Parcheggi giapponesi, i palazzi prendono vita

di tappoxxl 4


In Giappone, per risolvere i problemi legati agli ingombri, pare si siano trovate molte soluzioni utili. Una di quelle che mi ha più stupito e incuriosito sono i parcheggi automatici.

Vidi per la prima volta questa tipologia di parcheggio nel film “Fast and Furious – Tokyo Drift”, nella scena in cui il tipo di colore(e qui dovreste pensare: “che tipo di colore?”), mostra la sua auto al protagonista del film. Bene, io, quando ho visto quei parcheggi completamente automatizzati ho pensato: “figata, ne voglio uno in casa, anche se non ne ho bisogno”. E in effetti non ne ho bisogno visto che parcheggio la macchina a 10 metri da casa ogni giorno e quando mi dice male, la metto a 15 metri.

Ora, quei parcheggi, ovviamente, sono molto comodi, tolgono il problema delle auto parcheggiate in strada che creano caos e non sono neanche tanto belle a vedersi. In più, con questi parcheggi completamente automatizzati, i controlli sulle auto sono fatti direttamente dalle ditte proprietarie del posteggio. Quindi la sicurezza del proprio mezzo è sempre garantita.

Mi ha sorpreso molto sapere che se un residente di alcuni quartieri particolarmente caotici, volesse acquistare un’auto, il rivenditore, se prima non vede un tesserino che indica che quel cliente ha il posto auto prenotato, non è tenuto a vendere l’auto. Questo tipo di organizzazione, che però limita molto la libertà personale, garantisce un equilibrio tra le auto comprate e i posti auto assegnati. Non ci sarà mai un esubero di uno e dell’altro soggetto in questione.

I meccanismi che muovono questi parcheggi automatici sono, oltretutto, spettacolari da osservare. In pratica, sembra che la tua auto sia animata. Alcuni posteggi, hanno delle guide che, tramite ingranaggi e cinghie, posizionano l’auto in maniera molto precisa e poi la fanno sparire chissà dove nel palazzo. Perché questi parcheggi sono dei veri e propri palazzi, con anche dei livelli sottoterra. Ovviamente antisismici e dotati di tutte le misure di sicurezza possibili.

Ancora una volta il Giappone si è inventato una vera e propria attrazione. Se fosse per me, starei tutto il giorno a guardare la gente parcheggiare la propria auto in questi luoghi.

 

  • Battosai

    Un parcheggio molto simile esiste a Milano presso la stazione centrale, visto che ormai impossibile parcheggiare nelle vicinanze della stazione senza beccarsi una multa, ogni volta che vado in stazione parcheggio sempre li, sono 3 all’ora ma la macchina e super al sicuro e se vuoi te la lavano pure. :wink:

  • Questi tipi di parcheggio esistono anche in Italia da diversi anni!

  • Pecorone

    Sono sicuro… ci nascondono un gundam in quei palazzi!

  • PeppeG

    pensate che davanti il ryokan dove sono stato a Tokyo c’era proprio un parcheggio di questi, ma in “miniatura” (solo due posti!) ed era di un privato. Probabilmente era piuttosto benestante!