Tatakau Shisho 20 ITA: “Campane a lutto, un libro ed un ragazzo desideroso di morire”

di Grande Mu 2

Commento: altro giro, altra corsa, altra valle di lacrime: dopo Volken, anche Noloty abbandona il cast dei vivi lasciando tutti i fan di sesso maschile tremendamente depressi ^^. Fuor di battuta, è iniziato l’ultimo arco narrativo e la serie deve fare i conti con le tante sottotrame aperte che deve necessariamente ricongiungere in pochi filoni narrativi per non essere troppo dispersiva: i segreti di Hamutz sembrano essere al sicuro ora che Volken se li è portati nella tomba ma il vero nemico, come spesso accade, è l’amico che ti tradisce alle spalle e ti pugnala senza pietà… Kachua, finora noto a tutti come il Governatore del Paradiso, si rivela per quello che è e anche se la Direttrice forse sospettava in cuor suo l’avvento di uno schacchiere geopolitico così complesso, non si può non notare alcune espressioni di seria preoccupazione in un paio di occasioni. Ma è presto per parlare di questi risvolti, lasciatemi parlare di Volken, Noloty e del loro ruolo molto simile tanto nel modo di vivere che in quello di morire: una delle critiche che si è maggiormente mossa al cast di “Bantorra” e specialmente ai due Librai appena citati era il loro essere troppo buoni, ma più nel senso di “ingenuo” che non di “bravo”… beh, ora tutto è andato al suo posto e le caratterizzazioni acquisiscono un loro senso compiuto, risultato del processo di presentazione ed assimilazione del personaggio dai primi archi narrativi ad essi dedicati fino ad ora, dove gli rendiamo omaggio prima dell’ultimo viaggio. Entrambi erano quasi “messia” del loro messaggio di purezza e gentilezza che li ha portati incontro alla morte ma con il cuore sereno di coloro i quali sanno di aver fatto la cosa giusta: per Volken è stato così, per Noloty non ho dubbi che sarà altrettanto ^^Dei 3 allievi rimane in vita solo Mirepoc e viste le esigenze di trama non credo morirà (a breve) ma l’influsso autolesionistico di chi sa di non essere ciò che dovrebbe scalpita per emergere, e due personalità antitetiche come Mattalast e Hamutz di certo non le renderanno la vita facile: preparate pop-corn e bevande miei cari lettori, la situazione sta per diventare esplosiva…

Riassunto: La puntata parte con una scena particolare, non tanto per il contenuto quanto per il “filtro” grafico che rende il tutto onirico, fluttuante… quasi evanescente: Enlike e Noloty si stanno allenando come loro solito fuore le mura della Biblioteca e la ragazza, come sempre, si rifiuta di combattere al massimo delle proprie forze per la sua ferma volontà di non uccidere nessuno. Enlike le chiede come reagirebbe di fronte ad un vero nemico desideroso di porre fine alla sua vita ma la semplice e quasi scontata risposta di Noloty (“lo renderei inoffensivo prima di caturarlo”) lo convince ad attaccare a piena potenza per cercare di far ragionare la ragazza… che schiva senza subire gravi danni e spiega che il suo desiderio di non uccidere è figlio del grande amore che prova per il mondo e per tutti i suoi abitanti. La situazione sull’isola, però, è ben più grave delle rosee visioni del mondo di Noloty poiché, dopo gli eventi accaduti a causa di Volken ed Olivia, la Shindeki Kyoudan è finita sull’orlo del baratro ma ha lanciato un’offensiva pesante a Bantorra tanto che… tutto il mondo dichiara guerra ai Librai! Mattalast suggerisce un attacco preventivo e Yukizona riporta telepaticamente l’avvicinamento di una fotta di Ismo all’isola: Meseta vorrebbe attaccare ma tutta la situazione le sembra strana poiché anche se la Repubblica di Ismo avesse deciso l’offensiva militare, il Presidente da solo non ha l’autorità necessaria per smuovere immediatamente tutta la forza militare del Paese, suggerendo il coinvolgimento del Governatore del Paradiso dietro le quinte. La scena si sposta su un treno in corsa dove tutti ascoltano le novità dalla radio e dove Enlike è a bordo per una missione… durante la quale incontra Lascall in veste di rori che lo informa della necessità di consegnargli il libro di Noloty per permettergli di raccontare la storia che ha avuto in eredità: ciò significa che la simpatica ed ingenua Libraia… è morta.

La lettura del libro da parte di Enlike ci permette di capire che Noloty è stata mandata in missione per fermare un attacco biologico da parte della Shindeki Kyoudan entrata in possesso di un nuovo, potentissimo germe, denomiato “Morte Blu” che infetta chiuque ne entri anche solo lontanamente in contatto facendogli odiare il mondo e portando alla morte fra grandi sofferenze e visione del mondo in tonalità di blu diverse: dietro a tutta la vicenda pare esserci un certo Arkit Kroma di cui però non si sa nulla più del nome. Enlike vorrebbe accompagnare la ragazza che però rifiuta chiedendogli di avere fiducia in lei e finisce così nel covo del nemico dove viene attaccata dal virus contenuto in una boccetta lanciatele contro da un ragazzino: il virus non fa effetto perché Noloty ha con sé il vaccino ma il ragazzino si rivela essere proprio Arkit Kroma! Incredulo di fronte alla cura per il virus, il bambino attacca con un coltello ma viene fermato facilmente da Noloty che gli chiede il perché di questo odio verso i Librai, ottenendo in tutta risposta solo una richiesta di toglierli la vita… cosa che la ragazza non può proprio fare. I due cercano di venire ad un compromesso ma la situazione non è facile e niente sembra funzionare a dovere finché il ragazzo suggerisce a Noloty di diventare la sua kouhai, idea che la ragazza accetta di buon grado in attesa di tempi migliori e che le permette di mettersi subito in evidenza salvando Arkit da un cecchino che lo voleva uccidere: spostandosi da Kachua, Arkit crede di trovare una risposta che lo possa rendere felice ed i due iniziano la salita sul sentiero di montagna verso la casa del Governatore del Paradiso.

Download: Tatakau Shisho 20 ITA by Freedom

  • nobitek

    primo grazie kj!!!!!!!!!!!!! :w00t: :lol:

  • Arthas

    Ma quanto sta diventando bello sto anime??

    Noloty una santa! Io quel bambino lo avrei gi ammazzato di botte!
    Per anche vero che facendo l’amica riuscita a scoprire dove si trova il boss nemico (non che le sia servito a tanto….)