Shonan Junai Gumi (il giovane G.T.O), consigliato da Komixjam

di bila85 5

Per prima cosa mi scuso per la mancata edizione dello scorso appuntamento con la rubrica “Komixjam Consiglia”, purtroppo ci sono stati degli inconvenienti, ma oggi spero di rifarmi consigliandovi un manga davvero unico.

Alcune settimane fa vi avevo suggerito di leggere Bad Company, opera di Tōru Fujisawa che racconta le origini del professore più Great del Giappone, ovviamente mi riferisco a Eikichi Onizuka, il solo e unico G.T.O.. In realtà Fujisawa inizia la propria carriera con un’opera che in molti “erroneamente” credono successiva al successo di G.T.O., l’opera in questione si chiama Shonan Junai Gumi – La banda dell’amore puro di Shonan, una serie in 15 volumi editi in Italia dalla Dynit, che racconta le gesta degli Oni-Baku al tempo del liceo.

Con Shonan Junai Gumi il mangaka presenta al mondo uno dei personaggi più “tosti” (in realtà ci starebbe qualche altro aggettivo, ma credo che in molti tra di voi possano intuire bene a cosa mi riferisco)degli ultimi anni, Eikichi Onizuka. Al contrario del suo più noto sequel, in Shonan Junai Gumi la storia è incentrata non solo su Onizuka, ma anche su Ryuji Danma e, di conseguenza su tutto ciò che ruota attorno al incredibile duo, gli Oni-Baku appunto (oni-demone  da onizuka, Baku  riferito a Ryuji il ragazzo bomba).

La fama ottenuta da G.T.O. si è riflessa, per fortuna, sulla prima opera di Fujisawa, un’opera che tutti gli amanti del professor Onizuka hanno iniziato a leggere voracemente, anche se, purtroppo, continua ancora ad essere poco conosciuta rispetto al suo sequel (g.t.o.).

TRAMA

Immaginate due moto-teppisti sedicenni che non fanno altro che fare a botte e andare in moto, ora non devo dirvi cosa passa per la mente di un sedicenne prima di ogni tipo di trasgressione…esatto avete capito, e, fidatevi, Ryuji e Eikichi non sono da meno, anzi sono così uguali a tutti gli altri sedicenni da decidere di smettere con la loro vita da teppisti per intraprendere la via dell’amore, quella via che li porterà con un po’ di sacrifici (soprattutto quello di cercare di essere mansueti) a trovare finalmente una ragazza. Secondo voi quanto a lungo i due riusciranno a stare fuori dai guai? 1 volume, 2, metà serie?…io fossi in voi ragionerei più che altro in termini di pagine, però vi garantisco che i due si impegneranno (e ingegneranno) al massimo per cercare di sembrare…cioè essere dei bravi ragazzi.

PRO & CONTRO

 

PRO

Storia: La storia della serie è davvero interessante, ci mostra dei ragazzi e, di conseguenza, ci mostra il momento più importante del percorso di crescita di un essere umano (sì lo so che Onizuka di umano ha davvero poco). Molti degli avvenimenti di cui i due saranno protagonisti, in un certo senso, possono ricordare ad ognuno di noi degli aspetti della nostra vita e questo di sicuro è un punto a favore della storia, perché dei personaggi che hanno qualcosa in comune con noi, sono di certo più facili da apprezzare. Pollice in su anche per le interazioni sociali che i due maldestri (nella vita di tutti i giorni) amici riusciranno a sostenere nel corso dell’intera serie…ce n’è per tutti i gusti.

Personaggi: Non citare tra le note positive i personaggi del manga sarebbe stato ingiusto, perché è proprio grazie a questo variopinto gruppo di amici/nemici che la storia può svilupparsi facilmente. Se da una parte c’è Ryuji, più timido e riflessivo (con le ragazze), impavido e coraggioso quando si tratta di moto e combattere, dall’altra c’è Eikichi, matto da legare, finto bravo ragazzo come pochi, che però nasconde un vero demone dentro, tanto da incutere timore alle persone anche solo con lo sguardo. I due sembrerebbero agli antipodi se non fosse che Eikichi in realtà per gli amici farebbe di tutto e sotto sotto è un bonaccione…fuori di testa, ma sempre un bonaccione. A fare da sfondo all’indomabile duo ci sono gli altri ragazzi del liceo, che nel passare del tempo di ventano amici dei due “combattenti dell’amore”, e i “teppisti” delle altre scuole che sapranno trovare il tempo per affrontarsi e/o allearsi con gli OniBaku.

Comicità: probabilmente una delle armi in più del manga è la comicità inserita nelle varie vignette. Vi garantisco che in alcuni istanti è difficile scoppiare in una risata fragorosa; soprattutto “l’ormone a mille” dei due giovani amici sarà la fonte di divertentissime scene che lasciano il lettore quasi con le lacrime agli occhi…dalle risate ovviamente.

CONTRO

Disegni: voglio essere chiaro con questa cosa, in realtà i disegni non sono brutti, assolutamente, però siccome la maggior parte dei lettori che si avvicinano a Shonan Junai Gumi, lo fanno dopo aver visto l’anime o aver letto il manga di G.T.O., è normale provare una sensazione di regresso nel disegno, ma questo avviene perché dall’inizio di questo manga alla pubblicazione di G.T.O, passano 7 anni, e addirittura 12 dal primo volume di Shonan Junai Gumi e l’ultimo di G.T.O. (mi riferisco alla prima serie di G.T.O).

Volumi: l’aspetto negativo più significativo è l’alto prezzo, € 6.90, con cui è stato pubblicato questo manga, un prezzo che ci sta data la quantità di pagine, però di sicuro spaventa un po’ il lettore in fase di acquisto.

PRO: StoriaPersonaggiComicità

CONTRO: Disegni – Volumi

SEGNI PARTICOLARI

Di tutto il manga c’è un capitolo che mi ha fatto sganasciare dalle risate e, cercando bene online, ho scoperto di  non essere l’unico a pensarla così. Il capitolo in questione è sul secondo volume (non credo si sbagliare) e si chiama: Commedia “una vita nei bagni pubblici”. Non voglio anticiparvi altro anche perché dura pochissimo, però vi garantisco che, almeno il pubblico maschile, creperà dalle risate.

Consiglio questo manga a tutti quelli che conoscono e a cui è piaciuto G.T.O., a quelli che non lo conoscono bene ma che ne sono rimasti incuriositi, per tutti gli altri ho solo una cosa da dire: ragazzi, io non so cosa cerchiate voi in un manga, ma se vi piacciono le moto, i combattimenti, le storie di ragazzi e, soprattutto, ridere, questo è il manga che fa per voi, dico sul serio.

Vi aspetto lunedì prossimo con un altro appuntamento con Komixjam Consiglia.

P.s. ( se proprio non siete capaci di resistere per 15 volumi, esistono 5 Oav che racchiudono alcuni momenti importanti della serie; certo potreste rimanere delusi, dato che sono stati fatti solo 5 oav per una serie che conta 15 volumi da 368 pagine)

 [ Fonte | Dynit ]

 

  • vigeo

    fantastico questo manga, la scena dei bagni pubblici quella della classifica delle tartarughe? Ho in casa i volumi dal 3 al 15 che devo restituire ancora al suo proprietario… una serie che avrei potuto acquistare.non l’ho fatto e un p me ne pento, la rileggo ogni tanto ed proprio bella.
    GTO pi maturo ma questo fa sganasciare dal ridere.

    Non condivido i contro:
    il volume super maxi spesso a confronto con altri manga per il numero di pagine dovrebbe costare almeno 12 ,
    e i disegni sono dettagliati, le motociclette curate nei dettagli, i combattimenti e le corse sono realizzate con maestria, molto realistici.

    Manga consigliatissimo!!!

    • bila85

      hai perfettamente ragione, infatti ci ho tenuto a dire che i prezzi possono sembrare alti, ma il contenuto vale totalmente…il prezzo alto perch in realt come se fossero due manga, quindi ci sta, per nella mente del compratore trovare un prezzo cos alto senza sapere quanti siano i numeri all’inizio pu turbare…
      d’accordo anche per i disegni, certo per che per chi passa da g.t.o. a shonan, la differenza si vede…le moto sono un capolavoro, infatti ho voluto inserirne una anche nell’articolo :D

  • ningen

    Io ho visto gli oav, e facevano morire dal ridere…
    Ad esempio questa scena iniziale…

  • Elijah

    Concordo! Tutta la serie (a parte forse 14 days, che non ho letto bene) meriterebbe onori.
    Gli Oni-baku regnano!

  • bila85

    ragazzi scusate ma sono stato con connessione balzante per due giorni