers) ed agisce finalmente da ‘dio degli inganni’ quale dovrebbe essere:  il personaggio di Loki, i suoi dialoghi con Thor e le sue azioni sono molto ben rese e ben utilizzate.

Ma allora dove sta il problema? Sta nel fatto che tutto quel che ho detto è valido solo per la seconda parte della pellicola, dove il personaggio di Loki ha senso di stare. Eppure, per tutta la prima parte ci viene sbattuto davanti agli occhi senza motivo apparente, se non quello di fare minutaggio ed accontentare le fan.

Al di là di questo neo, ho trovato Thor:The Dark World un buon cinefumetto, perfettamente integrato nel panorama dei Marvel Movies.  Ed a differenza di Iron Man 3 che in definitiva era un film stand-alone, questo seguito di Thor è calato in maniera molto pesante e radicata nella continuità narrativa che i film marvelliani stanno creando: al di la del fatto che si danno per scontati gli avvenimenti del primo film(e ci sta tutto) e di Avengers (esattamente come in un fumetto), in questo film è nascosto l’incipit di quella che sarà la trama che sfocerà in Avengers 3: non faccio nessuno spoiler, ma è tutto nella prima scena dopo i titoli di coda, che si collega in qualche modo a Guardiani della Galassia e in cui i dialoghi hanno fatto sobbalzare il sottoscritto e tutti i Marvel fan (del fumetto) di una certa data.

In definitiva, la Marvel c’è riuscita: l’universo narrativo è stato creato e noi ne siamo spettatori. E ‘Thor: the Dark World’ ne è una parte: un film che fa quel che dovrebbe fare un film: intrattenere. Non di certo un capolavoro (nemmeno nell’ambito dei cinefumetti), ma di sicuro vale il tempo speso e il prezzo del biglietto.

Commenti (13)

  1. Le armature degli elfi oscure sono tremende. :asd:

    Per il resto, appena ho un po’ di tempo me lo guardo anch’io.

  2. La frase della resa la dice ben due volte.
    Una nella scena identica all’inizio di troy (ridicolo come hanno fatto copia-incolla cambiando i personaggi) e una alla fine contro malekit.
    Mondi che si allineano ogni millemila anni, ora di ripete? XD
    Per comunque meglio del primo film

    1. Almeno Thor non fa l’attacco in salto (che tanti danni ha fatto al cinema) come Achille nella famosa scena di cui sopra…

  3. indubbiamente, ma potevano renderla un po’ diversa…..o non farla proprio

    1. Come scena in fondo ci sta…e poi si perdeva la citazione se la toglievano

      1. La chicca comunque che il gigante di pietra un Kroniano, i primi nemici di Thor nei fumetti.

      2. Eeeeeeee….bluclaudino viince il premio per ‘trova la citazione!’

  4. Comunque meglio del primo film, certo (ci mancherebbe altro) ma comunque un film parecchio scolorito. Proprio non ci ho trovato un senso, una scintilla di fondo che fa brillare l’azione, solo scene d’azione, appunto, incollate su melma grigiastra. Non ci ho trovato, ahim, alcun riferimento con la recensione di Leo Ortolani (ed un peccato, perch questo mi fa un po’ dubitare di Leo). Non un film che fa piangere a forza di battute dementi o situazioni assurde ma un qualcosa di sciapito. Ed sciapito perch sciapito Thor. Non una divinit. E’ un bagnino. Non ha alcuna sollenit, solo capelli svolazzanti di chi ha trovato il perfetto swoosh (che non roba da poco, ma chissene).

    SPOILER:
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    |
    Se devo trovare un senso alla presenza di Loki nella prima parte del film, penso che sia funzionale, oltre che umanizzare il personaggio, anche e soprattutto a motivare l’alleanza di questi con Thor mettendo in mezzo la carta della vendetta. Devo dire che, secondo me, gli inganni di Loki sono TUTTI abbastanza intuibili (la scena in cui si fa infilzare davvero ridicola) ma infine soddisfacenti, visto anche il finale, perch appunto rientrano nella natura del personaggio. Il personaggio si rivaluta decisamente rispetto alla schifezza di ruolo che occupa in The Avengers (e intendo marionetta di una potenza aliena senza veri scopi personali)

    P.S.: Vedere gli Asgardiani con scudo e spada fatti fuori dai Teletubbies stata una visione ridicola

    Ciao

    1. Per le opinioni personali, ognuno ha le sue (ho editato il tuo commento per far apparire gli spoiler pi in basso, cos chi non li vuole non li legge)…personalmente, come dico nell’articolo, ho visto un film sul Thor fumettistico. Non un capolavoro, ma nemmeno insipido (specie se inserito nell’ottica dell’universo narrativo).

      Per Loki, sono d’accordo con te, anche sul discorso vendetta…ma davvero c’era bisogno di mostrarlo nelle prigioni ogni venti secondi?

      1. Francamnete non capisco le critiche su Loki, il eprsonaggio che tiene su il film, e trovo giustissimo farlo apparire spesso, senza contare che non mi sembra che se ne sia abusato.

        Le scene nelle prigioni sono sia funzionali alla trama (per il trabbocchetto a Malekit) sia per delinearne meglio la psicologia, se si vuole criticare il film, lo si faccia per altre cose, ma Loki l’ho trovato davvero ottimo.

  5. Le scena iniziale, le sue comparsate col sorrisino nella prigione nella prima parte, e via discorrendo fino a quando il personaggio acquista veramente senso (seconda parte del film in poi, dove effettivamente concordo con te), sono a mio avviso banale ‘fanservice’ per quelli che volevano Loki. Che, a quanto pare (leggendo in giro) ha funzionato a meraviglia.

    1. Io non l’ho trovate cos fan service, far vedere quando lo imprigionano ci sta, farlo vedere in prigione che parla con la madre, fa capire che comunque a lei ci teneva, quindi rende credibile il suo aiuto a Thor, cos come quando il nemico libera i prigionieri, importante che lo abbia visto per far si che il suo bluff sia credibile.

      I tre guerieri + Sif, quello si che farli apparire cos poco inutile, tanto valeva risparmiarsi il loro ingaggio.

      Ripeto, io punterei pi il dito contro tutte le casualit di cui costellato il film, Jane va nell’altra dimensione e trova subito L’aeter, poi lei e Thor per caso entrano nella grotta che guarda caso collegata alla Terra…

      1. Si ritorna al discorso sulla sospensione dell’incredulit che tante volte ho affrontato. Per il resto, ti ripeto: per chi voleva Loki nel film, quelle scene hanno funzionato a meraviglia.

        http://www.figuresinaction.com/2013/11/thor-dark-world.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>