The Collider intervista Roy Lee sul remake di Old Boy

di Silvia Letizia 1

Il sito web The Collider.com ha postato questo lunedì un’intervista a Roy Lee, il produttore del remake del film dal vivo di Old boy del regista coreano Park Chan-Wook in produzione per la regia di Spike Lee. Quando gli è stato chiesto a proposito del finale del remake e di un possibile paragone con il finale originale del film coreano, Lee ha detto che il finale sarà qualcosa che soddisferà il pubblico e in special modo i fan dell’originale. Ha aggiunto che il suddetto finale potrebbe essere considerato un po’ troppo cupo.

Lee ha sottolineato nel corso dell’intervista che il remake presenterà nuovi personaggi e nuove situazioni che, sebbene influiranno sulla storia cambiandola rispetto all’originale, le permetteranno comunque di muovere nella stessa direzione. Il produttore ha detto che la pre-produzione del film comincerà verso fine Gennaio e che le riprese avranno luogo a partire dai primi giorni di Marzo. Lee ha anche affrontato il problema di come il remake affronterà la “scena del corridoio” presente nel film di Chan-Wook, sottolineando che ci sarà una differente interpretazione per quanto riguarda questa scena. E che il modo di renderla nel remake sarà, in un certo qual modo, un modo per Spike Lee di firmare la produzione e mostrare qualcosa che non è mai stato visto in un film d’azione.

Nel corso dell’intervista Roy Lee ha anche parlato dello stato dell’industria del cinema horror Giapponese e della sua intenzione di produrre una nuova versione di The Grudge. Lee ha anche fatto notare che, al momento, sta lavorando a uno script già scritto per The Ring 3, solo per vedere se potrebbe funzionare in modo da riprendere in mano l’intero franchise di The Ring. Lee ha anche parlato a proposito dell’impatto che il film Hunger Games potrebbe avere e a proposito di una possibile versione americana di Battle Royale.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]

  • Iekx

    ma speriamo di vedere anche Battle Royale! una delle idee pi originiali della storia del pulp…considerando anche il fatto che il film giapponese non era riuscito minimamente a rendere le atmosfere del libro e del manga in modo acettabile!