Reply To: Ichiraku Ramen

#906074
Pat Bateman
Membro

NON DIRE COSÌ QUANDO C’È ANCHE LUI!!!
Ma te le cerchi però è!!! :asd:

ciao Pat!! visto che sei tornato ora rileggiti il mio megapost di ieri che è molto interessante :asd:

PS. oh alla fine l’abbiamo presa la TV….ma non abbiamo speso mille euri….ma 1999 XD

Di la verità, ci godi a farmi leggere spaginate di roba :asd:
Adesso mi aggiorno 😉

———- Post added at 20:53 ———- Previous post was at 20:42 ———-

Il discorso è un po’ più complesso di così ovviamente. :asd:
Ogni sport ha i propri esercizi favorevoli e quelli che causano solo dei problemi. Nel nuoto, il tuo fisico può perfino determinare il tipo di gara che ti si confà. Io per esempio sono adatto a gare molto corte, in cui bisogna dare il massimo dello sforzo in pochi metri, perché nelle gare di resistenza contano resistenza, appunto, e tecnica (infatti non vado oltre i 200 m :asd:). Un fisico gracile, affusolato e tonico ti permette di ottimizzare e di poter fare gare lunghe. Un po’ la differenza che c’è tra un uomo che fa mille alzate con un peso da un Kg e quello che ne fa una con un peso da 50.

Hai ragionissima su quanto hai scritto, però in realtà c’è una spiegazione ed è la componente genetica, in particolare di quante fibre muscolari rosse (adatte a sforzi brevi ed intensi) e bianche (adatte invece per meno intensi ma prolungati) si dispone.
A questo c’è da aggiungere indubbiamente una componente ambientale, ovvero quale/i sport e con che frequenza si sono praticati da piccoli fino allo sviluppo (dopo lo sviluppo si può migliorare discretamente ma la base è ormai quella oltre alla genetica appunto oltre si passa al doping con rischi annessi).


@Ichigo2
so che dovevo rileggere (e l’ho fatto) il tuo megapost ma non avevo molto da aggiungere, qui invece si :asd: