Konami mostra Metal Gear Solid 5

di IORI_17 2

Nella giornata di ieri, alla GDC (Games Developer Conference) tenutasi a San Francisco, Konami ha ufficializzato l’esistenza di Metal Gear Solid 5. A dare la notizia è stato Hideo Kojima, creatore della serie, che da perfetto uomo di spettacolo qual è ha fatto attendere la sua comparsa sul palco presentandosi in ritardo e con la testa fasciata come Joakim Mogren, personaggio apparso nel trailer mostrato successivamente e di cui parlerò dopo. Di seguito potete vedere il trailer:

Senza dubbio è un video d’effetto anche per chi non conosce nulla di Metal Gear, mentre i fan si saranno accorti di numerosi dettagli quali la presenza di Ocelot, un giovane Psycho Mantis, Zero e Big Boss. La colonna sonora poi, “Not your kind of people” dei Garbage, ha impreziosito ulteriormente un video che già di per sé è un ottimo biglietto da visita. Kojima ha precisato che tutto ciò che è stato mostrato era in real time, prodotto dal nuovo Fox Engine il quale successivamente è stato mostrato all’opera ed ha sbalordito per i risultati ottenuti. Viene aggiunto che le porzioni di gioco mostrate giravano su PC.

Ciò su cui si è subito focalizzato il padre di MGS è l’ambientazione del titolo: chi segue le news ricorderà che Metal Gear Solid 5 era già stato ufficializzato ed era stato mostrato materiale su “Metal Gear Solid: Ground Zeroes”. Contemporaneamente era stato annunciato un nuovo progetto, chiamato “The Phantom Pain” nel cui trailer furono trovati tantissimi riferimenti a MGS, sviluppato da un fantomatico Moby Dick Studios e dal direttore Joakim Mogren (ovviamente questi nomi erano inventati e dietro di essi si celava Kojima ed il suo team), che si presentò così a Spike Tv:

Ora sappiamo che questi due titoli sono lo stesso gioco: “Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain”. Il successore di una delle saghe più famose al mondo, e che personalmente reputo la migliore in assoluto, uscirà su PS3 e Xbox 360. Konami spinge tantissimo su questo brand dato che è affermato ed equivale a soldi facili, nonostante Kojima qualche mese fa confessò che avrebbe voluto far terminare la saga col 4° capitolo e fu fatto intendere che questa sarebbe andata avanti comunque con o senza di lui. Perciò eccoci qui ad attendere l’ennesimo Metal Gear che per fortuna verrà comunque prodotto da chi ha ideato i precedenti titoli e sembra diverrà una pietra miliare di egual importanza.

Durante la conferenza viene spiegato che il gioco partirà con gli eventi di Ground Zeroes, del quale era stato già mostrato un trailer ed una breve demo che potete rivedere qui sotto:

Trailer con sottotitoli in inglese.

Demo che mostra 4 minuti di gameplay.

Ground Zeroes quindi sarà una sorta di introduzione a The Phantom Pain ed i due saranno divisi dall’incidente che terrà Big Boss in coma per 9 anni. Nella linea temporale della saga tutto ciò dovrebbe porsi tra il 1974, anno in cui si svolge Peace Walker, ed il 1995, anno in cui Solid Snake si reca a Shadow Moses durante il primo Metal Gear Solid. Già nei video di Ground Zeroes più volte era stato sottolineato quello che pare sarà il tema di fondo dell’intero gioco, ovvero il contrasto tra i due “fantasmi” nati e che vengono rappresentati come “FOX” e “XOF”.

All’inizio di The Phantom Pain ritroveremo Big Boss senza il braccio sinistro e che dovrà rimparare a svolgere anche le più semplici azioni, come camminare, infatti durante la dimostrazione del gioco lo si vede strisciare proprio come un serpente. Questo sarà una sorta di tutorial prima del gioco vero e proprio che come già era stato detto per la prima volta sarà un “open world” e punterà molto sulle interazioni con chi ci circonda.

Di seguito trovate il video in cui si vede Big Boss che, aiutato da Ishamel (che altri non è che il sopracitato Joakim Mogren), cerca di fuggire dall’ospedale dove era ricoverato perché inseguito da un nemico ignoto.

Il video mostra un livello grafico di altissimo livello, in particolare l’illuminazione e lo sculpting dei personaggi sono sorprendenti. Questo sarà il titolo di spessore che chiuderà questa generazione e forse porrà un limite a quanto possono fare le attuali console (anche se credo che sarà dura superare tecnicamente Uncharted e God of War). Non si ha ancora un periodo d’uscita, di sicuro avremo più informazioni al prossimo E3 che si terrà i primi di giugno. Ciò che è sicuro è che non vedo l’ora di avere altro materiale su quello che sarà sicuramente un capolavoro. Nel frattempo potete rivedere l’intera conferenza a questo indirizzo e guardare qualche screenshot nella gallery a fine articolo.

[Fonte: Gematsu/Sito ufficiale]

  • ichigo2

    Gioco dell’anno, del decennio e del futuro!

  • Sort-Snake

    Sono in ansioso di gustarmi anche questo capolavoro di Kojima, sono curioso cosa accade dopo i fatti di Peace Walker e chi sono questi nuovi nemici.