Anime season preview: Spring 2010

di Grande Mu 11


La neve dovrebbe cadere copiosa ancora oggi qui vicino a Milano, ma le tempistiche anime non guardano certo in faccia alle stagioni che “non sono più quelle di una volta” ed ecco che le immagini di ciliegi in fiore e studenti, coppiette e gruppi di amici iniziano ad invadere i palinsesti TV e le pubblicità del calderone di reti televisive giapponesi: pazzia collettiva? No, solo voglia di ascoltare al TG lo stato di avanzamento della fioritura dei sakura per godere delle splendide vedute di Yoshinoyama in fiore o – per chi non può muoversi da Tokyo – delle passeggiate nell’immenso Shinjuku Gyoen all’ombra della skyline dei grattacieli. E cosa c’è di meglio dopo un pomeriggio passato ad osservare il tramonto sotto una cascata di ciliegi? Una bella cena a base di sushi e sashimi e tanti, tanti anime da vedere con la persona che amiamo o semplicemente con i nostri amici ^^ Quella che vedete sopra è la lista quasi definitiva dei titoli della primavera: vi presento quelli che secondo me vale la pena seguire, con la speranza che apprezziate e possiate dirci quali vorreste vedere commentati sulle pagine del blog ^^ Qui l’immagine in altissima risoluzione, se cliccate un paio di volte riuscite a leggere senza problemi le trame.

ARAKAWA UNDER THE BRIDGE: partiamo subito forte con il nuovo titolo frutto della mai troppo lodata collaborazione SHAFT-Shinbou, il creatore di capolavori come “Bakemonogatari”, “Sayonara Zetsubou Sensei” e del più recente “Dance in the Vampire Bund”. La storia si preannuncia – al solito – visionaria e aperta a molteplici interpretazioni, con personaggi fuori dagli schemi e tecniche di regia/fotografia ben note ai fan del regista ma che, a loro modo, aggiungono sempre qualcosa di nuovo: tratta dal manga omonimo di Nakamura Hikaru raccolta in 8 tankobon sotto etichetta Square-Enix (Young GanGan la rivista contenitrice), la serie per ora annovera Sakamoto Maaya e Kamiya Hiroshi come seiyuu dei due personaggi principali. Consigliato agli amanti delle commedie romantiche in salsa agrodolce.

SENKOU NO NIGHT RAID: l’anime all-action della stagione dove sparatorie, personaggi affascinanti, intrighi e tradimenti si intrecciano in una Shanghai degli anni ’30 dove la notte sarà protagonista come – se non più – degli stessi membri del cast. A-1 Pictures torna questa primavera con molte serie in lavorazione, ma con questo prodotto (primo della sua storia creato da concept originale) si è aggiudicata un posto nell'”Anime-no-chikara” (potere degli anime)… lo slot televisivo notturno che, un po’ come “noitaminA” su Fuji TV, tenta di portare qualità a scapito del grandissimo successo di pubblico. Come tutte le storie poliziesche, molto del successo che otterrà sarà figlio del carisma dei personaggi e dello sviluppo della storia, due aspetti su cui non possiamo dare un giudizio senza manga/light novel a supporto: il (brevissimo) trailer che da settimane gira sul sito ufficiale sembra interessante, di certo almeno 3-4 puntate di tolleranza se le merita ^^ Dedicato ai fan del giallo d’autore al profumo di vintage.

YOJOU-HAN SHINWA TAIKEI: il titolo snob della primavera ^^ Quello di cui nessuno sa nulla, ma che essendo Madhouse e andando in onda in “noitaminA” va visto per forza. Ed è anche quello che posso già dire di essere certo non commenterò, perché le premesse sembrano troppo particolari per interessare il grande pubblico… a meno che non mi chiediate in massa di scriverci dei deliri settimanali ^^ La trama è quanto di più vago ci possa essere, così come le idee maturate dallo staff per la gestione del prodotto che qualora non diventasse l’emblema del “facciamo gli alternativi ad ogni costo” potrebbe anche essere molto interessante in chiave top5 2010 ^^ Consigliato sulla fiducia a chi vuole rischiare con un prodotto fuori dagli schemi.

HEROMAN: “Habemus Heroman!”. E davvero, io ormai non ci speravo quasi più. Annunciato al TAF 2008 assieme a quel piccolo grande capolavoro di “Bounen no Xam’d”, “Heroman” è frutto della collaborazione di Studio BONES con Stan Lee ed infatti la trama dell’anime è potentemente inclinata ai “cugini comics” a stelle e strisce: la preview che uscì su “Newtype” era un articolo di ben poche parole ma con una promo art che urlava “Eureka Seven” da ogni tratto… è sicuramente una somiglianza solo estetica, ma se ripetesse anche solo parte del successo di quell’anime saremmo di fronte all’ennesimo titolone dei “fuggitivi” di Sunrise. Consigliato ai fan duri e puri di BONES e chi non vive solo di manga ma apprezza anche Marvel & Co.

WORKING!!: il titolo meno atteso di A-1 Pictures e l’unico vero slice of life in programmazione questa primavera, questa serie si focalizzerà sul lavoro (guardacaso ^^) di un’allegra famiglia dell’Hokkaido titolare di un ristorante dove lavora il protagonista e delle colleghe all’apparenza misteriose. Dalla promo art sembrerebbe un incrocio fra “K-ON!” (-.-”) e “Minami-ke!” ma sembra di capire che con “misteriose” si intenda qualcosa di più vicino all’idea di “paranormale”… un po’ alla “Natsume Yuujin-chou”, tanto per capirsi. Regia e staff non sono affidati a nomi importantissimi ma il cast di seiyuu è di tutto rispetto, con Fukuyama, Ono, la Kitamura e Itou Shizuka (che adoro ^^) nei ruoli principali. Consigliato a chi vuole qualcosa di rilassante e non troppo impegnativo.

OOKIKU FURIKABUTTE SECOND SEASON: conoscete la mia politica, non parlo di una serie sequel se non ho commentato ciò che è venuto prima e quindi “Oofuri” non ci sarà su KJ (perlomeno, non commentato da me ^^)… ma il consiglio caloroso che do a tutti voi è di guardare la prima serie se non l’avete fatto ed innamorarvi dei personaggi e della vita dei giovani ragazzi della serie e del loro percorso di crescita attraverso il baseball. E’ meraviglioso ^^

SARAYA GOYOU: l’altro titolo alternativo/snob della stagione, sempre in onda in “noitaminA” ma questa volta made in Manglobe. Storia di samurai e spiriti in un Giappone feudale mistico e misterioso dove niente è ciò che sembra ed i piani della realtà si mescolano intrecciando l’onirico ed il reale: come tradizione, le serie particolari non rivelano molto di sé e così come accaduto sopra con “Yojou-han shinwa taikei”, anche in questo caso bisogna andare sulla fiducia, se la trama interessa a sufficienza ^^

Tocca a voi ragazzi, sotto con i commenti e votate le vostre 3 serie preferite (anche fra quelle non prese in esame) e vedrò di tenere un conteggio aggiornato qui nell’articolo per decidere tutti insieme cosa seguire ^^

ATTENZIONE: è uscita una nuova lista aggiornata con un paio di serie nuove (RAINBOW su tutte) e qualche OVA.

  • Stay Night

    Mi aspettavo di vedere la quarta serie di Zero no Tsukaima :ermm:

  • Hitchcock

    Non capisco perch ci siano tutti questi link a gundam, ma vabb, passiamo al topic fondamentale, penso che gli anime in arrivo non siano davvero niente male, molti sono orientati verso “l’alternativo”, quindi penso che mi godr questa primavera…. sinceramente, nell’ultimo periodo sono usciti alcuni titoli buoni, un bel po’ di ecchi esagerati e qualche perla, ma niente di pi.

  • baka-kun

    K-onnnnnnnnnnn comunque aspetto pure la 4 serie di zero no tsukaima e la 3 di shakugan no shana XDXD

  • Jacques Mate

    Sarei MOLTO interessato di avere ulteriori e pi precise informazioni sui due titoli denominati ‘snob’.

    Di certo se fossero del calibro di Kara no Kyoukai o Serial Experiment Lain li seguirei con molta attenzione…

    • Grande Mu

      Se ci fossero, caro Jacques, sarei ben felice di dartele :happy:

      La trama quella che leggi nell’immagine, il resto sono solo le limitate opinioni del sottoscritto. Se vuoi farti un giro sui siti ufficiali, non troverai comunque molto di pi, purtroppo.

      Non vedo, perdonami, il parallelo con le avventure di Lain e quelle del giardino dei peccatori (per fortuna, in questo caso :sick:) ma direi che sono 4 titoli abbastanza indipendenti l’uno dall’altro: degli stessi autori di “Lain” stato annunciato e si spera uscir in autunno “Despera”, ma non ha nulla a che vedere con queste produzioni… :smile: Speriamo di sapere qualcosa di pi al TAF.

      • Jacques Mate

        Serial Experiment Lain nonostante le tematiche e la profondit con cui sono affrontate non si pu considerare un’opera mainstream, ma semmai un masterpiece per palati fini (dato il ritmo non certo incalzante, l’assenza totale di fan-service di ogni tipo, ecc).
        Kara no Kyoukai di una rara qualit d’animazione, un’originalit del punto di vista psicologico dei personaggi e della gestione dell’ambientazione che definirei “psychorror”.

        Vedo in comune i ritmi, i toni cupi, inquietanti e atipici rispetto ai soliti shonen (ma anche gli stessi seinen) ed i caratteri innovativi che in tempi diversi li hanno caratterizzati.

        Quale dei due titoli non apprezzi?

      • Grande Mu

        “Lain” un capolavoro, di “Kara no kyoukai” la storia dell’animazione ne fa ampiamente a meno :lol:

  • Grande Mu

    La politica di produzione di sequel spesso imprevedibile, per non dire oscura.

    “Seirei no Moribito” stato un capolavoro con un incredibile successo di pubblico e nonostante ci siano 7 romanzi pronti da trasportare in anime non si saputo pi nulla. Anzi, Production I.G. si lanciata su “Kemono no Sou-Ja Erin” investendo un anno intero nella produzione del progetto, che era comunque legato al romanzo omonimo della Uehashi. Bellissimo, ma tanti aspettavano “Yami no Moribito” :cwy:

    “Bamboo Blade” reclama una seconda stagione da 2 anni, e il manga prosegue spedito ma non si capisce perch non venga realizzata, soprattutto alla luce del finale evidentemente aperto. Stesso discorso per “Saki!”, ma almeno qui abbiamo il manga che va a rilento per problemi di salute dell’autrice… :cwy:

    Andando pi indietro negli anni troviamo “Full Metal Panic!” che ha anch’esso uno stuolo di romanzi da trasportare in animazione, ma quei somari di Kyoani se ne fregano pensando ad Haruhi Suzumiya ed improbabili serie che MAI riscuoteranno lo stesso successo dell’originale Ora hanno scovato l’altro coniglio dal MOE-cilindro con le 4 pucciole suonatrici, addio belle speranze di riavere titoli seri :getlost:

    Bisogna avere pazienza e sperare che prima o poi qualcuno si ricordi dei nostri desideri e li possa esaudire :happy:

  • Alexiel Mihawk

    Carino.
    Se penso che ancora sono in alto mare con le serie di quest’inverno mi viene da mettermi le mani tra i capeli.
    Sono sicura al 100% che guarder Heroman, per il resto forse vedr Senkou No Night Raid e Arakawa under the bridge.

    E s anche Hetalia e K-ON che sono perfetti da vedere al lavoro <___<

  • xmistery

    grande
    ma ci sono rimasto cumunque male
    ci sono xxxholic che aspettavo
    la nuova serie di traigun
    ma non c’ il seguito di ralgun
    bhe stiamo a vedere ^^

  • Carletto

    Per quanto riguarda le serie TV:

    Sicuramente non seguiro n K-ON n Hetalia. Hetalia non mi ha mai attirato e le protagoniste di K-ON le trovo sopportabili solo in alcuni doujin…

    Ikkitousen mi ha stancato da parecchio… un’altra insulsa ed inutile stagione -_- passi la prima ma la seconda e la terza sono gi inutili e quindi figuriamoci una quarta.

    Fatte queste premesse l’unica serie che attendevo davvero Mayoi Neko Overrun! ma credo che se avr tempo seguir anche Angel Beats, Ichiban Ushiro no Dai Maou, B Gata H Kei, Working!! e Ookiku Furikabutte.

    Per i film:

    Qui un’occhiata la dar a Trigun e Broken Blade (di cui leggo gi il manga).

    Negli OAV:

    Lo special di Sora no Otoshimono di sicuro non me lo perder

    Coming Soon:

    Tra tutti questi sopra il titolo che pi attendevo nei Coming Soon: Sekirei -Pure Engagement- che spero non mi deluda in quanto a fan service ;D

    Nyan Koi! (enorme e meritato successo) come pensavo non c’ nella lista ma non credo che attenderemo molto per vedere la seconda stagione (visto che gi stata annunciata), le prime tre stagioni di Zero no Tsukaima sono state trasmesse d’estate quindi spero davvero in una quarta stagione quest’anno (visto che lo scorso anno saltato), di Railgun non credo proprio che vi sar una seconda stagione vista la pochezza di idee della prima ma invece spero proprio che, visto il materiale accumulato nelle light novel, si proceda alla seconda stagione con ALMENO 24 episodi di To Aru Majutsu no Index. Ma Black Lagoon che fine ha fatto? Avevo letto da qualche parte che vi sarebbe stata una terza stagione.