Silver Spoon di Hiromu Arakawa vince un Booklog Award

di Silvia Letizia 1

Il manga Silver Spoon (Gin no Saji), l’ultimo lavoro di Hiromu Arakawa già autore del manga di Fullmetal Alchemist, si è aggiudicato il grand prize nella sezione dedicata ai manga della terza edizione dei Booklog Awards. La prima edizione del premio si è svolta nel 2010. I Booklog Awards sono nati per volontà del sito web giapponese Booklog che si occupa di recensioni. I vincitori del premio vengono decretati attraverso voto popolare.

Per la prima edizione del premio, otto titoli pubblicati tra l’1 Dicembre del 2010 e il 30 Novembre del 2011 erano stati nominati in base a un sondaggio sulla popolarità condotto tra più di cinquecentomila persone, udenti della community di Booklog. È stato possibile votare non soltanto attraverso il portale di Booklog, ma anche attraverso Facebook e Twitter.

Nel 2010 ad aggiudicarsi il Booklog Awards nella categoria dedicata ai manga è stato March Comes in Like a Lion di Chica Umino, mentre nel 2011 è stato Hokenshitsu no Shinigami di Shō Aimoto.

Gli altri nominati per il premio di quest’anno erano:

Spica ~Umino Chika Shoki Tanpen-Shū~ (Spica: Chica Umino ‘s Early Shorts Collection) di Chica Umino
Hana no Zubora-Meshi di Masayuki Kusumi e Etsuko Mizusawa
Onee no Kekkon di Keiko Nishi
Drifters di Kouta Hirano
Tonari no Kaibutsu-kun di Robiko
Kinō Nani Tabeta? di Fumi Yoshinaga
25-ji no Bakansu (1 a.m. Vacation) di Haruko Ichikawa
BUTTER!!! di Tomoko Yamashita
Tetsudō Shōjo Manga di Asumiko Nakamura

Il manga vincitore, Silver Spoon, è ambientato nella scuola Oezo Agricultural High School (Ōezo Nōgyō Kōtō Gakkō) in Hokkaido, e racconta la vita quotidiana di Yugo Hachiken, uno studente di Sapporo che, a differenza dei suoi nuovi compagni di classe, non ha nessuna intenzione di intraprendere una carriera nel ramo dell’agricoltura dopo essersi diplomato, ma ha scelto di studiare in quella scuola con la convinzione di poter diventare facilmente il primo della classe.

Il primo capitolo del manga Silver Spoon è stato pubblicato sul diciannovesimo numero della rivista Weekly Shonen Sunday edito dalla Shogakukan il 6 Aprile. Il manga si è anche aggiudicato un premio per la quinta edizione dei Manga Taishō award.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]