Comics 2010 – Cosa vi siete persi quest’anno?

di Manuel Commenta

Quest’anno è ormai finito. L’industria del fumetto è andata avanti. Ha migliorato. Ha peggiorato. Sicuramente ha stupito molte persone che ritenevano la carta stampata ormai un elemento morto dal quale non si poteva più tirare fuori qualcosa che avrebbe stupito. Questo articolo nelle intenzioni, vuole ricordarvi [grazie all’aiuto di IGN.com] cosa vi siete persi nel 2010 e come fare per correre ai ripari, prima che un nuovo anno di novità vi sommerga. Ign concede spazio e gusti per ogni misura, l’unica regola è, nella maggior parte dei casi, concedersi i volumi originali delle opere (dato che qua tardano a giungere o accadrà solo nel 2011 inoltrato).

Se volete cercare un’ottima graphic novel allora Return of the Dapper Men di Jim McCann e Janet Lee fa al caso vostro. Racconta la storia di un mondo fantasioso di nome Anorev dove non c’è una sola traccia di gente adulta ma solo di bambini che hanno fatto del gioco il loro lavoro principale e il tempo pare essersi fermato, almeno finchè un nutrito gruppo di personaggi rinominati “Dapper-Men” discendono come pioggia dal cielo e si sparpagliano nel mondo per scopi ignoti. L’avventura di Ayden, Zoe e di uno di questi misteriosi “uomini eleganti” chiamato 41 inizia qui.

Volete invece fiondarvi nelle atmosfere di una nuova serie originale? Allora reperite American Vampire di Scott Snyder e Rafael Albuquerque ma co-realizzato con il maestro Stephen King, qui nella sua prima opera a fumetti originale (l’altra era La Torre Nera in cui rivestiva il ruolo di consulente creativo). Questa serie racconta le evoluzioni della razza vampirica attraverso i secoli di civilizzazione americana, mostrando le creature della notte attraverso uno spaccato temporale nel quale, vengono a crearsi poteri e caratteristiche del tutto nuove.

Da noi American Vampire è previsto (se tutto va bene) nel primissimo periodo del 2011.

Non poteva mancare un consiglio da vero intenditore: The Walking Dead è senza dubbio la migliore serie che possiate reperire anche nell’anno 2010. Complice l’adattamento più che riuscito in una miniserie televisiva, il fumetto di Robert Kirkman e Charlie Adlard merita ogni vostra attenzione. Se siete già collezionisti di una serie allora è il caso di non perdersi, per quanto riguarda il nostro amichevole arrampicamuri, il volume Amazing Spider-Man #617. Il motivo riguarda lo stupendo modo di raccontare e di dipingere un’avventura dell’uomo-ragno: Rhino che troppo spesso considerato un criminale tardo e impacciato viene descritto nella piccola storia del volume, un criminale che vuole “andare avanti”, sistemarsi e trovare equilibrio. Se invece volete cercare qualcosa di più vicino alle atmosfere dell’uomo-ragno buttatevi su Amazing Spider-Man #615 dove il ragno affronta nuovamente l’Uomo-Sabbia. Se non sapete che serie iniziare, Batman And Robin della DC Comics è quella che fa per voi. Da molto tempo infatti la serie va forte in America, fin dal suo esordio nel Giugno 2009 ad opera delle storie di Grant Morrison (che è nell’arriverci al 2010, l’autore di fumetti più promettente e di qualità di questo anno appena trascorso).

Ora Morrison ha abbandonato la serie ma le avventure da lui intraprese con ottimi risultati continuano ed è da questa serie che IGN estrae il momento più bello di un fumetto in quest’anno.

Esattamente in Batman And Robin #13 abbiamo lo scontro che il sito ha ritenuto essere il migliore dell’anno: Damian Wayne (Robin) contro il Joker durante la miniserie “Batman and Robin Must Die” concluso quest’anno ad opera di Morrison. C’è senz’altro molto di più da dire ma mi limito a chiudere qui i “possibili” consigli per gli acquisti per gli ultimi arrivati. Maggiori informazioni saranno disponibili nel link al sito IGN che ha stilato questa piccola classifica/lista. E con questo tipo di articoli…ci rivediamo a fine 2011.

[Fonte | IGN.com]