Riapre Adventure Comics

di Kaleb 4

In Agosto vedrà nuovamente la luce una delle testate storiche della Dc Comics, testata che ha appassionato gli amanti del mondo dell’azzurrone e dei suoi comprimari più celebri provenienti dal futuro. Naturalmente sto parlando di Adventure Comics che, dopo un periodo di riposo forzato, torna alle luci della ribalta grazie all’uomo che sta contribuendo in maniera fondamentale a rifondare il Dc Universe e a dargli un nuovo assetto ed una nuova continuity, Geoff Johns. La serie come di consueto sarà dedicata a Conner Kent, riportato in vita durante Final Crisis, che questa volta dovrebbe avere come modello ispiratore il suo più ilustre predecessore; queste storie saranno poi accompagnate dalle storie di Brainiac e la Legione dei Supereroi che ha conquistato un numero ancora maggiore di fan con la serie Legion of Three Worlds durante il maxi evento che ci apprestiamo a leggere anche in Italia. Intanto la serie di Superboy vanterà un cast di comprimari di grandissimo livello, infatti pare che tutti i vecchi appartenenti ai Teen Titans apparirannno in queste pagine per rinsaldare un legame mai morto, in primis pare proprio che farà la sua comparsa anche Tim Drake con la sua nuova identità, Red Robin. Ormai sappiamo che la Dc Comics è solita avvalersi di un comparto grafico piuttosto buono ed anche queste serie non faranno eccezione,infatti le matite saranno affidate a Francis Manapul nella prima storia ed a Clayton Henry nel secondo. Sulla validità delle storie è difficile esprimersi però Johns al momento è sicuramente lo scrittore più in auge alla casa di comics americana e difficilmente produce scritti deludenti, basti pensare a quanto fatto vedere in 52 o in Green Lantern che ha ormai quasi raggiunto i livelli di popolarità dei fratelli nobili Superman e Batman, anche se il cavaliere oscuro nella gestione di Grant Morrison raggiunge sempre nuovi picchi di popolarità sebbene abbia anche fatto storcere il naso di parecchi fan. Per oggi è tutto aspettando di avere in mano qualcosa di interessante riguardante Blackest Night che sicuramente animerà in maniera costante i prossimi mesi di pubblicazione.

See U in CyberSpace

Commenti (4)

  1. Lo dico qui perch non so dove scriverlo.Mi arrivato un messaggio sulla posta elettronica su fumettopedia che c’ scritto che ho copiato delle trame dei film di Dragonball, fatemi vedere dove l’avrei copiate che ci sn stato un’ora a scriverle.
    Andate a fanculo voi e fumettocaz

    1. guarda che esiste il forum non sporcare il blog con i tuoi insulti!

      Parlando dell’articolo, mi dispiace non poter leggere certi fumetti della DC, dato che sono fatti bene quanto quelli della marvel. Aspetto una raccolta DC allegata ai giornali (tipo quella delle grandi saghe che sta uscendo con il corriere della sera mi pare) perch altrimenti tutto l’universo DC mi davvero troppo sconosciuto e ho paura di comprare i fumetti sbagliati!!

  2. Caro Kaleb,
    tornando alla nostra discussione sulla qualit del produrre (in massa e non)
    spero che tu abbia letto i due volumi di ALL STAR SUPERMAN e ALL STAR BATMAN E ROBIN usciti ultimamente nelle fumetterie,editi dalla Planeta DeAgostini.
    Mark Waid (uno dei piu’ longevi scrittori di comics Marvel e Dc) commentando la storia di Morrison per All Star Superman dice “LA PIU’ BELLA STORIA DELL’UOMO D’ACCIAIO MAI SCRITTA”.
    Sono totalmente d’accordo (ho letto anche il ciclo di Superman scritto da Alan Moore e vi posso assicurare che chi ha amato quel ciclo non potr non essere attratto da questo,che personalmente ritengo un tantino meglio) ; stupenda,illlustrata magnificamente da un artista troppo spesso snobbato dalle Major,e con una trama brillante,intelligente e piena di spunti ironici.
    Per quanto rigurda All Star Batman,che dire: semplicemente Frank Miller allo stato puro con in piu’ uno Jim Lee in stato di grazia.
    Queste due serie negli States hanno avuto un enorme successo di pubblico e critica e
    consiglio a tutti gli appassionati della quarta arte di acquistare questi due volumi,perch attraverso essi si capisce perch il mondo del fumetto viene definito tale.
    Quando grandi autori toccano grandi personaggi non esiste la nicchia;per fare un esempio non esiste la massa per il Doppio Bianco dei Beatles,esiste quel prodotto e basta.
    E quel prodotto ARTE.

    1. Purtroppo ancora non sono riuscito a prendere i due volumi a causa di un esame incombente per conto di farlo al pi presto con relative recensioni per il jam… devo dire comunque in particolare All Star Superman incoronato come l’albo migliore del 2008 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>