La resurrezione impura (parte prima) – Sulle tracce di Naruto (11)

di bluclaudino 19

In questo e nel prossimo articolo parleremo di “Resurrezione impura” in generale e dell’esercito di immortali opposto alla grande alleanza dei ninja più in particolare, con qualche considerazione sull’ultimo capitolo. Considerando gli ultimi sviluppi e che Naruto la prossima settimana salta, mi sembra un ottima occasione per approfondire.

Il nome originale della tecnica è “Kuchiyose: Edo Tensei“, il suo significato dovrebbe essere “Richiamo: reincarnazione nel mondo impuro”. L’Edo infatti è uno dei sei mondi della ruota dell’esistenza, il mondo umano (ricordate lo scorso articolo?); Tensei invece significa trasmigrazione o reincarnazione.
Definirla quindi “semplicemente” una tecnica di resurrezione è abbastanza scorretto.
Il suo funzionamento completo lo abbiamo visto non molto tempo fa: si usa del DNA per rintracciare l’anima del defunto nel mondo puro, poi la si richiama nel mondo impuro usando come supporto un corpo umano vivo. Le ceneri dell’aldilà (?) ricoprono corpo sacrificale trasformando il suo aspetto in quello del richiamato e la reincarnazione è completa.
Tutte le abilità innate e le caratteristiche fisiche permanenti (cicatrici o ferite anche gravi rimarginate) vengono replicate.

Ci sono ancora molte questioni dubbie, tramite cui mi allaccerò alle altre particolarità della tecnica. La loro energia è infinita o no? Da dove arriva il loro chakra? In che punto della loro vita vengono richiamati? Come si espongono gli ordini da seguire?

La loro energia non sembra infinita: Muu ad esempio è impossibilitato ad usare le tecniche della Polvere perchè è “splittato”, il Secondo Mizukage invece usando il Jooki Boui si trova in uno stato di debolezza fisica ed è a corto di chakra. Sembra però che in altri casi i gravi effetti collaterali delle tecniche non sussistano: Itachi sembra poter usare il Mangekyou senza conseguenze ad esempio. A questo punto non ci resta che ipotizzare da dove prendano il chakra. Le opzioni potrebbero essere: dalla propria anima, dall’utilizzatore dell’Edo Tensei o dal corpo sacrificale. Se traessero energia dall’utilizzatore, Kabuto a questo punto sarebbe stremato, questa opzione è praticamente impossibile vista la spropositata mole di anime che ha richiamato. Ritengo plausibile che il chakra (energia Fisica e Spirituale, definizione) venga preso in combinazione dall’anima dell’evocato (Spirituale) e dal corpo della vittima (Fisica). Se così fosse, mi chiedo però come faccia un corpo comune a supportare energie spirituali devastanti come quella di Madara o di Nagato. Spero che Kishi dia qualche spiegazione in più magari nel prossimo databook.

C’è un altra situazione irrisolta: a che punto della loro vita vengono evocati? Mi sento di escludere che sia solo il momento della loro morte: Madara infatti sarebbe probabilmente un vecchio, Sasori sarebbe un cuore pulsante, Deidara invece un mucchietto di polvere. Al contrario però, Nagato viene evocato coi capelli bianchi ed il corpo guasto, così com’è alla sua morte. Ci potrebbe essere una soluzione a questa domanda: vengono richiamati nello stato in cui erano al prelievo del DNA. Così Kabuto avrebbe recuperato delle cellule di Nagato dopo il suo decesso, quelle di Sasori le avrebbe prese prima che si trasformasse in marionetta umana (magari all’inizio del loro rapporto, su ordine di Orochimaru?), quelle di Deidara le avrebbe prelevate prima che si facesse esplodere ma successivamente all’uso della tecnica segreta che lo ha permanentemente “modificato”, stessa cosa per Kakuzu.

Faccio unìultima parentesi sulle modalità di controllo dell’evocato. Lo si può controllare in modo specifico sopprimendo la sua volontà tramite un sigillo, oppure è possibile imporgli un ordine generale e farglielo seguire come ha fatto spesso Kabuto. Nel primo caso, come si ordina all’evocato cosa fare e come farlo? Questa è la mia opinione: l’ordine viene recepito in base alla precisione dell’evocatore in relazione alla complessità della tecnica. Se l’ordine è pertinente ma vago la tecnica viene scelta Random, se non si conosce il nome nè della categoria nè della tecnica essa non viene eseguita, tutto ciò è ovviamente più difficile con tecniche rare o semi-sconosciute. Per eseguire una Hiden Jutsu o un Genjutsu chiaramente bisogna conoscerne almeno il nome in quanto non rientra in nessuna categoria specifica (ad esempio “usa le Kage no Jutsu” ad un Nara, “Richiama la vongola ed usane i genjutsu” al Secondo Mizukage), per un Ninjutsu si dovrebbe conoscere almeno il nome della categoria adatta (“usa le tecniche di Vento”, “usa il Legno”, “usa la Vampa”), per eseguire delle combo di Taijutsu invece penso sia possibile essere molto più generali (ad esempio con gli Spadaccini). Quindi è chiaro che più è complessa e segreta la tecnica, più è difficile fargliela eseguire, oltre al fatto che sia possibile che l’evocatore non ne conosca il nome (come credo succeda con il Terzo Raikage, il quale non usa i Kuroi Kaminari, Kabuto secondo me semplicemente non sa che li possiede o non sa il nome).

La situazione attuale della guerra sembrerebbe ormai compromessa a favore dell’alleanza Shinobi, non mi sento però di dare per scontato che la Tecnica sia davvero finita, almeno finchè non vedrò tutti gli Evocati sparire. Bisogna notare inoltre che i sigilli che Itachi usa per fermare la tecnica sono differenti da quelli che Kabuto ha mostrato a Tobi (grazie a chaplin, sul forum, per averlo notato subito).

Quindi faccio comunque delle ipotesi che potrebbero avverarsi se l’Edo Tensei non venisse fermata nel prossimo capitolo.
Alcuni Reincarnati non son recuperabili in ogni caso (per essere nuovamente evocati si dovrebbe rifare il rituale): Sasori e Shin sono tornati nel mondo Puro, Nagato è nella spada di Totsuka. Tutti gli altri, se fossero liberati dai sigilli di Suna, potrebbero tornare in gioco. Maki della Sabbia dice infatti che quei sigilli permangono finchè la carta è apposta alle bende; quando però Muu prova a rimuoverla non riesce affermando che è un sigillo molto potente.
A meno che il Secondo Tsuchikage, oltre ad essere un sensitivo in grado di diventare invisibile e sopprimere il chakra oltre a possedere un Abilità Maggiore, non sia anche esperto di Fujin Jutsu, penso che un buon utilizzatore di Tecniche Sigillanti potrebbe invece rimuoverlo. Quale di questi potrebbe essere? Ebbene, l’unico che mi viene in mente per ora è Chuukichi della Nebbia: è un sensitivo e potrebbe conoscere tecniche di sigillo, inoltre sembra fare la spola tra un gruppo e l’altro per equilibrare il campo di battaglia (prima è con Sasori, poi con Chiyo, ora non sappiamo la sua posizione) quindi potrebbe trovare gli Edo e liberarli, visto che sembrano ormai essere incustoditi (vedi Muu). A proposito dello scioglimento della tecnica: e se i sigilli che Kabuto ha mostrato ad Itachi siano qualcos’altro?

C’è ancora la possibilità che Kabuto venga ucciso. Che sia Sasuke in preda ad un attacco d’ira o Tobi venuto a conoscenza della situazione tramite le spore di Zetsu, questo avvenimento sconvolgerebbe totalmente la guerra: i Reincarnati sarebbero liberi da Kabuto e l’alleanza potrebbe deliberatamente scegliere di liberare “i buoni” per farsi aiutare nel finale della guerra. Ricordiamoci comunque che Tobi deve ancora utilizzare seriamente i Demoni e la statua visto che fin’ora li ha utilizzati in modo limitato legandoli ai Jinchuuriki coi paletti, per non rischiare di perderli. Appena vede i Jinchuriki scomparire, Tobi sembra sorprendersi: penso che se volesse riuscirebbe ad intervenire in tempo, l’unico modo che avrebbe per non far scomparire gli evocati sarebbe uccidere Kabuto (sempre che dietro ai sigilli “sbagliati” non ci sia dell’altro).

La situazione più promettente sarebbe quella in cui i due avvenimenti accadono contemporaneamente: tutti gli Evocati vengono liberati sia dai sigilli della Sabbia che dal controllo di Kabuto. A quel punto potremmo vedere incredibili scontri Edo VS Edo.

  • ningen

    A proposito della questione del chakra degli edo, io credo che invece sia prelevato dalla natura, un p come le modalit eremitiche, insomma Kabuto, magari grazie al fatto che sappia usare la modalit eremitica, riesce a prelevare il chakra dalla natura ed a trasferirlo agli edo, e questo spiegherebbe pure perch la sua tecnica al contrario di quando veniva usata da Orociok viene definita completa.
    Per quanto riguarda la questione dell’annullamento dell’edo tensei, spero che non sia vero (anche se ormai ci credo poco), un peccato rilasciare la tecnica in questo modo. Io credo che stata gestita un p male, molti personaggi resuscitati non hanno avuto il giusto spazio (so che bluclaudino teneva particolarmente a Dan), o sono stati ridimensionati. Tral’altro se la tecnica verr sciolta sar pure difficile in futuro offrire spazio a questi personaggi. Insomma l’ultimo cap stata una pugnalata alle spalle :sad:

    • bluclaudino

      Per usare il Chakra Eremitico bisogna bilanciare 1/3 di Energia Spirituale ed 1/3 di Energia Fisica, il problema quindi resterebbe comunque :happy:

      Si, ci tenevo a vedere la tecnica di Dan, a vedere i ninjutsu di Hanzou, a gustarmi Kimimaro VS Juugo e Mangetsu VS Suigetsu.. Nonostante tutto, io ho ancora una flebile speranza, non demordo :devil:

      • ningen

        No aspetta, non intendevo che usa il chakra eremetico sugli edo, ma che la tecnica funzioni meglio prelevando il chakra naturale (magari oltre a quello proprio dello spirito del resuscitato), e che Kabuto abbia capito questo imparando l’arte eremitica del serpente, cosa che invece mancava all’edo tensei di Orociok che infatti pi debole. E’ solo un’ipotesi sta a Kishimoto sciogliere ogni dubbio (se vorr).
        Per quanto riguarda l’annullamento, la vedo dura, le premesse sembrano portare alla scomparsa di tutti gli edo, Madara compreso!!! :shocked:

      • bluclaudino

        Indendi dire che gli Edo assorbono energia Naturale, o che Kabuto l’assorbe e gliela trasferisce? Secondo me infattibile, in ogni caso.. Non credo si possa assorbire abbastanza Chakra Eremitico da far combattere 30 ninja di questo calibro, sarebbe spropositato! E sarebbe anche difficilissimo, assorbire il chakra ed intanto manipolare gli Edo.. Non saprei..

      • ningen

        No la tecnica stessa che si “auto-alimenta” (non ho trovato altro termine) e “auto-rigenera”, Kabuto controlla solo la volont ma la tecnica “autosufficiente”. Del resto Kabuto stesso dice che non ci sono rischi per chi la usa, quindi suppongo che la tecnica funzioni da sola fin quando Kabuto non la rilasci (come sta avvenendo…).

  • NicoGuitar

    E se invece Kabuto avesse mentito a Tobi?… pi probabile che abbia mentito al suo “alleato” per precauzione…ora invece sotto l’effetto di un genjutsu, e a meno che non abbia altri assi nella manica sembra difficile aver rivelato sigilli differenti dai necessari a sciogliere la tecnica…poi non so, potrei anche essermi perso un passaggio :D …comunque complimenti per l’articolo! preciso e dettagliato come sempre!

  • Feartear

    Qualcuno dice che i sigilli detti da Kabuto sono diversi semplicemente perch Kishimoto se n’ dimenticato :ninja:

    • fauno

      :lol: Sarebbe una bella botta! :tongue:

    • inoshikacho

      sembra far moda lamentarsi di Kishimoto anche sulle minime cose, l’andazzo generale da un po’ di tempo mettere in evidenza sempre gli errori e mai i pregi in Naruto..

  • doncosciadipollo

    Naaaa Kishi non cos sprovveduto da dimenticare una cosa di questo calibro :happy: Potrei capire se fosse accaduto 200 capitoli fa, ma non cos.
    Poi ricordiamoci pure che Kabuto sempre stato un p ambiguo nella sua alleanza con Tobi (parlava di assi nella manica ecc…) quindi secondo me ha mentito a lui.
    Piccolo dubbio: nell’ultimo cap sono spariti anche i Jinchuriki di Tobi, ma ero io l’unico a pensare che fossero controllati da lui con i paletti “stile Pain”? Ero convinto che similmente ai corpi di Pain loro non sarebbero scomparsi con il rilascio dell’Edo :shocked:
    ps complimenti per l’articolo Blu

    • fauno

      Probabilmente i Jinchuriki erano resuscitati con la resurrezione impura ma invece di essere controllati da Kabuto erano controllati da Tobi…Po esse?

  • doncosciadipollo

    Si ci ho pensato anch’io ma mi sembra una mossa stupida da parte di Tobi, nel senso fossi stato in lui, li avrei evocati “da me” a mo’ assicurazione (puta caso l’Edo viene rilasciato non rimango fregato e se uso l’edo, e non il regno dei Naraka, vedo se i sigilli sono giusti), questo mi da da pensare: dato che non ha usato il regno sopra citato, non che Tobi non capace di utlizzare al meglio il rinnegan appena trapiantato? :whistle:

    • bluclaudino

      Sicuramente Tobi non al 100% padrone del Rinnegan, altrimenti lo avrebbe ampiamente usato.. Magari ci sta facendo la mano ora con Naruto! :devil:

      I Jinchuuriki sono quelli evocati da Kabuto, lui infilzandoli coi paletti li pu controllare tramite il Gedou Mazo (probabilmente ha le sbarre nere anche nel suo “corpo”). Quindi, una volta tolti i paletti dagli Edo-Jinchuuriki, essi tornano in mano a Kabuto. Non avendoli mai controllati e probabilmente avendo concordato proprio con Tobi la loro cessione per usarli come “vie”, Kabuto non si posto il problema di controllare il loro stato, quindi sono rimasti immobili, senza ordini a cui obbedire :happy:

  • Erik91

    Comunque realisticamente tutti gli evocati dovrebbero sparire (forse Madara per qualche motivo rimarr) anche conoscendo i sigilli Tobi pu far ben poco comunque non avendo il DNA dei vari resuscitati quindi… non dovremmo vedere pi resuscitati in giro e probabilmente inizia la fase finale del manga a questo punto :ermm:

  • kaito

    “C un altra situazione irrisolta: a che punto della loro vita vengono evocati? Mi sento di escludere che sia solo il momento della loro morte: Madara infatti sarebbe probabilmente un vecchio,”

    Su questo non sono d’accordo; Madara morto durante lo scontro con il Primo, quindi non era vecchio, anzi era nel fiore dell’et
    Problema che per si ripropone con Hashirama, in quanto potrebbe essere morto di vecchiaia e viene resuscitato da giovane(o almeno al massimo della forma)…..

    • bluclaudino

      Madara dice a Kabuto che non affatto morto contro Hashirama, ma molto pi tardi, tanto da conoscere personalmente Nagato (lo chiama moccioso).

      Hashirama non sappiamo in che punto della sua vita sia morto, potrebbe averlo ucciso Madara “di nascosto” :ninja:

  • doncosciadipollo

    Un’altra cosa che mi chiedo come mai Madara ha poi deciso di vivere, apparentemente, il resto della sua vita nell’ombra; certo il suo clan ormai l’aveva “tradito”, ma sono molto curioso di sapere cos’ha fatto fino alla vecchiaia, speriamo che Kishi ci dia una risposta anche su questo :smile:

  • CorNix

    Hai scritto questo articolo proprio in concomitanza con l’ultimo capitolo di proposito, vero? :biggrin: Se riesci ti consiglio di proporre sempre articoli il cui argomento abbia qualcosa a che vedere coi capitoli appena usciti, ne possono venir fuori un sacco di spunti di riflessione come in questo caso. Per avendo riletto il 589 non ho il tuo stesso ottimismo sul futuro degli “edon(izz)ati”: sarebbe stato bellissimo vedere tutti gli zombi senza controllo schierarsi da una parte o dall’altra combattendosi a vicenda, ma sembra che sia quelli non sigillati (Chukichi, Dan, Muu, Deidara, Chiyo, Kimimaro) che quelli sigillati stiano subendo la stessa sorte, con la loro anima che ritorna nel mondo puro (nell’ultima pagina ci sono decine di fasci luminosi che salgono verso il cielo), perci credo che l’Edo Tensei sia stata sciolta e proprio per tutti quanti… Anzi, non proprio tutti: non viene mostrato Madara! Avevi fatto notare anche tu che la pedina di Madara in mano a Kabuto era nera, sono straconvinto che in qualche modo rimarr nel mondo impuro come UMedo; d’altronde anche Itachi riuscito a liberarsi dal controllo di Kabuto, cosa ritenuta impossibile, no? L’unico dubbio che mi rimane la storia dei sigilli per sciogliere la tecnica, ma penso che semplicemente Kabuto avesse mentito a Tobi (e che non sia una svista di Kishimoto!) :ninja:

  • argiope

    Davvero i miei complimenti Blu… L’edo tensei una delle tecniche che preferisco in assoluto e credo tu non abbia tralasciato proprio nulla in questa prima parte.

    Riguardo a dove gli edonati prendano il chakra e se questo infinito o no, la penso allo stesso modo, pi o meno…

    Premesso che il chakra l’unione di forza fisica ed energia spirituale perfettamente bilanciate, l’edonato ha intatte entrambe in quanto ha un corpo che viene ricostruito in base al DNA prelevato, per cui energia fisica sempre al massimo, pi l’energia spirituale che deriva dalla sua anima e che credo sia inesauribile. Per dovendo bilanciarsi a quella fisica, man mano che quest’ultima dininuisce anche il chakra diminuisce di conseguenza. Se uno ha 100 di energia spirituale ma 30 di energia fisica, potr bilanciare al massimo 30 + 30.

    Per cui per me il chakra l’edonato non lo prende n dalla vittima sacrificata e n ovviamente da colui che ha attivato la tecnica. Invece se lo “produce” da solo con il suo corpo (ricostruito) e la sia anima (richiamata).

    Poi al resto pensa il corpo dell’edo che ricostruendosi di continuo mantiene l’energia fisica sempre al massimo livello, quindi anche il chakra sempre al massimo livello. Qualcosa di simile penso la facesse Hashirama in vita con la sua rigenerazione istantanea, per cui disponeva sempre di chakra ai massimi livelli. O anche uno che fosse perfettamente curato dalle ferite. Come i kage nello scontro con Madara.

    Rigurdo all’energia spirituale, quando Muu si splitta divide la sua anima in due (non un clone ma una divisione vera e propria), quindi la sua forza spirituale si dimezza e l’edo rimasto ha un chakra dimezzato. Riguardo a Muu non saprei bene se la sua “stanchezza” quando usa il jockey boy sia definitiva o se accompagni l’utilizzo della tecnica. Magari teminato il jokey boy dopo un po’ di tempo si sarebbe ristabilito anche lui.

    Interessante a tal proposito il chakra di cui disponevano i fratelli oro e argento. Credo che si fossero uniti corpo e anima alla carne del kyuubi, per cui da edonati disponevano di corpo (ricostruito) e anima (richimata) originali, disponendo in tal modo di un’immensa quantit di chakra di cui certamente non poteva disporre n Kabuto e n tantomeno il sacrificato.