Quakebook

di tappoxxl Commenta

[akito89: Una flash news dal nostro efficiente tappoxxl, come sempre buona lettura.]

È tutto nato grazie a un semplice Tweet: “Voglio scrivere un libro sull’esperienza del terremoto, pubblicarlo e destinare i ricavi alla Croce rossa. Abbiamo la tecnologia. Se tutti quanti mi scrivessero 250 parole o mi inviassero il tweet, foto o illustrazioni preferiti, posso pubblicarli in pochi giorni”.

Una blogger britannica è riuscita così a raccogliere racconti, immagini e documenti di persone comuni e artisti famosi sul sisma che si è abbattuto in Giappone l’11 marzo scorso. Li ha inseriti in un libro, Quakebook, i cui ricavati saranno donati totalmente alla croce rossa giapponese. Il prezzo del libro si aggira sui 10 dollari e lo potrete trovare a questo indirizzo http://www.quakebook.org. 10 dollari possono fare la differenza e anche Twitter.

[via|quakebook]