Novità editoriali gennaio/marzo 2011 – parte 1

di Ciampax 6

Il nuovo anno è da poco iniziato, ma già in questi giorni le case editrici italiane si sono messe all’opera per portarci tante (ma davvero tante, anzi forse troppe!) novità. Sulla scia del caldo autunno dei fumetti sia Panini che Starcomics (come le altre case editrici di cui parleremo nelle prossime parti di questo articolo) hanno deciso di accrescere il loro portfolio per questo 2011 appena iniziato in maniera davvero consistente. Perciò non perdiamoci in ulteriori chiacchiere e andiamo subito a dare una scorsa alle nuove pubblicazioni presto in fumetteria, partendo come sempre dalle novità Marvelliane!

Per prima cosa, segnaliamo la fine della miniserie “Assedio”, la battaglia che Norman Osborn ha portato al regno di Asgard e che segnerà la fine del Dark Reign e l’inizio della tanto attesa “Età degli Eroi” (e già si vocifera che sarà un ritorno ai temi e alla forza della sfavillante “Marvel Age” del fumetto degli anni Settanta!). Le novità principali di questo primo trimestre, tuttavia, riguardano principalmente alcuni graditi ritorni e alcune meravigliose graphic novel che vi consiglio di non perdere.

Nella collana “100% Marvel” ecco fare il loro ritorno: Moon Knight, il Cavaliere della Luna sotto le quali bianche vesti si cela Marc Spector, condannato ad una vita eterna per proteggere il Mondo dalle tenebre; un nuovo capitolo della serie “Marvel Noir” con protagonisti gli X-Men e… Arma X; i nuovi capitoli di Punisher, I Nuovi Vendicatori, Marvel Zombies, Ghost Rider, Dead Pool; il nuovo capitolo della saga del Punitore di Garth Ennis; le gesta sempre meno politically correct dei Boys sempre di Garth Ennis.Inoltre la terza “saga” degli Ultimate in versione Deluxe, in cui la maga Scarlett… perderà la vita, e gli Ultimate si ritroveranno a dubitare anche dei loro stessi compagni d’arme.

Ma i nuovi arrivi non sono da meno: parte infatti, alla fine di gennaio, la nuova collana dedicata ad Iron Man, dal suggestivo titolo Iron Man Legacy, che al suo esordio presenterà con la saga La Guerra degli Iron Men, in cui un micidiale nemico di tony Stark userà la tecnologia dell’armatura rossa e oro per scatenare un vero e proprio conflitto su scala mondiale. Nella collana “100 %”, invece, vedono il loro esordio due progetti: il primo incentrato sulle vicende del Calabrone Verde, supereroe retrò che vedrà, quasi in contemporanea con la pubblicazione del suo fumetto, l’uscita al cinema del film diretto da Michel Gondry. Il secondo, sempre in concomitanza con una prossima versione cinematografica, vede un ritorno al principio del gruppo mutante di Xavier in X-Men Origins, in cui vedremo la genesi di alcuni dei più famosi mutanti del pianeta, in attesa della pellicola “X-Men: First Class.

Ma le pubblicazioni che (almeno per quanto mi riguarda) sono più attese, sono due graphic-novel dal forte “accento” italiano: la prima di esse è incentrata sull’ormai quasi completamente sparito gruppo “X-Force” (il nome Cable vi dice niente?) e vede protagonisti assoluti il caro vecchio tappetto canadese dai lunghi artigli di adamantio e la spia dalla pelle bianca Domino, in una storia che già dal titolo, X-Force: Sex & Violence, promette di essere una bomba, magistralmente dipinta (e non uso questa parola a caso) dalle sapienti mani del nostro Gabriele dell’Otto. La seconda, invece, quasi a voler celebrare la fine di Assedio (anche se con la saga di Bendis non centra niente) narra di una delle più squallide azioni di Loki, il Dio degli inganni, colpevole dell’omicidio di Balder, il più puro tra gli dei, e delle azioni che il Dio del Tuono dovrà prendere in vece del sommo Odino (assente ingiustificato) nella storia in due parti Thor: Per Asgard, scritta da Roberto Rodi e disegnata da Simone Bianchi.


Oltre alle novità Marvel, Panini ci delizia con alcune opere davvero interessanti: per prima cosa vi segnalo il Catalogo ACME, raccolta ragionata e organizzata (che neanche Mediashopping riesce meglio) di tutte le diavolerie che Will E. Coyote ha acquistato dalla fantomatica casa di produzioni tecnologiche per cercare, ripetutamente e invano, di catturare il Road Runner, più noto come Bip-Bip. Per chi vuole “catapultarsi” oltre i confini della fantasia o lanciarsi “a razzo” nel mondo dei personaggi Looney Tunes, sicuramente un acquisto imperdibile. Per gli amanti dei videogiochi e della “Setta degli Assassini” più famosa del mondo virtuale, ecco invece arrivare Assassin’s Creed: The Fall, storia a cavallo tra il presente e il passato, che, per tutti gli amanti della serie, permetterà di comprendere alcuni punti fondamentali delle storie dei videogames narrate fino ad ora e di immergersi in maniera più profonda nei capitoli che da ora in avanti verranno prodotti. per gli appassionati dei serial televisivi a tema giovanile e vampirico, ecco arrivare, con storie inedite ma complementari alla saga TV, la versione a fumetti di True Blood, opera già di culto, scritte dallo stesso sceneggiatore e creatore della serie Alan Ball. per chi invece predilige storie più mature e “colte”, Panini propone due opere davvero interessanti: Le Aquile di Roma: Fratelli di Sangue, una storia di amicizia tra un centurione romano e un principe germanico, nei mesi appena precedenti al sacco di Roma e alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente; e Sherlock Holmes, una raccolta di nuove avventure del più grande detective di tutti i tempi, scritte da Leah Moore (il padre si chiama Alan. Vi dice niente?), in cui il caro Watson dovrà darsi da fare per salvare l’amico invischiato in un mistero che potrebbe costargli la vita.

Se per quanto riguarda i comics Panini presenta ritorni più che novità, sul versante manga le cose sono ben diverse: ben 13 nuove uscite di cui 2 riedizioni in formato “riveduto e corretto” ci aspettano tra gennaio e marzo. Partiamo da Mad Love Chase una commedia di Takashima Kazusa che vede il giovane principe degli inferi Kaito, alla vigilia delle sue nozze, fuggire sulla Terra insieme alla sua gatta Rebun e nascondersi in un liceo per sfuggire a tutti quelli che si metteranno a dargli la caccia per riportarlo a casa. Di tematiche darkeggianti invece Uragiri-Il Tradimento Conosce il Mio Nome, in cui il protagonista Yuki, in grado di percepire i sentimenti e ricordi di una persona con un solo tocco, si troverà coinvolto nelle vicende di Zess, misterioso ragazzo a cui il protagonista si sente inspiegabilmente legato, anche se non lo ha mai veduto prima. Sulla scia della sua precedente opera, Il Guerriero Alchemico, Nobuhiro Watsuki, già autore di Kenshin Samurai Vagabondo, propone, per i tipi di Planet Manga, Embalming-L’altra Storia di Frankenstein, manga incentrato sulla guerra che Fury Flaitliner porta ai “mostri di Frankeinstein” creati grazie agli appunti sul “primo esperimento di risveglio della Creatura” trafugati al barone Victor Frankenstein.

Dall’autrice di Honey and Clover, ecco arrivare invece Un Marzo da Leoni, storia della solitaria giocatrice di shogi Rei trasferitasi da poco nel Rione Giugno, e della sua amicizia con le tre sorelle Akari, Hinata, Momo, grazie alle quali, forse, la sua vita (e la sua anima) verrà salvata: una storia toccante e profonda che fa riflettere sul significato di colpa, espiazione, dolore. Dall’autrice di 100% Fragola ecco arrivare l’ultima fatica: la miniserie Anedoki-La Tata dei Tuoi Sogni (solo 3 volumi) in cui una prosperosa studentessa di liceo diverrà la “babysitter” di un giovane studente delle medie, scatenando momenti davvero “hot”! Ecco poi un Manwha (pubblicato anche in Giappone) dai toni gotici che si incentra sulla sempreverde storia del “patto con il Diavolo”: March Story, in cui, su una Europa del XVIII Secolo in cui le tenebre incombono grazie alla presenza di oggetti maledetti che rendono folli gli esseri umani, la salvezza del mondo sarà affidata ad un’anima dannata e senza speranza di redenzione.

Dal tono più fantascientifico invece è Shangri-La, la cui protagonista, Kiniko Hojo, dotata di forza straordinaria e di un enorme boomerang, combatte contro la natura selvaggia che, post-effetto serra, ha invaso Tokyo, rendendola una giungla e spingendo i “ricchi” a vivere su Atlas, luogo artificiale posto ad altezza elevata sulla capitale Giapponese. In storie nuove, mai viste prima, torna un personaggio icona del gothic fantasy: Vampire Princess, al secolo Miyu, si troverà ad affrontare un nuovo destino nella sua lunga corsa nell’eternità a causa di un incontro fondamentale per la sua esistenza e che porterà amore e odio nella sua tormentata vita.

Sul versante “shojo”, ecco tre opere che sembrano molto interessanti (perdonatemi, io gli shojo non li leggo a parte rare eccezioni… che portano il nome “Clamp”): Kiss of Rose Princess-Il Bacio della Rosa, in cui la giovane Anis, dopo aver perso il gioiello a forma di rosa che porta sempre attorno al collo si troverà ad affrontare la più terribile delle prove per una adolescente in vista del primo amore, la presenza di 4 bellissimi compagni di scuola che saranno disposti a buttarsi tra le fiamme per lei e che le faranno battere il cuore… non senza delle complicazioni; dall’autrice di Marmelade Boy ecco arrivare Chitose Etc., in una storia di tipici amori come solo la Yoshizumi sa scrivere; infine da Nana Haruta (Chocolate Cosmos, Love-Berrish!) la nuova opera Stardust Wink, una storia di triangoli amorosi in cui un semplice occhiolino può essere fatale!

 

Le due riedizioni che Planet ci propone sono forse ancor più incredibili dell’elenco di novità precedente: in una nuova veste grafica, in volume unico, ecco tornare il capolavoro di Miura (Berserk) e Buronson (Ken Il Guerriero), Il Re Lupo di cui ha trattato ampiamente in un articolo di poco tempo fa il buon Shikaku e per il quale non mi dilungherò oltre. Ma è il secondo ritorno quello che colpisce maggiormente: immaginate di mescolare tra loro manga sportivi “seri” come Rocky Joe e Forza Sugar, in cui la violenza degli scontri è fortemente legata alla storia, allo spirito, alla personalità e alle vicende dei personaggi. ora immaginate di metterci, come protagonista, uno sfigato insulso demente al cui confronto Gigi la Trottola risulta davvero una sorta di supereroe. Quello che otterrete è Noritaka-Il Re della Distruzione, opera di ormai oltre 30 anni ad opera di Hideo Murata e Takashi Hamori che ha segnato la nascita di un intero filone di “parodie” di cui il già citato Gigi la Trottola divenne l’emblema. Un manga divertente, esilarante, che già solo nell’espressione vivace e intelligente del protagonista trova sufficienti motivazioni di risa e che vi consiglio di non perdere!

 

Bene, come al solito quando si parla di cose belle non ci si rende conto del tempo che passa e di quante cose vengono dette. Per il momento mi fermo qui, ma vi do appuntamento a domani con la seconda parte di questo articolo in cui vedremo le novità che ha da proporci la casa editrice di Perugia! Ci leggiamo, gente!

  • Carletto

    Di tutte queste opere prender solo Anedoki, il resto non mi interessa proprio… -_-

  • CentoxCento

    No Ri Ta Kaaaaaaaaaaaaaa??
    siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii xD

  • Fabius Bile

    non ditemi che riprendono quella cretinata di Noritaka (veramente orrendo) e paragonarlo a Dash Kappei oltremodo offensivo, e non se ne parla di ristampare quel capolavoro del Violinista di Hamelin, che tristezza ste case italiane.

  • nessuno1234

    noritaka uno dei manga pi belli di sempre……

    • Fabius Bile

      Ahahahahah, il mondo bello perch vario, senza offender nessuno, ma a parer mio una CRETINATA colossale.

  • Fra

    Da quanti numeri sar composto Noritaka?
    Non lo trovo da nessuna parte.

    Speriamo che la serie arriver fino alla fine cmq…..