Bestemmioni in dialetto austro-ungarico pre e post Kaguya

  • Questo topic ha 102 risposte, 16 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 7 anni, 1 mese fa da kant.
Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 103 totali)
  • Autore
    Post
  • #999144
    Jiraiya92
    Membro

    I topic riassuntivi che ho citato ieri li aprirò ma quando il forum sarà a posto. Al momento mi da problemi di scrittura/ impostazione della pagina. (S P A Z I O ).Non potendo andare a capo e distanziare i paragrafi non potrei fare un lavoro chiaro. In ogni caso concordo con tutto quello che state dicendo. Come detto ieri, alcuni capitoli presi singolarmente sono anche accettabili e discreti, però nella percezione generale della storia, questi archi narrativi sono proprio brutti (certamente il punto più basso del manga).Quest’ultima parte tra Naruto e Sasuke invece mi sta piacendo (tralasciando il modo e i tempi frettolosi ed innapropriati in cui è avvenuto, ma di questo ne parlerò con precisione nella futura analisi per capitolo). E’ anche più facile da realizzare da parte di Kishi perchè può giocare sul fattore nostalgia, ecc… (S P A Z I O ).Poi nulla mi toglierà dalla testa che la guerra è stata un’imposizione da parte della redazione. Kishi puntava verso altro e i segni c’erano. Per esempio quando Naruto sulll’isola tartaruga riesce per la prima volta ha controllare il chakra della volpe, quel momento era inteso come il power up definitivo. Invece abbiamo visto dove siamo andati a finire con continui power up e nuovi design per far fronte a nemici sempre più ultraterreni (S P A Z I O ). Stesso discorso per Sasuke: il Susanoo mostrato contro gli zetsu bianchi era inteso come il Susanoo definitivo di Sasuke. Il Susanoo gigante di Madara era infatti stato dipinto come prerogativa esclusiva di Madara stesso. (S P A Z I O ). Da qualche dichiarazione rilasciata da Kishi si intuiva che la storia aveva preso una piega che lui non voleva. ( S P A Z I O ). Quest’ultima saga non solo per me è stata imposta dalla redazione (e ciò si spiegherebbe il perchè è così poco emozionante, tranne rari casi), ma la redazione ha pressato anche per farla durare il più a lungo possibile (parliamo di quasi 20 volumi!). Sembrava proprio un progetto non di Kishi, non “sentito e vissuto” da lui. E se proprio l’autore non prova passione al 100% per la storia che sta costruendo allora vuol dire che c’è qualcosa che non va. (S P A Z I O ). Dico questo non solo per i motivi che ho spiegato qui sopra, ma anche per un’altra serie di coincidenze: terminata la guerra di One Piece che ha riscosso enorme successo, poco dopo è guarda caso iniziata la guerra in Naruto (si era distanti dalla dichiarazione di guerra di Tobi, e non vi erano segni che portavano a quello, ma la storia stava andando a parare verso altro, suggerendo che si sarebbe risolta con i soli ultimi membri rimasti dell’Akatsuki, e l’ipotetico aiuto di Kabuto ma senza l’esercito di edo. Poi è logico: basta piazzare, durante il summit, la dichiarazione di guerra di Tobi senza un pretesto ed il gioco è fatto. Ricordiamoci che infatti a suo tempo Tobi/Obito non aveva un esercito al suo comando. Dichiarava guerra senza che avesse possibilità di vittoria. Non aveva nessuno se non Kisame. Magicamente è comparso Kabuto che ha permesso di dare il via alla guerra. Che coincidenza! No. La storia molto probabilmente sarebbe proseguita sui classici canoni delle operazioni dell’Akatsuki, questa volta su più larga scala). (S P A Z I O ). La seconda coincidenza è che una volta terminata la guerra di OP, ed iniziata quella in Naruto, su Shonen Jump è magicamente iniziata una terza guerra, quella del manga di Toriko. Due coincidenze sono un po’ troppe. Toriko infatti stava diventando il nuovo “3” della triade dei migliori manga di Jump in termini di apprezzamento. Quale modo migliore per elevare ulteriormente il suo status se non fargli iniziare un’altra guerra? Poi finita la guerra Toriko è crollato per apprezzamento, mentre Naruto nonostante le schifezze è riuscito a rimanere sempre nelle alte posizioni, a testimonianza che insieme a OP, è l’unico manga di Jump ad essere veramente una pietra miliare che ha segnato un’epoca ( S P A Z I O ). Il terzo punto invece è una mia riflessione: stavo pensando che mai prima di OP e la guerra di Marineford ci sia mai stata una guerra in un manga di Jump. Di questo pensiero però non sono sicuro. Certamente da quando è iniziato OP, non si è mai vista alcuna guerra se non la prima con Marineford. Prima del 97 invece non so. ( S P A Z I O E A C A P O ). Come vedete gli indizi portano in questa direzione, ed è un estremo dispiacere notare ciò, perchè non si saprà mai cosa Kishi avrebbe realizzato e verso che altre strade sarebbe andato (di sicuro migliori).

    #999145
    Bunta-sama
    Partecipante

    Jira, pur concordando sul fatto che quelli del Jump abbiano fatto pressioni su Kishi (nessuno ha mai scordato il fatto ke Kakashi avrebbe dovuto lasciarci le penne contro Hidan e Kakuzu), credo che, in linea di massima, l’idea originale del mangaka sia comunque quella che stiamo leggendo. Mi spiego.
    Probabilmente Kishi aveva in testa da tempo sia la “guerra” che Kaguya, che il confronto finale tra l’Uchiha e l’Uzumaki. Consideriamo questi dei “paletti” atti a delimitare i punti esterni entro cui costruire la storia. Ai piani alti sarà bastato dire all’autore di allungare il brodo tra i vari paletti, e/o di inserire colpi di scena ad effetto, super pow-up, per rovinare l’idea stessa del mangaka.
    In virtù di tale ragionamento, c’è da chiedersi non COSA ci avrebbe mostrato Kishi senza le pressioni evidenti della casa editrice ma COME ci avrebbe raccontato la sua storia.

    #999148
    Jiraiya92
    Membro

    Jira, pur concordando sul fatto che quelli del Jump abbiano fatto pressioni su Kishi (nessuno ha mai scordato il fatto ke Kakashi avrebbe dovuto lasciarci le penne contro Hidan e Kakuzu), credo che, in linea di massima, l’idea originale del mangaka sia comunque quella che stiamo leggendo. Mi spiego.Probabilmente Kishi aveva in testa da tempo sia la “guerra” che Kaguya, che il confronto finale tra l’Uchiha e l’Uzumaki. Consideriamo questi dei “paletti” atti a delimitare i punti esterni entro cui costruire la storia. Ai piani alti sarà bastato dire all’autore di allungare il brodo tra i vari paletti, e/o di inserire colpi di scena ad effetto, super pow-up, per rovinare l’idea stessa del mangaka.In virtù di tale ragionamento, c’è da chiedersi non COSA ci avrebbe mostrato Kishi senza le pressioni evidenti della casa editrice ma COME ci avrebbe raccontato la sua storia.

    Sono in disaccordo.Come detto le coincidenze sono troppe, e alcune dichiarazione di Kishi suggerivano altro (non chiedetemi di postarle perchè non so più dove le ho lette). (S P A Z I O ). Come detto, solo tornando indietro al summit alla dichiarazione di guerra di Obito si notò a suo tempo (ed ora si ha un quadro completo per dirlo) che tale svolta sarebbe stata senza senso. Tobi non aveva un esercito per combattere l’alleanza (gli zetsu che sono stati carne da macello dall’inizio alla fine? seriamente?), e anche dopo la “magica” comparsa di Kabuto ha continuato a non averlo. L’inserimento di Kabuto in quella maniera è stato solo propedeutico per l’avvenimento della guerra. Senza la coincidenza di Kabuto che è in grado di resuscitare tutti quei morti (anche qui forzatura tremenda a mio parere) la guerra non ci sarebbe stata. Kabuto avrebbe resuscitato al massimo solo Itachi e Madara (in modo da avere l’ultimo addio tra Sasuke e Itachi e qualche avvenimento importante per Madara). Le vicende si sarebbero svolte in maniera diversa. Si può essere quasi sicuri. (S P A Z I O ).Ci sarebbe stato un conflitto su larga scala, ma la guerra non ci sarebbe stata. Di conseguenza probabilmente non avremmo avuto power up su power up per compensare situazioni sempre più difficili e nemici sempre più potenti. Lo svolgimento sarebbe stato molto più simile alle altre saghe di Naruto vs Akatsuki. ( S P A Z I O ).Due guerre appena la fine di una che ha ricevuto consensi immensi, non sono una sola coincidenza. Una non lo è. Figuriamoci due. ( S P A Z I O). Poi si aggiungono le parole di Kishi. ( S P A Z I O ). Sappiamo quando è stata pensata Kaguya, cioè la prima volta che Madara cita la storia antica durante la guerra. Sono più che sicuro che se non si fosse arrivati a quel punto Kaguya non sarebbe affatto apparsa. L’albero divino sarebbe stato solo lo “strumento” per lo tsukuyomi infinito, con solo un collegamento per “pura informazione” alla storia antica (se avesse voluto dire qualcosa al riguardo). Lo zetsu nero sarebbe stato semplicemente la volontà di Madara (non vi erano infatti minimamente segni che lasciassero intendere che lo zetsu nero sarebbe stato qualcosa di diverso dalla volontà di Madara). (S P A Z I O ).Si capisce come tutto sia stato un work in progress, senza pianificazione iniziale, altrimenti certe incongruenze non sarebbero venute fuori (ed infatti fino al summit non vi sono mai state incongruenze rilevanti per la storia). ( S P A Z I O ).

    #999149
    Bunta-sama
    Partecipante

    Avevo capito ciò che intendevi ma, a quanto pare, tu non hai compreso ciò che intendevo io.

    Il modo in cui si è svolta la guerra è sicuramente una forzatura del Jump; il fatto che la stessa (considerando inalterati i “paletti” predisposti da Kishi) si sarebbe combattuta nonostante ciò mi pare assai probabile. Tutto sta, come dicevo prima nel COME sono raccontate le cose.
    Magari non sarebbe stata così come l’abbiamo vista ma, di sicuro, essa era necessaria per far unire tutti gli shinobi sotto un’unica bandiera. Se ciò non fosse accaduto, la “spirale d’odio” che Naruto tenta di spezzare non avrebbe avuto modo d’essere infranta, non essendoci stata testimonianza diretta di tutte le parti in campo, né tantomeno una lotta spalla a spalla tra quelli che, fino a pochi giorni prima, si consideravano nemici giurati.
    Che Kabuto dovesse tornare in scena, e in grande stile, lo si poteva immaginare già da prima dello scontro tra i fratelli Uchiha, quando Naruto lo incontra nel bosco e ne scorge l’inizio della trasformazione in Kabutomaru.
    Che di Kabuto si sia abusato eccessivamente è fuori questione. Era normale ipotizzare che, avendone assunti i poteri, potesse utilizzare le tecniche di Orociok, magari anche meglio. Non è concepibile che potesse controllare tutti i resuscitati portati sul campo di battaglia.
    I jinchuuriki, l’Aka e Madara sarebbero bastati a fare il casino necessario.
    Che TObito puntasse sull’esercito di zetsu bianchi non è da escludere. Dopotutto, sarebbe bastato renderli un po’ più insidiosi per renderli degni di essere chiamati nemici. La presenza massiccia degli edo, forse, ha reso necessario il loro “ridimensionamento”.

    Come vedi, la linea guida di Kishi poteva essere tranquillamente la stessa che ci ha mostrato. Solo è stata snaturata dall’avidità dei capoccioni.

    #999151
    kant
    Membro

    Sono in disaccordo.Come detto le coincidenze sono troppe, e alcune dichiarazione di Kishi suggerivano altro (non chiedetemi di postarle perchè non so più dove le ho lette). (S P A Z I O ). Come detto, solo tornando indietro al summit alla dichiarazione di guerra di Obito si notò a suo tempo (ed ora si ha un quadro completo per dirlo) che tale svolta sarebbe stata senza senso. Tobi non aveva un esercito per combattere l’alleanza (gli zetsu che sono stati carne da macello dall’inizio alla fine? seriamente?)

    non erano tanto carne da macello, solo il naruto in modalità jinchuriki riusciva a distinguerli dagli originali, ad inizio guerra nessuno(naruto incluso) era a conoscenza di tale capacità, per cui la strategia di tobi non era affatto campata in aria

    p.s.
    riguardo la spaziatura, prova a cambiare browser, usa qualche versione portable, ad esempio io con firefox 33beta9 non ho di questi problemi

    #999152
    Redazione
    Amministratore del forum

    Un saluto ed un bentrovati a tutti , inizio col dire il titolo di questo thread é appropriatissimo, delle ultime scelte narrative di kishi ne avessi condivisa una… ho aspettato a giudicare perché molte volte in corso d’opera Kishi mi ha fatto cambiare idea… Tobi/Obito docet, a me non piaceva ma kishi l’ha gestita con maestria, quindi dando per assodata questa maestria di kishi l’aver gestito nel finale così tanti personaggi in modo così inappropriato mi ha deluso ancor di + !…
    Kaguya?!?!? Un personaggio introdotto all’improvviso in pochi capitoli, scorparsa in ancor meno, cosa ci ha lasciato? Che senso ha avuto per la storia ? Cosa ha aggiunto ? Mah… E’ servita giusto per chiudere il cerchio sharingan/ byakugan ed i vari nessi logici…
    Koruzetsu, doveva essere la volontà di Madara, abbiamo scoperto o meglio lui si é rivelato come la volontà di Kaguya, in finale a me sembrava + la volontà dell’albero a cui la stessa Kaguya obbediva, ma anche questo personaggio gestito malissimo, alla fine tutto nasce da questo personaggio, volontà, che ha manipolato e gestito tutti, si “potrebbe” dire che il vero “architetto” di tutto fosse lui.. ma in questo caso un personaggio che é stato nell’ombra da sempre se gli vuoi attribuire questo ruolo devi dargli capacità e lo spazio che merita, anche Koruzetsu gestito in modo pessimo. Madara, tasto dolente, una vita ad aspettare che avesse entrambi i rinnegan per ammirare il suo vero potere, potere che a dire di Obito, portatore di un suo rinnegan con entrambi gli occhi doveva esser immenso, nel momento in cui recupera entrambi gli occhi Kishi lo leva dai giochi, davvero faccio ancora fatica a capirlo… Mi fermo qui, le cose da dire sarebbero tantissime … ma oramai non ha + senso…

    #999161
    Jiraiya92
    Membro

    Avevo capito ciò che intendevi ma, a quanto pare, tu non hai compreso ciò che intendevo io.

    Il modo in cui si è svolta la guerra è sicuramente una forzatura del Jump; il fatto che la stessa (considerando inalterati i “paletti” predisposti da Kishi) si sarebbe combattuta nonostante ciò mi pare assai probabile. Tutto sta, come dicevo prima nel COME sono raccontate le cose.
    Magari non sarebbe stata così come l’abbiamo vista ma, di sicuro, essa era necessaria per far unire tutti gli shinobi sotto un’unica bandiera. Se ciò non fosse accaduto, la “spirale d’odio” che Naruto tenta di spezzare non avrebbe avuto modo d’essere infranta, non essendoci stata testimonianza diretta di tutte le parti in campo, né tantomeno una lotta spalla a spalla tra quelli che, fino a pochi giorni prima, si consideravano nemici giurati.
    Che Kabuto dovesse tornare in scena, e in grande stile, lo si poteva immaginare già da prima dello scontro tra i fratelli Uchiha, quando Naruto lo incontra nel bosco e ne scorge l’inizio della trasformazione in Kabutomaru.
    Che di Kabuto si sia abusato eccessivamente è fuori questione. Era normale ipotizzare che, avendone assunti i poteri, potesse utilizzare le tecniche di Orociok, magari anche meglio. Non è concepibile che potesse controllare tutti i resuscitati portati sul campo di battaglia.
    I jinchuuriki, l’Aka e Madara sarebbero bastati a fare il casino necessario.
    Che TObito puntasse sull’esercito di zetsu bianchi non è da escludere. Dopotutto, sarebbe bastato renderli un po’ più insidiosi per renderli degni di essere chiamati nemici. La presenza massiccia degli edo, forse, ha reso necessario il loro “ridimensionamento”.

    Come vedi, la linea guida di Kishi poteva essere tranquillamente la stessa che ci ha mostrato. Solo è stata snaturata dall’avidità dei capoccioni.

    Ho capito quello che intendi.

    Forse mi sono espresso male. ( S P A Z I O ).
    Quello che volevo dire è che Kishi avrebbe utilizzato un’impostazione diversa da quella della guerra ma avrebbe mantenuto alcuni punti fermi (es. Kabuto vs i 2 uchiha, Obito e biju vs Naruto e Bee, ecc…). I punti fermi sono necessari per andare avanti nella trama, però con l’impostazione diversa da quella della guerra non ci sarebbero state tutte quelle situazioni schifose che invece sono successe. (S P A Z I O ).
    Non avendo l’impostazione della guerra, tutto quello che è stato affrettato in questa saga non lo sarebbe stato con l’altra impostazione. Non so se mi sono fatto capire.
    Ma non parlo solo di forzature “temporali”, ma anche di molti altri aspetti. (S P A Z I O ).

    Prima che il forum venisse chiuso 5 mesi fa mi pare di aver scritto un lungo post in cui ipotizzavo uno scenario diverso da quello della guerra pur mantenendo alcuni punti fermi come ho detto sopra (uno scenario che era in linea con lo stile di Kishi, quello che penso avrebbe fatto a grandi linee). Si riprendeva anche il concetto di unione dei villaggi, messaggio di pace, cattura dei biju restanti, ecc, ecc…
    Tutto ciò mantenendo l’impostazione di Kishi. ( S P A Z I O ).

    Mantenendo i “punti fermi”, la vicenda si sarebbe potuta svolgere probabilmente seguendo il classico canovaccio delle operazione dell’Akatsuki.
    Quindi come dicevo, senza un’impostazione che ti porta ad esagerare sempre più, Kishi avrebbe affrontato quelle scene che voleva disegnare senza però ricorrere ad esagerazioni sempre più grandi come invece è avvenuto (perché appunto l’impostazione diversa rende molto più difficile fare esagerazioni ultraterrene come nella guerra). Si sarebbe mantenuto il “sapore classico del manga” (in particolare della seconda parte) senza frettolosità e robe varie. (S P A Z I O ).
    Ironicamente tale impostazione di questa saga pre-finale avrebbe consentito al manga di durare molto di più (e quindi avrebbe fatto felici i redattori e la dirigenza), però invece hanno preferito imporre una “cosa” che invece non si addiceva allo spirito di narrazione del manga 8es: quando Kishi ci mostrava i flashback durante i periodi bellici si soffermava solo sulle vicende di piccoli team, a testimonianza che il mostrare conflitti astronomici non era nel suo interesse). ( S P A Z I O ).

    non erano tanto carne da macello, solo il naruto in modalità jinchuriki riusciva a distinguerli dagli originali, ad inizio guerra nessuno(naruto incluso) era a conoscenza di tale capacità, per cui la strategia di tobi non era affatto campata in aria

    p.s.
    riguardo la spaziatura, prova a cambiare browser, usa qualche versione portable, ad esempio io con firefox 33beta9 non ho di questi problemi

    Sì. Me lo ricordo bene. E’ la parte notturna. Ma quanto è durata? 3/4 capitoli? irrilevante a conti fatti. ( S P A Z I O ).
    Sin dall’inizio della guerra gli zetsu sono stati carne da macello. Non hanno mai rappresentato un pericolo se non per i ninja qualunque. Erano piazzati solo per far vedere che intorno ai protagonisti e comprimari c’era il casino della guerra.
    Kishi probabilmente si è accorto di ciò in corso d’opera e li ha utilizzati come strumento di logoramento per l’alleanza nei momenti di riposo (alla fine solo uno durato praticamente uno sputo), però al di fuori di questo gli zetsu non hanno mai avuto rilevanza ( S P A Z I O ).

    PS: non mi metto a cambiare il browser solo per Komixjam, dato che tutti gli altri siti internet non mi danno problemi. E’ un problema del forum. Speriamo che venga ripristinato in toto il più velocemente possibile. Grazie comunque per il suggerimento 😉 ( S P A Z I O ).
    Domanda per i mod: sapete all’incirca tra quanto sarà operativo il nuovo forum perfettamente funzionante? ( S P A Z I O ).

    Un saluto ed un bentrovati a tutti , inizio col dire il titolo di questo thread é appropriatissimo, delle ultime scelte narrative di kishi ne avessi condivisa una… ho aspettato a giudicare perché molte volte in corso d’opera Kishi mi ha fatto cambiare idea… Tobi/Obito docet, a me non piaceva ma kishi l’ha gestita con maestria, quindi dando per assodata questa maestria di kishi l’aver gestito nel finale così tanti personaggi in modo così inappropriato mi ha deluso ancor di + !…
    Kaguya?!?!? Un personaggio introdotto all’improvviso in pochi capitoli, scorparsa in ancor meno, cosa ci ha lasciato? Che senso ha avuto per la storia ? Cosa ha aggiunto ? Mah… E’ servita giusto per chiudere il cerchio sharingan/ byakugan ed i vari nessi logici…
    Koruzetsu, doveva essere la volontà di Madara, abbiamo scoperto o meglio lui si é rivelato come la volontà di Kaguya, in finale a me sembrava + la volontà dell’albero a cui la stessa Kaguya obbediva, ma anche questo personaggio gestito malissimo, alla fine tutto nasce da questo personaggio, volontà, che ha manipolato e gestito tutti, si “potrebbe” dire che il vero “architetto” di tutto fosse lui.. ma in questo caso un personaggio che é stato nell’ombra da sempre se gli vuoi attribuire questo ruolo devi dargli capacità e lo spazio che merita, anche Koruzetsu gestito in modo pessimo. Madara, tasto dolente, una vita ad aspettare che avesse entrambi i rinnegan per ammirare il suo vero potere, potere che a dire di Obito, portatore di un suo rinnegan con entrambi gli occhi doveva esser immenso, nel momento in cui recupera entrambi gli occhi Kishi lo leva dai giochi, davvero faccio ancora fatica a capirlo… Mi fermo qui, le cose da dire sarebbero tantissime … ma oramai non ha + senso…

    Concordo in tutto. Alla fine l’unica parte che si salva è il primo capitolo della morte di Obito, quello poetico con l’incontro con Rin, non il secondo con le schifezze di spiriti e robe varie che hanno fatto diventare Kakashi ultra-power (per cosa poi?), e la sola coreografia dell’attacco finale per il sigillo di Kaguya.

    #999163
    Bunta-sama
    Partecipante

    Jira, alla fine dicevamo la stessa cosa.
    Tu li chiami “punti fermi”, io li definisco “paletti”.
    A ribadir il fatto che non si debba parlare di COSA ma di COME Kishimoto ci avrebbe raccontato la sua storia.

    #999165
    Jiraiya92
    Membro

    Jira, alla fine dicevamo la stessa cosa.
    Tu li chiami “punti fermi”, io li definisco “paletti”.
    A ribadir il fatto che non si debba parlare di COSA ma di COME Kishimoto ci avrebbe raccontato la sua storia.

    Sì, sì.

    Come dicevo: è logico che se te affronti la storia in una maniera diversa, impostando la saga in maniera diversa (es: con i classici raid dell’akatsuki, questa volta in più punti contemporaneamente), il risultato che ne deriva è diverso.
    Se imposti il tutto in maniera consona a quello che è sempre stato il manga allora è veramente difficile svarionare ed incorrere in esagerazioni.
    Infatti appena Kishi ha cambiato l’impostazione ne è venuta fuori una cosa totalmente sbilanciata, esagerata, e distante dalle emozioni (tutte, comprese adrenalina, mistero, ecc…) del solito manga.

    Molti affermano che dall’inizio del summit il manga inizi a calare. Secondo me non è vero.
    Appena inizia la saga della guerra precipita di botto (salvo casi di parti molto belle come il flashback della nascita di Naruto). E’ palese come cosa. Ed e’ un’altra strana coincidenza.
    Non si peggiora così da un momento con l’altro.

    E’ diventata quasi una fine (in quanto è la mega saga finale) staccata dal resto del (VERO) manga.

    #999167
    Bunta-sama
    Partecipante

    E’ diventata quasi una fine (in quanto è la mega saga finale) staccata dal resto del (VERO) manga.

    Quando entrano in ballo gli interessi di mercato e le direttive dall’alto, poco si può imputare all’autore. E lì non ci si può far niente.

    Ribadisco, le cose che proprio non vanno giù sono state le scelte fatte durante lo scontro con Kaguya in merito ai personaggi di Kakashi e Sakura. Troppo “sopravvalutati” e “pompati” in quel frangente. Stonavano decisamente.

    Addirittura la Reverse Sexy no Jutsu di Naruto era accettabile, visto che comunque si rifà al carattere del biondino ed alla sua leggerezza ed ingenuità.

    Altra cosa, un po’ più indietro nei capitoli, è l’attacco rasengan corale dei ragazzi di Konoha. Quella è stata n’altra cosa allucinante. Senza capo né coda.

    #999171
    kant
    Membro

    Sì. Me lo ricordo bene. E’ la parte notturna. Ma quanto è durata? 3/4 capitoli? irrilevante a conti fatti. ( S P A Z I O ).
    Sin dall’inizio della guerra gli zetsu sono stati carne da macello. Non hanno mai rappresentato un pericolo se non per i ninja qualunque. Erano piazzati solo per far vedere che intorno ai protagonisti e comprimari c’era il casino della guerra.
    Kishi probabilmente si è accorto di ciò in corso d’opera e li ha utilizzati come strumento di logoramento per l’alleanza nei momenti di riposo (alla fine solo uno durato praticamente uno sputo), però al di fuori di questo gli zetsu non hanno mai avuto rilevanza ( S P A Z I O ).

    PS: non mi metto a cambiare il browser solo per Komixjam, dato che tutti gli altri siti internet non mi danno problemi. E’ un problema del forum. Speriamo che venga ripristinato in toto il più velocemente possibile. Grazie comunque per il suggerimento 😉 ( S P A Z I O ).
    Domanda per i mod: sapete all’incirca tra quanto sarà operativo il nuovo forum perfettamente funzionante?

    più che altro kishi poteva gestire quello che gli pareva, ma la questione zetsu non era campata in aria, obito alla fine voleva solo stanare hachibi e kyubi, non gli interessava vincere, i kage alla luce di quello che si è visto contro di lui avrebbero avuto poche possibilità

    #999172

    Bentrovati a tutti! Che bello tornare a discutere giusto in tempo per il finale del manga. :asd:

    Sugli errori strutturali della saga della guerra espressi tempo fa la mia opinione (troppo concentrata temporalmente, troppo divine le abilità degli avversari – sotto questo punto di vista, vi inviterei a cambiare punto di vista sul Susanoo finale di Kakashi: il problema vero non è stato pompare troppo i suoi poteri per un breve lasso di tempo, ma pompare troppo in precedenza e in modo sempre più spudorato quelli dei nemici, cosa che inevitabilmente porta a dover sfuggire la logica e le regole dell’intera opera pur di permettere ai nostri eroi di trionfare -, troppi personaggi principali riuniti nello stesso posto allo stesso momento – in One Piece, ad esempio, è vero che a MarineFord vi era la crème de la crème di quanto visto fino a quel momento nel manga, ma è altrettanto vero che tutta la ciurma a parte Rufy era completamente assente dalla saga -, troppo lunga complessivamente considerando le dinamiche del conflitto) e questa parte finale dell’opera non mi ha fatto cambiare opinione per quanto concerne le perplessità che avevo maturato in passato sulla questione.
    Se dovessi esprimere un giudizio sintetico sui capitoli usciti mentre il forum era inattivo, invece, direi questo: sono stati toccati i picchi negativi sotto il profilo della coerenza e della logica narrativa e sono stati toccati i picchi positivi sotto il profilo del sentimento e dell’emotività (onestamente, la parte dell’addio definitivo di Obito a Kakashi con i due che si rivedono come erano nel momento in cui si conobbero per la prima volta mi ha fatto rivivere alcune delle sensazione che avevo provato alla dipartita di Jiraiya e dubitavo fortemente che questo manga sarebbe più riuscito a darmi tanto).
    Immagino che un po’ tutti ci aspettavamo che il manga terminasse con il raggiungimento del capitolo 700. So di essere nella minoranza, ma sono convinto che cinque capitoli bastino per concludere degnamente il confronto fra Naruto e Sasuke. Un paio di capitoli con la funzione di epilogo alla storia (o uno solo nel caso in cui sia composto da una cinquantina di pagine) a mio avviso possono considerarsi sufficienti. Lo stile visivo di Kishimoto gli permette, quando vuole e quando può, di essere estremamente sintetico senza sacrificare nulla di importante (una serie di vignette che ci mostrano i destini di tutti i comprimari senza dialoghi di sorta è una scelta a cui ci ha già abituato utilizzando tale tecnica in molti punti importanti del manga). Io sono fiducioso e voglio sperare che quantomeno i capitoli finali siano stati studiati da tempo nei dettagli dall’autore e che la redazione di Jump gli abbia dato carta bianca per scrivere, senza compromessi di sorta, la parola fine ad un manga che è, piaccia o meno, è stato un autentico vessillo della rivista per circa quindici anni, probabilmente secondo solo a One Piece in termini di popolarità a livello mondiale.
    In conclusione, nonostante le tante cose che fanno storcere il naso, non me la sento di condannare un’opera con cui sono cresciuto, che mi ha detto tanto, che ricorderò sempre con affetto (potrei fare un paragone con la serie televisiva Dexter, le cui ultime tre stagioni, sebbene non abbiano fatto per nulla per rendere onore alle prime cinque annate, rappresentano sì una macchia indelebile sulla tela, ma non in grado di coprire del tutto il bel paesaggio dipinto nel corso degli anni d’oro, appassionando e unendo tante persone). Io non mi pento di aver letto Naruto fino in fondo. Anzi, sono felice di averlo fatto. Tutto il resto viene dopo. Anche i bestemmioni in dialetto austro-ungarico.

    #999176
    Bunta-sama
    Partecipante

    Ritengo comprensibile il tuo punto di vista, Winston. D’altronde è condiviso un po’ da tutti se si parla dell’eccessivo susseguirsi di pow-up da una parte e dall’altra. Ma, permettimi di insistere sul concetto, proprio perché Kishi ha pompato così tanto dei personaggi (Tobito, Madara, Kaguya, Naruto e Sasuke) da far sobbalzare nel vedere quell’inutile, improvviso ed incoerente balzo tecnico di Kakashi.
    Era logico che avrebbe avuto un ruolo fondamentale, ad un certo punto, giacché dalla comparsa di Kaguya in poi non ha fatto un’emerita cippa, se non compiangersi, fino al momento in cui Obito si sacrifica al posto suo.
    Ciò non toglie che quel susanoo, oltre che inutile, si è rivelato puramente scenografico come detto prima. Due “semplici” kamui ed un paio di vortici spazio-temporali avrebbero sortito lo stesso effetto.
    Invece no, Kishi ha voluto calare il carico da 10 con un jutsu che Obito non ha neppure tentato di usare per difendersi da Kaguya, e che non ha mostrato in precedenza. Certo, Kakashi è il ninja copia, è un personaggio amato da sempre dai fan, ma resta sempre e comunque un Non-Uchiha. E, da quel che ricordo, Obito non era dotato dei poteri divini di Naruto per conferirgli la quantità di chakra necessaria per sviluppare un bestione di quella portata (bestione che solo Madara e Sasuke potenziato da Hagoromo sono stati in grado di generare).

    Per contro, invece, si è scordato di pow-uppare Sakura, in modo da giustificare la sua presenza nel momento clou del confronto con la dea coniglio.

    Come vedi, sono scelte che vanno completamente contro la logica portata avanti dallo stesso Kishi nella fase finale della guerra. Quelli pow-uppati a ripetizione e a dismisura sono stati solo i 5 su riportati (Gai non conta, si sapeva da tempo che aveva una mossa finale decisamente tosta). Personaggi decisamente su un livello “divino” rispetto agli altri. Per questo risulta poco digeribile ciò che combina copycat.

    #999188
    chaplin
    Partecipante

    Per quanto riguarda Kakashi…
    ricordo male o afferma di aver utilizzato il chakra del Rikudou per potenziarsi (in riferimento al kamui… se non erro )?

    #999191

    Oh già, ma quasi dimenticavo del Sex-no-Jutsu di Naruto contro Kaguya. Ok, se c’è un punto basso in tutto il manga quello lo supera abbondantemente. Perchè Kishi, perchè? Io Naruto, fino allo scontro Sasuke Kabuto ho avuto la fortuna di leggermelo per la prima volta tutta di fila dall’inizio (non da Shippuden) e a conti fatti il primo Naruto per una serie di fattori (primo tra tutti la compartecipazione di altri coprotagonisti ben caratterizzati) è migliore secondo me. Shippuden ha avuto alti e bassi ma lo dichiarerei concluso prima della guerra. Anzi, prima che Naruto si accendesse come una lampadina, ad esser preciso perchè è da lì che l’evoluzione del personaggio è stata sempre troppo rapida. Ma queste considerazioni a parte il dicibile su questa serie di capitoli mi sembra sia stato detto. Molta tristezza per questo finale di un manga storico! Ci si vede il 5 novembre!

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 103 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.