Tatakau Shisho 09 ITA: “Un Vero Uomo, un campo di battaglia ed il mio mondo”

di Grande Mu 2

Bantorra26Commento: Surprising anime serial is surprising. Con questo adagio facilmente adattabile ad ogni situazione che ultimamente si legge sempre più spesso in forum, blog e comunities varie ed eventuali sparse per la rete, si apre la nona analisi settimanale di quella che è la serie più originale e controversa (nel senso migliore del termine) della stagione. Proprio ora che ero convintissimo si sarebbe seguito pedessiquamente il cammino segnato dalle light novels, ecco che gli sceneggiatori si prendono una pausa per “metterci del loro” e regalarci un approfondimento meraviglioso e probabilmente determinante al fine di interpretare al meglio la natura caratteriale dei personaggi in scena: non siamo al ribaltamento dei ruoli ma una decisa, approfondita rivisitazione c’è tutta e merita qualcosa di più delle solite quattro righe di commento. Ganbanzel non è e probabilmente non sarà il final boss della serie… anche e soprattutto perché non sembra essere lui il vero cattivo della vicenda bensì la sensuale e melliflua Meseta, della quale ci eravamo già da tempo resi conto nascondesse qualcosa ma mai (credo) avreste potuto pensare che fosse proprio lei la evil figure da combattere! Il lungo e dettagliato flashback del vecchio leader della Shindeki Kyoudan, ora più vicino a raggiungere la pace del Paradiso piuttosto che la sofferenza terrena, sembra offrire questo spaccato della realtà con lui vittima passata di una Meseta terribilmente simile alla definizione di “Mostro” affibiata a Zatoh e che qualora si rivelasse fondata cambierebbe totalmente le carte in tavola. Per non parlare della scena finale, tutta da godere ed assaporare nel suo enigmatico svolgimento: semplicemente perfetta. Riuscirà la proverbiale “altra campana” a riequilibrare i valori in campo? Forse il ritorno di Mokonia la prossima settimana ci darà ulteriori risposte a riguardo, per ora ci accontentiamo di avere un bellissimo episodio di quiete narrativa ed approfondimento delle caratterizzazioni di tutti i main characters con un pizzico di warm up su Enlike e Noloty (MOE girl X emo guy è un cliché che nemmeno questa serie ha saputo dribblare, peccato).

Bantorra27Riassunto: Il ritorno di Noloty ed Enlike sull’isola di Bantorra scatena sentimenti contrastanti negli altri “colleghi” della Libreria: Mattalast prende in disparte il ragazzo e cerca di fargli aprire, con i poteri magici che furono di Zatoh, la scalinata che porta ai labirinti sotterranei ma il ragazzo non ci riesce e non ha nemmeno tutta questa voglia di impegnarsi poiché è già consapevole di non possedere più le doti che furono delle molteplici personalità del “Mostro”. Le belle parole di Mattalast non bastano a calmarlo e neanche l’invito ad andare “a divertirsi”  in città ottiene effetto alcuno se non il definitivo allontanamento del ragazzo, desideroso di trascorrere del tempo in pace con sé stesso. A riempire la solitudine del bel Matt ci pensa Mirepoc, che con i suoi poteri telepatici si mette in comunicazione con l’amico spiegandogli le ultime novità scoperte a proposito di Ganbanzel e della sua proprietà terriera scoperta nella Repubblica di Ismo… abbandonata e senza indizi su dove si possa trovare adesso il loro nemico: prima di agire secondo protocollo, Mattalast si prende una pausa con Ireia per discutere della settimana appena trascorsa sull’isola dal loro nuovo giovane ospite e della sua ipotetica promozione ad Armed Librarian veicolata da Meseta… una promozione alla quale nessuno sembra credere, anche se l’interesse della prosperosa Direttrice si palesò fin dal primo momento dello sbarco quando gli chiese di combattere con lei per misurare la vera forza di entrambi… invito che Enlike declinò. Nei campi attorno alla biblioteca, intanto, Enlike e Noloty si stanno allenando nel combattimento corpo a corpo e la ragazza finisce al tappeto nonostante la sorprendente forza ed agilità di cui è padrona, ma non si arrende e chiede il secondo round all’amico che glielo concede senza esitazione ignaro che un piccolo gruppo di Librai (capitanati da Kyasariro ^^) ha portato un nuovo rivale per lui ed un giro di scommesse non esattamente legali ma che di certo aumentano l’elettricità nell’atmosfera: Ruweek, enorme Libraio tutto muscoli, sfida il giovane finendo però al tappeto coperto di lividi e dolorante per le scosse rimediate ^^.

Bantorra28Quella stessa sera, Noloty ed Enlike passeggiano lungo le mura della Libreria discutendo dei progressi della giornata e del futuro del ragazzo come Armed Librarian ma la stanchezza si fa sentire e Noloty saluta andandosene di corsa verso le sue stanze lasciando solo l’amico che può rivolgersi… a Ganbanzel! O meglio, al fantasma dell’anziano Vero Uomo il cui corpo giace in un letto tenuto in vita solo da una magia che gli consuma costantemente energie ma che vuole usare senza ritegno pur di far ritornare il suo “Mostro” dalla parte della Shindeki Kyoudan: il ragazzo però ha nuovi compiti nella vita (o forse è solamente confuso) e scaccia lo spirito con un fulmine dei suoi ma l’intento del vecchio non passa inosservato agli occhi del Custode del Paradiso, la figura in giacca e cravatta dalla testa invisibile che vediamo comparire saltuariamente fin dal primo episodio e che ora siede al capezzale di Ganbanzel rassicurandolo sull’interesse che il Paradiso stesso avrà ad accogliere un uomo come lui. Agitato, Enlike raggiunge una delle sale della Libreria dove trova un libro nel quale vede Meseta uccidere un uomo a sangue freddo e con in volto lo stesso sorriso proprio dei “Mostri” come era lui: la donna, seduta nella penombra della sala, non sembra preoccupata da quanto visto dal ragazzo e nemmeno la domanda sul come abbia fatto una come lei a diventare Direttrice scuote le acque… l’unica cosa che Meseta vuole davvero è combattere fino alla morte con qualcuno ossessionato dal desiderio di ucciderla, desiderio che lei ora vede nei suoi occhi! L’accaduto fà il giro della Libreria e Mattalast cerca di capire cosa diavolo passi per la testa dell’amica, la quale lo rassicura sul fatto che stà solo cercando di capire fin dove si può spingere nello stuzzicare il nuovo camerata armato… che se ne è andato in città per staccare dalle mura di Bantorra ma ottenendo ben pochi risultati dato che il suo desiderio di pace si scontra con la determinazione di Ganbanzel, tornato sotto forma di spirito a tormentarlo, stavolta però con successo: pur esplodendo di rabbia, per placare le voci che lo tormentano accetta di tornare da lui! Quella sera stessa si consumerà l’incontro fra i due ma la richiesta di Ganbanzel al ragazzo di mostrare il suo vero potere e la rabbia che lo stesso Enlike cova nel profondo fanno si che un potente fulmine si abbatta sull’anziano Vero Uomo che brucia vivo felice di aver ottemperato ai suoi obblighi e di essere così diventato degno di accedere al Paradiso come promessogli dal Governatore: Meseta, che ha visto tutto dall’alto delle mura della libreria si limita a commentare un oscuro ed incomprensibile punteggio di 65…

Download: Tatakau Shisho 09 ITA by Freedom

  • Aral

    Volken l’unico sveglio che l’ha capita prima degli altri… Solo dovremo aspettare qualche altra puntata per comprendere cosa lui abbia capito e che cosa Meseta volesse fare con l’arma che ha rubato Volken…

    • Spif89

      ho pensato la stessa cosa, volken aveva gi intuito com’era fatta hamyuts meseta…chiss quando lo rivedremo, anche perch era forte. chiss se mirepoc si ricorder di lui anche se l’ha cancellato ai ricordi.anime un p particolare, ma dev’essere questa particolarit che lo rende piacevole :biggrin: