Pokkén Tournament: annunciato Masked Pikachu

di Silvia Letizia Commenta

Mercoledì della scorsa settimana, la Bandai Namco Entertainment e la Pokémon Company hanno cominciato a diffondere in streaming un video introuttivo per un nuovo personaggio del loro videogioco arcade di Pokkén Tournament (il termine Pokkén è un gioco di parole tra le parole Pokémon e ken, cioé colpo o pugno). Il personaggio in question è Masked Pikachu, una versione di Pikachu che vestito come un lottatore di lotta libera e che utilizza mosse di wrestling. Il videogioco di Pokkén Tournament uscirà per Nintendo Wii U nella primavera del 2016.

pokken tournament 1

I Pokémon presentati fino a questo momento sono Lucario, Machamp, Gardevoir, Suicune e ovviamente Pikachu. Tra i Pokémon di supporto che possono essere chiamati ad assistere il Pokémon combattente nel corso della battaglia premendo il pulsante L sono stati presentati Emolga, Lapras, Snivy, Frogadier, Eevee e Fennekin. Le battaglie sono composte dai due fasi. Durante la prima fase il Pokémon ha la possibilità di riempire una barra che gli permetterà di attivare la seconda fase, in cui il Pokémon è più potente e può sferrare un attacco speciale.

Il videogioco di Pokkén Tournament include anche una modalità tutorial e una modalità single player, oltre che una modalità on-line che permetterà ai giocatori che si trovano in varie sale giochi in Giappone di scontrarsi tra loro. I giocatori, inoltre, possono salvare i dati delle proprie battaglie e delle caratteristiche che sono riusciti ad aumentare grazie a un Bana (Bandai Namco) Passport. Usare questo sistema permettere, inoltre, di sbloccare ulteriori personaggi di supporto.

La Nintendo aveva già annunciato l’uscita di Pokkén Tournament durante il programma Monthly Famitsu feat. Pokémon Special che era stato trasmesso in streaming dal vivo ad Agosto dell’anno scorso. Il videogioco d’azione e di combattimento ha fatto il suo debutto nelle sale giochi giapponesi a Luglio. La Bandai Namco Games non si è occupata solo della distribuzione di Pokkén Tournament, ma ne ha anche curato lo sviluppo.

[Fonte | ANN]

[Fonte | Wikipedia]