Yūsha Yoshihiko to Maō no Shiro: live action ispirato a Dragon Quest

di Silvia Letizia Commenta

L’attore ventisettenne Takayuki Yamada, già visto nel film Densha Otoko e H2: Kimi to Ita Hibi, sarà protagonista di una serie televisiva dal vivo nello stile di Dragon Quest, la famosa serie di videogiochi di genere JRPG, lanciata nel 1986 dalla Enix.

Il titolo della serie sarà Yūsha Yoshihiko to Maō no Shiro (L’eroe Yoshihiko e il Castello del Re Diavolo) e andrà in onda sull’emittente televisiva TV Tokyo a partire dall’8 Luglio.

Autore della sceneggiatura e regista del progetto è Yūichi Fukuda, già dietro le quinte della versione live action del manga di Rumiko Takahashi, One-Pound Gospel.

Takayuki Yamada, scherzando sulla tematica del live action, ha dichiarato che la serie sarà apprezzata sia da chi ha giocato a un certo tipo di RPG, del quale dovrebbe riconoscere gli stereotipi e i cliché, sia persone che sono totalmente estranee a questo genere di videogioco o ai videogiochi. Ha aggiunto che tanto lui quanto il regista e il cast mirano ad arrivare al livello 99, indicando quello che spesso è il massimo livello raggiungibile in RPG.

La storia è ambientata in un’era e in un paese dove la vegetazione è ancora rigogliosa. Una misteriosa piaga si sta diffondendo attraverso il paese e in molti hanno già dovuto affrontarla. In qualche modo, un giovane puro di cuore di nome Yoshihiko, interpretato dallo stesso Yamada, finisce con l’essere scelto come eroe e si lancia in una quest per salvare un villaggio. In realtà lo scopo di Yoshihiko è anche quello di ritrovare suo padre o avere notizie su di lui, l’uomo infatti era partito a sua volta per cercare una cura senza mai fare ritorno.

Altri interpreti della serie sono Haruka Kinami che interpreta la compagna di viaggio un po’ sprovveduta che Yoshihiko incontrerà lungo la strada, Tsuyoshi Muro nei panni di un mago capace di lanciare solo magie di scarsa efficacia e Shin Takuma, nelle vesti di un feroce guerriero.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]