Saint Seiya: Soldier’s Soul, un trailer dedicato a Siegfried (Orion)

di Silvia Letizia Commenta

Lunedì di questa settimana, il sito web ufficiale del videogioco di Saint Seiya: Soldier’s Soul, prodotto dalla Bandai Namco Entertainment, ha pubblicato on-line un video promozionale che introduce il personaggio di Siegfried (Orion). Saint Seiya: Soldier’s Soul uscirà in Giappone e in Europa il 25 Settembre per Sony PlayStation 3 e PlayStation 4 e la Bandai Namco Entertainment ha confermato ad Aprile che il gioco uscirà anche negli Stati Uniti nel corso dell’autunno. Chi preordinerà il gioco potrà scegliere tra due versioni: la Original Color Dark Lord, Hades e la Original Color Goddess, Athena.

soldiers soul 3

La Bandai Namco Entertainment ha confermato che la Dimps sta sviluppando il gioco e la compagnia ha in programma di fare uscire il videogioco con doppiaggio in Giapponese, Spagnolo e Portoghese e con con sottotitoli in Inglese, Spagnolo, Francese e Portoghese. La Namco Bandai aveva precedentemente collaborato con la Dimps per la realizzazione del videogioco di Saint Seiya: Brave Soldiers. Saint Seiya: Brave Soldiers è uscito in Giappone nell’Ottobre del 2013 per Sony PlayStation 3, e successivamente, nel Novembre dello stesso anno, è stato distribuito in Nord America, Europa, Australasia e America del Sud.

Il manga originale di Saint Seiya, scritto e disegnato da Masami Kurumada, è stato pubblicato su Weekly Shonen Jump della Shueisha tra il 1985 e il 1990 e ha venduto più di 34 milioni di copie in tutto il mondo. Dal manga è stata tratta una serie d’animazione nel 1985 che ha raggiunto un grande successo non soltanto in Giappone, ma anche qui in Italia – col titolo I Cavalieri dello Zodiaco – , in Francia, in altri paesi europei, in America e in Asia. L’anime è andato in onda in più di 80 paesi diversi.

soldiers soul 2

Al momento il sito web Crunchyroll sta diffondendo in streaming la serie televisiva d’animazione di Saint Seiya: Soul of Gold in vari paesi in contemporanea con la messa in onda giapponese. La Anime Consortium Japan sta facendo altrettanto, in altri 220 paesi e regioni fuori dal Giappone, attraverso il sito web Daisuki.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]