Tokyo magnitude 8.0 realtà o finzione?

di tappoxxl 2

[akito89: Vi presento tappoxxl, uno tra i nostri nuovi adepti che inizieranno a breve a lavorare nel blog. È una vecchia conoscenza della community che ha deciso di unirsi a noi. Godetevi l’articolo, buona lettura.]

Tokyo Magnitude 8.0 è un’anime Giapponese trasmesso dalle tv giapponesi nel 2009 ed è tornato drammaticamente di moda in questi ultimi mesi.

Sappiamo tutti del tremendo terremoto abbattutosi in Giappone poco più di un mese fa. I Giapponesi lo chiamano “Dai Jishin” “il Grande Terremoto”. L’anime si occupa proprio di questo “Dai Jishin” e di come un popolo ben preparato possa sopravvivere, nonostante tutto, a catastrofi naturali di tale portata. La protagonista, o meglio, i protagonisti di questo anime sono Mirai, suo fratello Yuki e Mari. Le loro avventure iniziano alle 15:46, precisamente un’ora prima del terremoto realmente avvenuto quando una violenta scossa irrompe nella vita dei giapponesi. L’epicentro viene localizzato a nord della baia di Tokyo a 25 km di profondità, la stessa profondità misurata durante il vero terremoto con epicentro a Sendai. I 3 protagonisti devono affrontare grandi crolli, incendi e devastazione, ma fortunatamente nessuno tsunami (nonostante nell’anime si parli di possibili onde anomale).

Purtroppo la realtà, a volte, rende anche la peggiore delle ipotesi un sogno felice. Difatti poco dopo la violenta scossa uno tsunami enorme, con onde alte fino a 11 metri, si è abbattuto su Sendai e sulla prefettura di Miyagi provocando morte e distruzione. I danni del terremoto, nella realtà, sono stati inferiori alle aspettative degli autori dell’anime. In effetti la maggior parte dei danni è stata provocata dagli eventi secondari del Dai Jishin, quali incendi, frane e tsunami. I grandi crolli descritti nell’anime, come la caduta della torre di Tokyo, fortunatamente non sono avvenuti nella realtà. La stessa torre ha subito solo una “piccola” inclinazione della sua antenna. Molte case sono cadute o sono state pesantemente danneggiate dal terremoto, ma la maggior parte degli edifici ha retto bene al sisma grazie anche alla politica di prevenzione attuata nel corso degli anni dal governo giapponese. Ciò che allarma è la troppa sicurezza riposta dai Giapponesi nelle strutture dei propri impianti nucleari. Nell’anime infatti, dopo il passaggio di questo violento terremoto, nessuna centrale nucleare subisce danni. Ad oggi invece, le notizie che ci giungono dalle centrali del Giappone non sono positive. Si parla di incendi, esplosioni, contaminazioni e dei primi morti per radiazioni.

Altri elementi comuni riguardano l’assistenza, i trasporti, le comunicazioni e soprattutto la grande dignità del popolo Giapponese. Nell’anime, come nella realtà, non si sono viste scene isteriche o di panico estremo. Anche nei negozi di alimentari la gente faceva la fila in modo ordinato nonostante gli scaffali fossero vuoti. La macchina dell’assistenza Giapponese si è mossa bene fin da subito, utilizzando le scuole come punti di raccolta e soccorso e ripristinando al più presto l’energia elettrica e le telecomunicazioni garantendo inoltre assistenza ai viaggiatori dentro le stesse stazioni della metropolitana. Molte persone sono morte in questo cataclisma, ma un paese preparato come il Giappone ha garantito al suo popolo un tasso di sopravvivenza migliaia di volte superiore a quello che avremmo avuto noi in Italia. Ha fatto meglio anche dell’anime, dove le previsioni erano fin troppo catastrofiche con più di 180.000 morti e 6 milioni di sfollati. Un mese dopo il terremoto reale la ricostruzione è iniziata da strade e autostrade (in condizioni simili, ripristinare le vie di comunicazione terrestre è fondamentale) e presto ripartirà anche per edifici e centrali nucleari. In Tokyo Magnitude 8.0 gli autori sono stati fin troppo ottimisti garantendo un ritorno alla normalità a un mese dal passaggio del terremoto, ma si sa, nei cartoni animati tutto è possibile.

[via|animeclick]

  • Dumah Brazorf

    Primi morti per radiazioni?
    Sei sicuro di quello che scrivi?

    • tappoxxl

      cavolo…mi sono sbagliato…ho dato per scontato che i primi contaminati siano gi morti….scusate, devo stare pi attento alle mie parole…un correttore di bozze farebbe comodo, ma siamo solo agli inizi:D:D:D:D