Pray for Japan, il documentario

di Silvia Letizia Commenta

Il regista Stu Levy ha annunciate che al suo film documentario dal titolo Pray For Japan è stata aggiunta una nuova sequenza animata. Questa sequenza sarà presentata all’inizio del documentario, come una sorta di opening. Il film racconta gli avvenimenti che si sono succeduti in seguito al grande terremoto e allo tsunami che l’11 Marzo dello scorso hanno devastato il Giappone orientale.

La sequenza animata, della durata di circa tre minuti, stando a quanto dichiarato dallo stesso Stu Lavy, è stata prodotta dallo Studio DEEN sotto la supervisione del presidente dello studio, Kazunori Noguchi. La sequenza animata descrive la vita nella regione colpita dal disastro prima del terremoto, and è un omaggio al tipo di stampa che usualmente si trova sulle tenugui, è un esile asciugamano di cotone giapponese tradizionale.

Il regista della sequenza animata è Hiroshi Nagahama (Mushi-Shi, Detroit Metal City) e le musiche presenti sono di Tamio Okuda (Honey and Clover, Shin Mazinger Shōgeki!).

Ai costi di produzione hanno contribuito, oltre allo Studio DEEN, col ruolo di studi assistenti, anche gli studi Artland, Production I.G, Studio Comet, lo studio coreano E-Cho Animation e lo studio cinese studio China Animation Co..

Il documentario nella sua forma definitiva racconterà le operazioni di salvataggio e di recupero e pulizia delle strutture in seguito al disastro dell’11 Marzo, sottolineando gli sforzi umanitari compiuti dai volontari. Il film presenterà anche delle interviste rilasciate dai sopravvissuti su come la loro vita sia cambiata da quando il terremoto e lo tsunami hanno avuto luogo.

La prima del film Pray for Japan sarà il 6 Marzo in Giappone presso il [email protected] Shinjuku a Tokyo. I cinema della catena AMC Theaters proietteranno il documentario in 17 città del Nord America il 14 Marzo alle 19.00 ora locale, e il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto alla Japan Emergency NGO (JEN). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web ufficiale di Pray for Japan.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]