L’orso che combatte il russare

di tappoxxl Commenta


Non sono impazzito e non sto parlando dell’Orso Abbracciatutti o di Pedobear, dei quali abbiamo due diapositive.

(cliccate sui link per vederle)

 

 

Dicevo, non sono pazzo, sto per presentarvi l’ennesima pazzia giapponese che, ovviamente, riguarda i robot. Sembra quasi banale descrivere la grande capacità costruttiva e inventiva dei giapponesi quando si parla di robot e di invenzioni che possano aiutare l’essere umano, ma purtroppo, o per fortuna, questo tipo di macchine, finché verranno create, si meriteranno una mia recensione. Ma chi sono io per recensire oggetti simili?…nessuno, però lo faccio lo stesso.

Passiamo alla notizia vera e propria. Come indica il titolo di questo articolo, oggi vado a presentarvi una strana invenzione che è stata presentata alcuni giorni fa alla 19^ edizione dell’ “International Robot Exhibition”(IREX), tenutasi al Tokyo Big Sight. A questa manifestazione, hanno partecipato più di 270 diverse aziende che hanno presentato ogni tipo di robot. Si sono visti robot cantanti, robot arrampicatori, robot industriali, robot sportivi e ovviamente il protagonista di questo articolo: l’orso robot capace di far smettere di russare. Seguendo il tema principale della fiera, “Tecnologia e Robot: costruire il futuro con i robot”, gli sviluppatori di questo orso, hanno deciso di costruire un macchinario capace di rendere migliore il sonno. Seguendo il filone dei robot che dovrebbero rendere migliore la vita dell’essere umano, gli inventori di questo robot, hanno ben pensato di rendere migliore la qualità del sonno dei propri clienti e così è nato “L’Orso anti russamento”(che parola brutta russamento). Ma spieghiamo brevemente come funziona la macchina.

Il cuscino a forma di orso, ha un rilevatore di ossigeno nel sangue, che va collegato alla mano quando si va a dormire. Questo rilevatore invierà le sue letture al terminale centrale contenuto nell’orso che, una volta ricevuti i risultati e una volta misurati i livelli di ossigeno nel sangue, decide se è il caso o meno di intervenire. Il dispositivo è dotato anche di un microfono che misura i decibel del russare. Nel caso in cui i livelli di ossigeno siano troppo bassi, l’orso “si muove” ed inizia ad accarezzare sul viso l’utilizzatore facendogli cambiare posizione, passando dalla posizione supina a quella poggiata su un fianco, più favorevole per un sonno senza apnee.

Tutti russano, nonostante si sia convinti di non russare, durante la notte, tutti, chi più chi meno, iniziano a russare, quindi non vergognatevi di fare dei pigiama party con le vostre amiche o delle nottate con i vostri amici(ebbene si, noi uomini i pigiama party non li facciamo), perché tutti russeranno, non vi resta che sperare di addormentarvi per ultima/o. Oppure vi comprate l’orso anti russamento, ma sappiate che verrete presi in giro da tutti…o almeno, io prenderei per i fondelli un tipo che viene a casa mia a dormire e si porta questo aggeggio per non russare. Ok, la finisco…e voi cosa ne pensate di questa invenzione? Lo comprereste?

 

Ed ecco un video in cui viene mostrato il funzionamento dell’orso.

 

[fonte Giapponizzati]