Un romanzo per Seraphim, opera incompiuta di Satoshi Kon

di Silvia Letizia 2

Satoshi Kon è morto all’età di 47 anni il 24 Agosto 2010 per un tumore al pancreas diagnosticatogli allo stadio terminale il 18 maggio dello stesso anno.
Celebre registra e autore, noto per le sue abilità di sceneggiatore e character design, aveva contribuito a opere come Perfect Blu e creato lungometraggi inquietanti o onirici come Millennium Actress, Paprika o Tokyo Godfathers.
Poco prima della morte, si era dedicato con le sue ultime energie a un film di prossima uscita per Madhouse, Yumemiru Kikai.
In onore di Satoshi Kon, Mamoru Oshii, col quale Kon aveva collaborato per il manga rimasto incompiuto Seraphim: 2-Oku 6661-Man 3336 no Tsubasa (Seraphim: 266.613.336 Ali) curandone l’aspetto grafico, pubblicherà nella primavera del 2012 una versione romanzata dell’opera.

La storia di Seraphim è ambientata in un mondo devastato dalla “tenshi-by?” (la malattia dell’angelo), un’epidemia che ha portato inevitabilmente alla morte chiunque ne sia stato contagiato. Per risolvere il mistero che si cela dietro un tale disastro, tre uomini saggi e una ragazza di nome Sera si imbarcano in un viaggio che, tra molti nemici e cospirazioni, li condurrà fin nel cuore dell’Asia Centrale.

Oshii, scrittore e regista di culto impiegato presso la Tatsunoko, lo Studio Pierrot e, da ultimo, la Production I.G, e regista di Lamù di Rumiko Takahashi, Patlabor, Ghost in the shell (del quale, dal film del 2004 e per la successiva serie TV ha curato anche il soggetto), aveva creato il concetto originale della storia di Seraphim e aveva chiesto personalmente a Kon di farne un manga.
Questo era stato serializzato sulla popolare rivista Animage della Tokuma Shoten, dal numero di maggio 1995 a quello di novembre 1996. La storia, tuttavia, era rimasta incompleta dopo 16 capitoli.
Proprio in occasione della morte di Kon, la Tokuma ha deciso di ristampare parte del manga sul mensile Monthly Comic Ry? (un tempo inserto speciale di Animage) e raccogliere l’intera opera di Kon in un libro lo scorso dicembre. La Tokuma si sta anche occupando di pubblicare il primo manga di Kon (Kakisen – La stirpe della sirena) e altre sue opere brevi.
Al numero di marzo di Monthly Comic Ry?, infine, sarà allegato un libretto supplementare contenente San Kenja Reihai-Hen (Il culto di tre uomini saggi), il prologo del romanzo di Oshii. Katsuya Terada, character design del film “Blood: The Last Vampire”, tratto da un soggetto dello stesso Oshii, illustrerà il prologo.

Fonti [animenewsnetwork, wikipedia]

  • Bell’articolo.
    Scusate, ma pensate che si trovino le scan di quei 16 capitoli in rete? A me interesserebbe leggerle :D
    Se s, sapete dirmi dove?

  • Ylunio

    Piacerebbe anche a me leggerli, scrivere l’articolo mi ha incuriosito un sacco.. :(