The Four Seasons, un anime per il turismo

di Silvia Letizia Commenta

Il seguito al terremoto e allo tsunami che lo scorso anno hanno colpito il Giappone orientale, il paese ha lanciato una serie di iniziative per promuovere il turismo in Giappone, al fine di non scoraggiare eventuali visitatori spaventati da quanto successo.

Tra le varie iniziative anche quella dello scorso anno del popolare gruppo della Johnny & Associates, Arashi, che è stato eletto come il volto del Giappone per presentare il paese all’estero dal Ministero del Turismo. Gli Arashi hanno girato un video ambientato in vari luoghi del Giappone presentandone gli aspetti più caratteristici portando con sé il Maneki Neko, il gatto portafortuna della tradizione Giapponese.

Quest’anno, la prefettura di Saitama, nel Giappone centrale, ha annunciato una propria iniziativa per rilanciare il turismo nella regione. A partire da mercoledì di questa settimana, infatti, comincerà la diffusione sul web di un original net anime (ONA) intitolato The Four Seasons (Le quattro stagioni). La prefettura di Saitama diffonderà in streaming la serie promozionale di sette minuti a episodio sia sul sito web del turismo della prefettura stessa Chokotabi Saitama sia attraverso altri servizi di video streaming.

Ogni episodio includerà un segmento della durata di cinque minuti che racconterà una storia ambientata nella prefettura durante le quattro stagioni, primavera, estate, autunno e inverno. Dopo ogni storia, seguirà una spiegazione di due minuti che includerà le istruzioni su come viaggiare nelle varie località mostrate partendo col treno da Tokyo.

Gli episodi includeranno una storia d’amore dal titolo Sakura no Omoide ambientata in primavera, la storia comica Saitama Kōkō Hōsō-bu ~Natsu no Kankō Annai~, ambientata in estate, la storia fantastica Yūsha Higan to Hime-sama no Bōken, ambientata in autunno, e la storia ad ambientazione familiare Winter sweet home, ambientata in inverno. Ognuno dei quattro episodi sarà disponibile in Giapponese con sottotitoli in quattro lingue: inglese, cinese (semplificato e tradizionale), coreano e francese. Otto abitanti che vivono o lavorano nella prefettura di Saitama sono stati selezionati tra 223 partecipanti per dare la propria voce ai personaggi della serie.

La scorsa primavera la prefettura di Saitama aveva già lanciato un progetto simile con un ONA di quattro episodi dal titolo Kankō Taisen Saitama ~Sakuya no Tatakai~ che mostrava più di cinquanta destinazioni turistiche nella prefettura.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]