Reply To: Naruto 435: Discussione degli Spoiler

#654299
Key
Membro

forse lo sei, forse hai ragione, chissà… preferirei comunque vedere i vari Kiba, Hinata ecc ecc. coinvolti nella ricerca di Nagato e non Sakura. Perchè? Perchè è giusto che stia con la sua maestra che non è al massimo e si preoccupi per Naruto. Credo che sia giunto il momento per Ino di dimostrare di non essere totalmente inutile(dato che con Kakuzu ha fatto la spettatrice non pagante), stesso discorso per Shino, presentato come uno shinobi praticamente imbattibile nella prima parte del manga e poi totalmente dimenticato dopo lo scontro (in cui perlatro risultò vincitore, con Kankuro) per non parlare poi di Neji, Gai e compagnia, certo è impossibile dare il giusto spazio a tutti, ma almeno a coloro che sono stati dimenticati o che fino ad ora non hanno dimostrato niente… Dopo averci fatto vedre i progressi (enormi, anche troppo) di Naruto, sarebbe giusto concentrarsi un poco su questi personaggi, tanto Sakura tornerà alla ribalta in futuro, o vi siete scordati di Sasuke?

Questa volta non sono assolutamente d’accordo con te, Sakura in questo momento è la persona più vicina e importante per Naruto, ed è più che giusto che corra in suo soccorso, anche a costo di lasciare sola Tsunade, invecchiata e allo stremo delle forze, certo, ma non mezza morta…
Ora come ora chi rischia veramente è solo e soltanto Naruto e una Sakura spettatrice non ci stà assolutamente più.
Gli altri personaggi da te citati sono secondari e ai fini della trama servono solo come supporto e contorno per i veri protagonisti, per cui per quanto sia indubbiamente un peccato non vedere gente come Neji, Gai e compagnia bella non sono comunque fondamentali per il prosequio della storia, al contrario di quanto è Sakura.
Che tornerà alla ribalta è più che scontato, ma non è solo Sasuke il suo problema, in questo momento ciò che più dovrebbe preoccuparla è proprio Naruto, il suo compagno di squadra (se non qualcosa di più…) che stà affrontando il leader del’Akatsuki, l’organizzazione dei cattivoni per antonomasia della storia.