Tatakau Shisho 18 ITA: “Un’elica, ricordi ed un uomo di piombo”

di Grande Mu 7

Commento: “La guerra dei mondi” è un film che credo molti di noi hanno visto ed apprezzato al cinema. La stessa espressione è applicabile anche all’universo di “Bantorra” ora che la trama può correre a briglia sciolta verso quelle che si prospettano essere devastanti rivelazioni di questo finale di novel che apriranno la strada agli ultimi episodi: c’è la concreta possibilità che tutto assuma senso compiuto e che anche il particolare all’apparenza più insignificante abbia il suo posto nell’intero piano narrativo. Di questi tempi, non c’è proprio di che lamentarsi. La struttura della puntata, anche se chiaramente votata allo showdown che avremo nel 19, è degna di essere apprezzata per la capacità con cui monta la tensione nello spettatore minacciando l’arrivo di Meseta mentre apprendiamo da svariati flashback il passato di alcuni dei “mondi” di cui sopra… dalla Meseta che fu alla sexy e spietata Olivia passando per gli ambigui rapporti fra i Librai ed il Governatore del Paradiso, sempre più legato alla figura del “Direttore” ma per motivi che ancora ci sono ignoti. E’ un episodio difficile da commentare perché al di là delle rivelazioni di trama che leggerete poco sotto, tutto ciò che si può realmente commentare con criterio sono… ipotesi. Sembra strano, ma tutto quello che apprendiamo viene presentato solo come evento e non con spiegazione a supporto: mi spiego meglio, e per farlo prendo il personaggio di Olivia ed il suo agire sulla “Fumo d’argento” (la nave affondata da Meseta). La vediamo prima in guêpière intenta ad assecondari i piaceri del Vero Uomo al comando della spedizione e successivamente nella stiva a sfruttare e malmenare i suoi parigrado Niku per far si che portino a compimento un rituale magico per far accumulare i loro sforzi da Ylukuluku: perché tutto questo? Non è dato sapere, per ora, anche se la presenza di Vend Ruga nel suo corpo pare essere almeno in parte la spiegazione più attendibile del perché di tali gesti. Come Olivia, anche Hamy-chan dall’altra parte, che vediamo molti anni prima assieme a Fotona ed al Governatore con i quali concorda di entrare in un castello arroccato ed eliminare tutti i Vend Ruga… per motivi non esattamente chiari, anche se la componente personale sembra essere la miglior ipotesi. I misteri aleggiano ancora fitti sulla serie, ma le rivelazioni importanti non credo tarderanno ad arrivare…

Riassunto: Volken e Vizac sono pronti al combattimento e l’anziano maestro non esita a sparare contro l’allievo, che schiva i proiettili e attacca con le lame volanti. Lo scambio di colpi prosegue sotto lo sguardo attento di Olivia, che dall’ala dell’idrovolante osserva divertita fino a quando Volken evoca molti suo cloni illusori e li dispone in cerchio attorno al maestro per confondergli le idee: qui la scena si sposta indietro nel tempo, in un flashback della ragazza nel quale era la “dama di compagnia” (diciamo così ^^) di Charlot, un Vero Uomo della Shindeki Kyoudan i cui poteri di teletrasporto erano considerati fondamentali dall’organizzazione. In quanto Niku, Olivia non provava alcun sentimento per l’uomo che però era totalmente ed incondizionatamente innamorato di lei, al di là del fisico prorompente: sentendosi chiedere una volta di più cosa abbia intenzione di fare con gli altri Niku della nave, Olivia si chiuse in sé stessa e lasciò la stanza da letto per tornare proprio dai suoi “sottoposti” intenti a portare a termine un rituale magico attorno a Ylukuluku, attiva e pronta ad accumulare tutta la magia evocata. Il prezzo da pagare, tuttavia, aumenta di giorno in giorno e con esso il numero di chi non riesce a sopportare lo sforzo e muore nel mezzo del rituale: Olivia rimprovera e picchia tutti esortandoli a non smettere. Durante il ricordo, Volken ha la meglio sul maestro che si arrende e lo invita a combattere senza remore le battaglie future ignaro che di lì a poco verrà brutalmente assassinato mentre l’allievo ed Olivia volano verso Darai, ignari di essere tallonati dall’aereo della Direttrice: è tempo per il secondo, grande flashback della puntata dove apprendiamo di una missione giovanile di Hamutz e Fotona sotto la supervisione del Governatore del Paradiso… che vuole vedere eliminati tutti i golem da difesa Vend Ruga e la loro leader arroccati in un castello abbarbicato su una pericolante sporgenza di roccia. Senza esitare, Meseta entra nel castello ed uccide tutti quanti mettendo letteralmente a ferro e fuoco l’intero avamposto militare: Fotona è spaventato dal potere della ragazza ma il Governatore approva.

Di nuovo a bordo dell’idrovolante, Volken viene contattato da Mirepoc che lo convince di essere dalla sua parte con tutti gli altri Librai ma Olivia fiuta il bluff e lo invita a non abbassare la guardia ma il nostro non ne vuole sapere e si fida di Mirepoc, che gli ha detto di un problema al motore dell’aereo di Meseta e di un ritardo di ore su di loro. Sorvolando il distretto di Kra, Olivia ha dei ricordi confusi e ordina al ragazzo di atterrare per poter girovagare nelle rovine dell’area e ricordare il proprio passato: fra un cumulo di macerie ed un angolo diroccato, immagini della propria infanzia e di come venne salvata dalle grinfie della Shindeki Kyoudan proprio da Vend Ruga la investono come un fiume in piena e la mettono di fronte alla realtà provata di come, per anni, abbia sfruttato coloro che la adoravano per perseguire i propri scopi personali. Schifata dai ricordi che le invadono la mente, Olivia viene rincuorata da Renas, ancora presente nel corpo della bella rossa nonostante la legittima proprietaria vorrebbe che sparisse. Lacerata dai ricordi che ora non vorrebbe più ricordare e dalle esortazioni di Renas che le ricordano che errare è umano, Olivia affronta la sua ordalia mentre Volken sistema un motore e viene ricontatto telepaticamente da Mirepoc… che gli racconta la verità sull’imminente arrivo di Meseta e l’imminente battaglia che dovrà affrontare!

Download: Tatakau Shisho 18 ITA by Freedom

  • Thank U grande Mu…e se hai bisogno di una mano a riparare armature chiamami…ok? :lol:

    • Grande Mu

      Non mancher :lol:

      Sperando che il vero Saint Seiya di Kurumada torni presto ad invadere le fumetterie del Giappone… il Lost Canvas non degno nemmeno di lucidare gli schinieri del manga classico :cwy:

  • nobitek

    secondo grazie kj!!!!!!1 :lol: :w00t:

  • Arthas

    Uo! figo!
    Finalmente dopo troppa semistaticit la situazione si muove un po’!

    • Grande Mu

      Di azione ne abbiamo sempre avuta, solo che era incastonata fra molti periodi narrativi: ora siamo in fase “Royal Rumble” e ci appare tutto pi movimentato :wink:

  • Arthas

    Non tanto per l’azione, ma per la storia.
    Diciamo che negli altri episodi dal punto di vista della trama la parte che interessava era ridotta a cinque minuti, mentre tutto il resto sono delle gran riflessioni sui personaggi che sembravano quasi dei filler.
    Qui invece la situazione va’ molto pi spedita :silly:

  • Grande Mu

    Ho capito cosa intendi. Ed hai ragione :smile:

    Credo per fossero parti necessarie per poter (cercare di) comprendere al meglio l’epilogo che ci aspetta: la 19 un colpo di scena dopo l’altro e Dio solo sa cosa ci aspetta nell’ultima novel! :cool: