Reply To: Naruto 440: Ipotesi e discussione spoiler

#659001
shikaku
Membro

ho trovato due cose non troppo chiare nel discorso di Minato:
da come parla di Tobi/Madara sembrerebbe non aver capito il motivo per cui riusciva a prevedere tutte le sue mosse: quindi dovremmo intendere che il 4° sapeva solo che era il capo dell’Akatsuki e non che si trattava appunto di Madara? tenendo presente che lui dovrebbe sapere come funziona lo sharingan, visto che è morto un po’ dopo che Kakashi l’aveva avuto da Obito…

Credo che tu abbia ragione

non mi è del tutto chiaro il senso del discorso sull’odio e gli shinobi: hanno il compito di combattere l’odio – dice verso la fine – ma è proprio la loro esistenza, questo sistema di cose, che lo motiva…? spero che il carattere rivoluzionario di Naruto/hokage non si riveli proprio quello di eliminare i ninja per rispondere alla domanda di Pain….

qualcuno sa illuminarmi? 😉 :ciao:

A generare l’odio è il sistema “politico” con cui è organizzato iul mondo ninja. Ogni nazione ha un suo villaggio ninja e ogni nazione cerca di ottenere il massimo per i suoi abitanti per questo gli altri sono considerati possibili nemici o comuqnue se sottomessi possono migliorare le condizioni di vita della nazione dominante. Insomma proprio come avveniva in Europa e poi America e Africa fino alla Prima guerra mondiale con le conquiste di altri popoli. Ogni nazione per proteggere e curare il proprio popolo deve scontrasi con altri che invece volgiono salvaguardare altre persone. In questo modo l’amore fin quandoe siset genera odio. Ed i ninja (i singoli) devono combattere ogni giorni contro questo odio che è generato dal sistema ninja. Anche Pain non è altro che un vittima, vitttima dell’amore egoistico delle grandi potente che mirando a salvaguaradre gli interessi dei propri abitanti non esita a sacrificare le popolazioni straniere. Quello di Naruto è un mondo militaristico dove ogni potenza deve mostrare la propria forza per affermare la sua posizione di potenza e quinid a Naruto è lasciata la responsabilità di trasformare l’amore egoistico che ogni nzione ha per i propri abitanti in un amore solidale e universale. Per ora il benessere che porta ala pace lo vivono a turno i vincitori di una guerra, ma non si conosce un clima di pace generale globale, una situazione in cui ogn i nazione è alleata di un’altra, dove non c’è competizione ma supporto, insomma un utopia.
Per capire con un esempio attuale (più o meno) gli USA per amore della propria gente ha attaccato l’Afganistan generando odio e i soldati ogni giorno lottano contro questo odio che loro stessi come USA hanno creato per amore, il tutto perchè si sono volute affermare le proprie ragioni in modo egoistico fregandosene degli altri.