Razzie Award 2011 – The Last Airbender il “peggiore”

di Manuel 8

Creati nel 1980 per fare “il verso” ai più famosi e meritevoli Premi Oscar, i Golden Raspberry Award (o più amichevolmente Razzie Award) demoliscono da 31 anni il morale dei registi ed attori che si ritrovano ad esserne nominati e, ancor peggio vincitori.

Se l’Oscar premia i migliori dell’anno appena trascorso, i Razzie premiano i PEGGIORI e purtroppo noi estimatori di fumetti, cartoon e manga non possiamo andarne fieri dato che, come molti anni a questa parte, molti Razzie Award vengono conquistati da trasposizioni di opere provenienti dal mondo cartaceo e cartoon.

Quest’anno i Razzie Award sono dominati letteralmente da due pellicole che si sono spartite il -non meritevole- riconoscimento di maggior numero di nomination, una di esse ci interessa da vicino, l’altra semplicemente…LUCCICA (Qualcuno faccia una macumba alla Meyer): il primo è Avatar – The Last Airbender mentre il secondo è The Twilight Saga: Eclipse.

Vogliate perdonarmi, ma già a fare il nome ho dato fin troppo spazio a quella patetica evoluzione del vampiro moderno che non solo è pappamolla…ma luccica come un maledetto glitter gigante, perciò analizzerò il primo e ben più ravvicino titolo che quest’anno domina i Razzie Award.

Trasposizione (IN)fedele della serie televisiva creata da Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko nel 2005 e conclusa dopo tre stagioni televisive del 2008, il film che da noi è uscito come “L’ultimo Dominatore dell’aria” racconta le vicende di Aang, ultimo del suo popolo di dominatori dell’aria ma anche ultimo (in ordine cronologico) Avatar del mondo spartito tra i regni di fuoco, acqua e terra.

dall'alto in basso Aang, Zuko, Katara e Sokka in un raro momento di felicità tra i ciak

Il mondo è in guerra dopo che la Nazione del Fuoco guidata dal signore del fuoco Ozai ha iniziato una campagna militare per assoggettare gli altri popoli del mondo, l’unica speranza è per l’appunto l’Avatar in grado di dominare tutti gli elementi naturali, aiutato nella sua missione da una giovane dominatrice dell’acqua Katara e dal fratello di lei Sokka.

Contro di lui un ammiraglio della nazione del fuoco Zhao e il principe esiliato Zuko in cerca dell’Avatar per ripristinare il suo onore e il suo status di reale.

Il film del 2010, diretto da M. Night Shyamalaian è un tripudio di effetti speciali, tecnologia 3D e tanta azione che non rende giustizia all’opera originale, anzi la affossa quasi del tutto.

La commissione dei Razzie Award ha giustamente riconosciuto lo sforzo di rendere una bella opera, una schifezza colossale piena di buchi nella trama e quasi senz’anima conferendogli ben 8 NOMINATION su 10 categorie di premi.

The Last Airbender è quindi in corsa per: peggior film, peggior attrice non protagonista (Nicola Peltz – Katara), peggior attore non protagonista (Jackson Rathbone – Sokka), peggior uso improprio e cavaocchi del 3D, peggior cast d’insieme (esteso a TUTTO il cast), peggior regista, peggior sceneggiatura e peggior trasposizione.

A sinistra il fumetto di Jonah Hex, a destra Josh Brolin

Un primato non da poco per il regista de “Il Sesto Senso” che si becca la sua terza nomination al Razzie dopo la “vittoria” del 2006 per Lady in The Water.

The Last Airbender non è però l’unico elemento “fumettistico/cartoonesco” presente nelle nomination: anche quest’anno i fumetti e le loro trasposizioni si ritagliano una fetta di pubblico e di estimatori del trash.

Jonah Hex di Jimmy Hayward si guadagna la “meritata” nomination nella categoria peggior attrice non protagonista (Megan Fox) e peggior coppia sullo schermo (Josh Brolin & Megan Fox).

Avevamo parlato del fallimentare Jonah Hex anche qui ed a quanto pare, per questo personaggio della DC Comics prima ci si dimenticherà di lui, meglio sarà.

Il Razzie Award è famoso oltre che per l’assegnazione dei premi “immeritevoli” anche per le scanzonate nomination tutte sarcastiche come “Peggior Attore del XX Secolo” vinto da Sylvester Stallone (con 30 nomination e 10 premi vinti) e il Razzie Award “Alla carriera” vinto dall’ex attore ed ex presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan per aver abbandonato il mondo del cinema e il disastroso premio “Perdente tra i perdenti” vinto da Arnold Schwarzenegger.

Per ulteriori informazioni sui Razzie vi invito a curiosare nella HomePage ufficiale.

[Fonte | Golden Raspberry Award Official Site]

[Fonte | Badtaste]

  • Rapsodia

    Sokka non faceva ridere. Neanche un p. Pezzenti.

    • arale

      concordo in pieno e non solo Sokka, anche Aang. E poi vogliamo parlare dello zio Hiro?!

      • Rapsodia

        Dio, zio Hiro… che tristezza ridurlo in quel modo…siano dannati i produttori, lo scrittore, il regista e tutto il resto del cast di quel film (a parte forse l’attore di zuko che in fondo non andato cos male)

      • inoshikacho

        “Iroh”

  • MegaLoL

    Noto qualche somiglianza tra i Razzie Award e i frutti del diavolo :shocked:

  • Jacopo

    Ora sto vedendo la serie animata e devo dire che non ha assolutamente nulla a che vedere col film…Uno dei film pi pizzosi che abbia mai visto, pi pizzoso del film di Mel Gibson nei Simpson (dove homer, e qui cito testualmente, dice: “non fai altro che blablare tutto il tempo, non ammazzi neanche nessuno”). Inoltre, e qui mi unisco a queti due di sopra, la comicit della serie animata andata del tutto persa, e ci non ha fatto altro che affossare ancor di pi il lungometraggio.

  • Elijah

    Ringraziamo il flop che ci permetter di NON vedere mai gli altri 2 libri trasposti in film

  • Manuel

    Buffo pensare che in questi giorni sui siti internet c’ pure la pubblicit del film in vendita in dvd e blu-ray! xD Soldi buttati!