Peggiori trasposizioni cinematografiche di personaggi dei fumetti: Marvel (seconda parte)

di bila 10

Blacklist Marvel (seconda parte)

Ciao a tutti,

oggi nelle mie intenzioni c’era quella di pubblicare altro,  ma sentendo i vostri pareri ho deciso di fare un’ultima lista dei personaggi dell’universo Marvel che trasportati sul grande schermo hanno fatto un po’ una figura misera a confronto con i loro cugini a fumetti.

Ci tengo a sottolineare che quello preso in considerazione per questo articolo (così come per gli altri ) è la “trasposizione del personaggio”, quindi quanto il personaggio nel film si discosti dal fumetto; vi dico questo perché non vorrei farvi pensare che stia “bocciando” tutti i film o i personaggi, anche perché i personaggi devono rientrare (come fisionomia e ruolo) nella sceneggiatura e nelle idee del regista; in oltre non ho un indole troppo critica (in pratica  mi “accontento” di ciò che vedo), però ogni tanto è giusto essere oggettivi ed ecco perché oggi vi presento la seconda ( o la terza contando l’articolo sugli xmen) parte della Blacklist Marvel.

Fantastici 4


Tanto per riprendere da dove avevo chiuso l’altro articolo, e ascoltando i vostri pareri, non posso non citare il quartetto di eroi creati da Stan Lee che, al contrario delle aspettative, hanno un po’ deluso i loro sostenitori con i loro film.

Da una parte le storie, dall’altra gli stessi attori, hanno reso le pellicole sui F4 un po’ troppo “lente” e “delicate”, a mio parere quello che si salva di più è “la Cosa”, ma i fan su internet preferiscono bocciarlo i toto. Probabilmente è proprio per le grosse aspettative, che la famiglia di supereroi Marvel ha creato intorno a se’, che al box office non è stato un fallimento, ma di certo grandi incassi non corrispondono a grandi soddisfazioni, almeno per gli appassionati.

P.s. Il film del 1994 non lo considero nemmeno…un po’ per la tecnologia (che ovviamente ai tempi non poteva essere quella moderna…ma almeno un po’ meglio quegli effetti potevano farli) e poi perché non era certo un film multimilionario.

Dr. Doom (Dr. Destino) – Julian McMahon

Vediamo un po’…  la scelta di Julian McMahon poteva starci tutta, non è un attore caratterizzato da interpretazioni di “buoni”, quindi per il lato “umano” ci siamo…però il diabolico Dr. Doom reso un cattivello come tanti: no! Il Dr. Doom è uno dei cattivi (a parere mio e di molti) più belli e complessi che siano stati creati da casa Marvel; non è il solito scapestrato che perde tempo prezioso a spiegare all’eroe i motivi del perché ha fatto qualcosa, così da dare tempo all’eroe di liberarsi e sconfiggerlo, lui è uno “tosto”, mentre in questi 2 film è sembrato troppo “umano”, troppo emotivo. Speriamo però di rivedere prima o poi il caro Victor Von Doom con un ruolo che lo esalti a dovere.

Galactus


Come suggeritomi da qualcuno di voi, effettivamente, il nome di Galactus non può mancare in questa lista; il motivo è uno solo, ma abbastanza importante: è praticamente una comparsa!

Ora ci sta che ci sarebbe stato bisogno di un altro film solo per lui, ma dare così poca importanza ad uno dei migliori 5  cattivi della storia dei fumetti, no! (classifica IGN)

Solo una forma nebulosa del divoratore di mondi, questo è quanto ci hanno regalato da Hollywood, e pensare che questo film è costato più del primo…non c’è da meravigliarsi che abbia incassato meno del suo predecessore.

BlackHeart (cuore nero) – Wes Bentley


Passiamo ora a lidi meno fantascientifici, parliamo dunque di BlackHeart. Figlio del Signore demoniaco Mefisto, e comparso per la prima volta nel mondo dei fumetti in DareDevil, BlackHeart  si presenta a noi cinefili nella pellicola (per altro molto criticata e uno dei motivi è proprio lui) Ghost Rider.

La cosa che più stimola il nervosismo nei fan è il vedere CuoreNero per ( praticamente ) tutto il film in sembianze umane, trasformandosi solo in parte in pochi minuti del film; praticamente uno spreco di risorse da parte di sceneggiatore e regista. Ecco spiegati i motivi delle critiche…chissà se con Ghost Rider: Spirit of Vengeance (previsto per il 2012) ci sarà qualche novità che possa accontentare gli spettatori, aspettiamo ansiosi così da poter dare un giudizio definitivo anche allo stesso Ghost rider.

Kingpin  – Michael Clarke Duncan


Mark Steven Johnson (lo stesso di Ghost Rider) pare avere grossi difetti quando si tratta di villains…come nel caso di Black Heart, anche nel film DareDevil sembra essergli sfuggito qualcosa:  “ non si può stravolgere il cattivo principale, soprattutto se è Kingpin!”

Il film in se’ per se’ non è stato un flop colossale avendo incassato quasi  il triplo del budget iniziale, però la scelta di Michael Clarke Duncan ( John Coffey ne : il miglio verde ) è stata quanto meno un passo falso perché, se da una parte la fisicità dell’attore poteva ( vagamente) ricordare quella del super cattivo  Marvel, dall’altra c’è la scelta ( così come è avvenuto in Thor ) di un attore di colore ( che poco ricorda Kingpin nell’immaginario ) ma soprattutto ( come qualcuno mi ha fatto notare): M.C. Duncan ha un volto che poco si presta alla crudeltà che la figura di Kingpin incarna ( se non mi credete, andate a vedere il film Cross…cioè vi consiglierei di non vederlo, ma nel caso foste cosi coraggiosi, vi accorgerete di ciò che dico riguardo a M.C. Duncan).

Elektra – Jennifer Garner


La moglie di Ben Affleck è stata una scelta sotto alcuni aspetti molto interessante per i panni di Elektra, infatti è rinomata per non usare controfigure per ciò che concerne ruoli di azione, ma questo non fa certo di lei il personaggio meglio riuscito di casa Marvel; è presente in due film (DareDevil, Elektra), ma in nessuno dei due riesce a dare l’idea giusta della vera Elektra.

A conti fatti l’intero  film a lei dedicato è stato un flop ( se fossi in Mark Steven Johnson crederei un po’ di più nella scaramanzia…perché? Perché il soggetto di questo film era il suo…poi per fortuna è stato modificato, altrimenti non oso pensare a ciò che sarebbe successo ) ha incassato poco più del budget speso. Quello che però i fan non accettano è come uno dei personaggi più innovativi di Frank Miller (mica uno sprovveduto) si sia trasformato in una eroina di serie C. Niente da fare, personaggio bocciato!

Con questo concludo la mia BlackList di casa Marvel,  spero di aver accontentato tutti, o quasi; aspetto i vostri pareri e intanto vi do appuntamento alla prossima Blacklist che toccherà l’altro colosso fumettistico americano…avete capito qual’ è?

Mata ne

Bila

[ Fonte | Wikipedia ]

  • Neko Hiba

    Ho sentito per caso qualcuno dire “Superman Returns” :D

    • beel

      si ma superman DC non marvel quindi non c’azzecca nulla :D

      • Neko Hiba

        Leggi l’ultima frase dell’articolo prima di commentare xD dice “prendiamo di mira l’altro colosso fumettistico” e io l’ho inteso come “il prossimo articolo sara sulle trasposizioni DC”
        E superman il top

      • beel

        in quel caso avresti dovuto dire a cosa ti riferivi.. se tutto l’articolo verte sui flop marvel e tu me ne dici uno DC logico arrivare alla mia conclusione, la prossima volta articola meglio il commento o quota la parte interessata :) io l’articolo l’ho letto, tutto.

  • rodimus

    se posso vorrei suggerirti un personaggio pure io

    Gwen Stacy

    io sono rimasto delusissimo dalla parte che le hanno dato in spiderman 3, cio quello che da semrpe il primo vero amore dell’uomo-ragno trasformata in una specie di sciacquetta……

  • Wing

    Sono generalmente d’accordo con la classifica e sopratutto ottima recensione, molto divertente da leggere.
    Per non sono troppo d’accordo con Galactus e Kingpin…

    Secondo me l’idea di usare una “forma nebulosa” stata una idea abbastanza azzeccata, un buon escamotage. Pi che altro come hai citato, non hanno dato abbastanza spazio al soggetto. Purtroppo non possiamo aspettarci delle trasposizioni troppo fedeli dal fumetto, secondo me farlo troppo fedele sarebbe stato anche un po’ ridicolo, un omone con le corna viola… usare una forma un po’ pi astratta d l’idea sufficiente senza fare troppa confusione nelle scene, ricordiamo che Galactus ha anche enormi tentacoli, appunto nei fumetti, la Marvel si prende la libert di poter cambiare le proporzioni dei personaggi. Il problema di fondo che hanno messo Silver Surfer, Doc Doom e Galactus come antagonisti, troppo forti e troppo caratterizzati, non c’ sufficiente spazio in un film di circa 2 ore. Dovevano prenderne uno e basta, in questo modo sono stati una merda tutti e tre…

    Per Kingpin, secondo me la scelta dell’attore invece giusta. Il fatto che sia di colore non assolutamente un problema! Basta vedere Nick Fury del buon Samuel, quasi migliore dell’originale caucasico! Il problema di nuovo il tempo! Poco tempo dedicato a Kingpin e troppo a Bullseye e Elektra; di nuovo troppi personaggi in una volta sola. Duncan come Kingpin ha la faccia del buon business man che cela la violenza del boss della mafia!

    Fondamentalmente il problema delle trasposizioni il tempo che si pu dedicare ai personaggi, meglio che certi facciano solo delle piccole scene come Hawkeye e Black Widow (appunto Iron Man stato un successone!) e che ci si concentri sul protagonista. Purtroppo la Marvel vuole dare dei “fan service” agli appassionati e giustamente farsi un po’ di pubblicit!

    La mia ovviamente non un polemica riguardo all’articolo, ma sul fatto che certi registi sono troppo arroganti nell’usare troppi personaggi complessi con molta storia alle spalle in una volta sola…

    • bila85

      tranquillo, non vedo nessuna polemica, anzi vedo degli ottimi spunti per riflettere, grazie :)
      hai ragione, mi piace quello che dici :)
      ovviamente per quanto riguarda kingpin la mia oltre ad essere una valutazione oggettiva dei fan online, stata anche una mia valutazione…(mi piace molto l’attore e vederlo, come dici giustamente tu, in questo poco tempo dedicatogli, mi dispiace, anche perch kingpin kingpin :) tutti quelli che sono cresciuti negli anni 80 o 90 e che hanno visto i cartoni di spiderman non possono non ricordarsi dell’omone cattivo :D )
      per galactus la forma di nebulosa ci sta anche per i fan, visto che ci sono sue versioni in questo modo, e poi alla fine gactus altro non che una forza cosmica, quindi l’occhio umano che gli da’ una forma :) ; peccato infatti che abbia avuto poco spazio…avrei preferito che avessero abbandonato il personaggio di von doom se dovevano mettere galactus, o quanto meno sfruttare bene uno dei due…2 tra i pi grandi Antagonisti della storia dei fumetti (uso il termine antagonisti perch importante ricordare che galactus non “cattivo”, solo sconveniente per gli esseri umani ).
      ad ogni modo ti ringrazio del commento, ci tengo a sentire i vostri pareri :)

    • Don Homer

      Sono d’accordo con te, il vero problema il tempo.

  • Madness92

    Direi di fare un articolo anke su chi si salva a sto punto :S
    Sempre se si salva qualcuno………..

  • Logan_alle_Hawaii

    condivido in pieno i pareri nell’articolo, Galactus potevano almeno un cincinino farlo vedere…
    kingpin gi mi sono espresso nell’altro articolo, l’attore bravo ma non adatto al ruolo, probabilmente un Tom Cruise truccato come Les Grossman sarebbe stato pi adatto :lol:
    i fantastici quattro manca totalmente come trama, nel primo film presentano i personaggi e alla fine di tutto Doom decide di fare il cattivo…con tante storie potevano almeno vagamente ispirarsi ad una del quartetto e tirare fuori qualcosa di migliore
    nel secondo infatti gi una base c’, ma anche mal struttata…

    personalmente gli unici film marvel su cui non mi sento di fare critiche di nessun tipo sono quello su Blade (tutti) ed il primo Spiderman