Scott Pilgrim contro il mondo – Approfondimento KJ

di Manuel 8

[Primo Approfondimento KJ del 2011 che si apre con un contributo di Querion, buona lettura]

Scott Pilgrim, se questo nome non vi dice nulla dovete assolutamente rimediare perché questo nome è legato a uno dei film e a uno dei fumetti più innovativi, leggeri e accattivanti degli ultimi decenni.

Ma partiamo con calma.
Scott Pilgrim nasce come personaggio da un fumetto ideato dal canadese Bryan Lee O’malley e da lui stesso illustrato con disegni in bianco e nero dallo stile misto tra underground (uno dei serbatoi di idee e creatività nel panorama fumettistico d’oltreoceano) e manga risultando semplice, gradevole e scorrevole nella lettura.

La storia è abbastanza semplice: Scott, un ventenne disoccupato e scapestrato, si innamora dell’affascinante e misteriosa Ramona. Ma per poter uscire con lei è costretto ad affrontare in sequenza i suoi ex ragazzi riuniti in una stravagante lega.

I personaggi sono vari e numerosi e tutti caratterizzati perfettamente per rivestire il loro ruolo.

Scott Pilgrim è un disoccupato intorno ai vent’anni, ingenuo, pieno di volontà ma assolutamente pigro e senza un futuro ancora in vista. Ama Final Fantasy 2, i burrito e il pane all’aglio ed è ossessionato dall’ultima storia devastante avuta con l’affascinante Envy Adams, ora capo dei Clash at Demon-Head. Per dimenticarla dopo un lungo periodo di depressione il nostro eroe esce con l’asiatica Knives, ingenua, innamorata cotta, estremamente gelosa e con assurde capacità ninja ma pronta a sacrificarsi per la felicità di Pilgrim (le parti in cui combatte sono spettacolari e le scenette con lei divertenti).

Ovviamente Scott la dimentica non appena incontra Ramona Flowers, strana e indipendente fattorina in grado di passare per scorciatoie nei sogni altrui, soprattutto in quelli del nostro sfigato ventenne. Ramona ovviamente nasconde a Scott il piccolo problemuccio che si porta dietro: sei ex ragazzi che hanno creato una lega per renderle impossibili nuove relazioni e che costringeranno Scott Pilgrim a una serie di scontri al limite del surreale.

Oltre ai due protagonisti vi sono numerosi altri personaggi.

I membri dei Sex Bo-Bomb, gruppo di cui fa parte Scott nel ruolo di bassista, formati da Stephen Still (chiamato sempre integralmente Stephen Still) e Kim Pine.
Stephen Still
è un pessimista cantante/chitarrista che diventa molto, molto nervoso nella vigilia dei concerti e ha una relazione scostante e sofferente con Julie Power, ragazza snob e acida. Che la loro relazione nasconda qualcosa?
Kim Pine
invece è la classica ragazzaccia batterista e fu la ragazza di Scott prima che questo si trasferisse a Toronto e si mettesse con la letale Anvy. Sempre pronta a distruggere l’entusiasmo altrui, soprattutto di Scott.
Altro personaggio interessante è il coinquilino di Scott, il lapidario e calmo Wallace Wells vero proprietario della casa e incitatore dei numerosi scontri a cui ovviamente non partecipa. Ah, è gay. E te lo fa notare.

E ora parliamo un poco dei cattivi perché in un fumetto di relazioni quotidiane mischiato ai vecchi picchia duro della Capcom e degli arcade degli anni 80-90 non possono mancare i cattivi.
Questi sono essenzialmente i sei ex ragazzi di Ramona, riuniti in una feroce e stralunata lega e il mefistofelico Gideon.

La lega dei malvagi ex raccoglie le varie relazioni romantiche o semplici scappatelle di Ramona.
Si comincia dal pericoloso, si fa per dire, Matthew Patel, scelto tempo addietro da Ramona perché era l’unico ragazzo non-bianco e non-atletico della scuola. Dotato di strani poteri mistici e un pessimo abbigliamento da pirata.
Segue poi lo skater e attore di pessimi film d’azione Lucas Lee, entrato nella lega soprattutto perché figo e duro.
E’ quindi il turno di Todd Ingram, membro dei Clash at Demon-Head e attuale ragazzo (cosa estremamente distruttiva per il povero Scott) di Envy Adams. Dotato di micidiali poteri vegani (già, anch’io non ci credevo) farà sudare il nostro eroe. Fortunatamente Todd non è esattamente un genio.
Roxy
è invece la terza ex-fidanzata, cosa che accenderà le fantasie di Scott. Sembra essere stata lei ad insegnare a Ramona l’uso delle porte per l’iperspazio e ha una discreta abilità con le arti del ninjutsu. Il suo scontro ricorderà vecchi anime e film giapponesi e le sue apparizioni sono completamente senza senso.
E infine troviamo la coppia di ex-fidanzati Kyle e Ken K. Si, erano entrambi fidanzati di Ramona. Nello stesso momento. Ramona non si lascia mancare nulla. Attaccheranno inizialmente con semplici robot fino a sfidare Scott dopo aver rapito la povera Kim, che permetterà di mostrare un interessante spezzone della sua personalità.

Ultimo e importante boss finale è il crudele Gideon, ultima fiamma di Ramona prima di Scott e subdolo bastardo. Leggere per credere.

Certamente i personaggi, la loro introspezione e i loro rapporti sono una parte fondamentale del fumetto ma a renderlo affascinante è anche il miscuglio di vari generi, dall’azione al sentimentale fino alla fantascienza e al comedy con rimandi e omaggi al mondo dei fumetti e dei videogiochi degli anni 80-90 (gli anni migliori del mondo!!!).
Tra personaggi ben caratterizzati e che crescono durante tutti i volumi del fumetto, battute al vetriolo, situazioni assurde, romanticismo, burrito volanti, superconcerti, supervegani e sana vita quotidiana Scott Pilgrim conquista con la sua freschezza e spontaneità mentre è costretto a rapportarsi con l’amicizia e l’amore in un percorso di crescita che lo porterà all’età adulta.

Scott Pilgrim contro il Mondo è edito dalla Rizzoli Lizard in sei grassi volumi da 9,90 euro dalla copertina rigida e la robusta rilegatura che lo trasformano in un ottimo investimento da sfoggiare con orgoglio nella propria libreria ad ammirarne le costine.

Di Scott Pilgrim è stato fatto anche un film che nonostante il taglio e la modifica di qualche scena si rivela estremamente fedele al fumetto da cui è tratto. E’ un ottimo esperimento, forse uno dei più innovativi negli ultimi anni, di contaminazione di cinema, videogiochi e fumetti dalla sceneggiatura solida e dai bravi attori.
Purtroppo in patria non ha ricevuto ottime recensioni ed è stato un mezzo flop, e in Italia si è preferito affossarlo non pubblicizzandolo e programmando pochissimi spettacoli in orari astrusi rendendolo così un flop completo.
E’ consigliabile recuperarlo in qualche modo (e sappiamo tutti come faranno i più XD) per passare un’ora e mezza di divertimento con un film leggero e intelligente dalle scene di scontri ottime e le situazioni paradossali.

  • Kirisuto

    Ottimo, davvero ottimo!
    Sia l’articolo che fumetto. Ho avuto modo di vedere prima il film (sotto consiglio) e me ne sono innamorato, giuro. Ora del fumetto ho due volumi (2, 3) e notare quanta roba in pi c’ rispetto al film esaltante. Per non parlare del disegno --
    Davvero un ottimo prodotto.
    Peccato dovr impiegare un capitale piano piano per recuperare tutti i volumi. >.>

  • Ravenard

    peccato che siano solo 6 volumi

  • Giowgio

    Concordo con Kirisuto. Film fenomenale, degna (notare bene) riduzione del fantastico fumetto.
    Unica nota negativa, i 9,90 schiccheri da dover sborsare per ognuno dei sei volumi. Alla fine, comunque, l’opera vale l’espianto del rene.

  • Ace

    Letto sia il fumetto che visto il film. E’ una figata, la storia pi realistica mai vista in un fumetto ^^

  • TheCumi

    Oddio, la storia pi realistica mai vista in un fumetto… Non saprei, tra Vite Extra, Viaggi Iperspaziali e strani poteri vegani.

    Diciamo che la forza di Scott Pilgrim sta nel descrivere la vita di tutti i giorni di un moderno verntitreenne, letta secondo immaginazione da Neo-Otaku, come li chiamo io. Fondalmentalmente una nuova razza di Soft Otaku che hanno avuto almeno una ragazza che non ha i loro stessi interessi. Vi mai venuto in mente di aver fatto “Level Up”, aver gadagnato un livello in pi con tutti i miglioramenti di parametri (come WIll, Guts, Stamina ecc.) dopo aver ottenuto un importante riconoscimento nella vita? Ecco, allora forse siete dei Neo-Otaku.

    Ah, ed aggiungiamo malinconia a vagonate, con un sacco di citazioni e rimandi all’ambiente in cui molti di noi son cresciuti, quello degli anni 80-90. Una cosa tipo: hai vent’anni e ti piace ancora guardare Dragon Ball, nonostante tu lo conosca a memoria, perch ti ricorda la tua infanzia.

    Purtroppo il fumetto sarebbe da leggere in lingua Inglese, molte battute si son perse nella traduzione in italiano.

    • Majin_Manuel86

      Mi piace un casino la tua definizione di Neo-Otaku ^^ Mi sa che l’adotter con molto piacere!!

  • Jacques Mate

    Consiglio vivamente anche il videogame, ovviamente in stile 8-bit e con il design dei personaggi identico a quello del fumetto.

  • Cas

    suggerimento per l’articolo:
    – i malvagi ex sono 7, a volte scrivi che sono 6;
    – Envy, hai sbagliato una volta e hai scritto Anvy; :)
    – roxie la ex numero 4 (infatti prima ci sono mattew, lucas e todd);
    – Roxie MEZZA ninja eh eh eh;
    – Lucas Lee sarebbe stato scelto per entrare nella lega perch un venduto (“ un malvagio perch un venduto o un venduto perch un malvagio? boh…” cit. Scott Pilgrim);
    Molto appropriato, combatti come una mucca!
    L’autore maestro nel raccontare la non banale vita quotidiana del giovine ventitreenne, confermandosi magister aelegantiae specialmente nelle scene “os”.
    Chi non lo legge un mezzo ninja