One Piece: parchi tematici e incredibili successi di vendite

di Silvia Letizia Commenta

I giapponesi non sono certamente nuovi alla creazioni di parchi tematici e ricostruzioni in scala 1:1 di personaggi e icone dei manga e degli anime più popolari.

Questa volta la serie prescelta come attrazione principale di un parco tematico è One Piece.
Il parco tematico “Huis Ten Bosch” della città di Sasebo, nel sud-ovest del Giappone, metterà infatti a disposizione dei visitatori una replica della nave pirata Thousand Sunny a partire dal 2 aprile. Stando alle dichiarazioni dei responsabili del parco, si tratta della prima riproduzione della Thousand Sunny che permette ai visitatori di salire a bordo.

La nave, capace di portare 250 persone alla volta, misurerà 30 metri in lunghezza e avrà un peso di 430 tonnellate.
Il biglietto costerà circa 9€, scontati a 5€ per i bambini e per i possessori di eventuali tessere sconto legate al parco. Ognuna delle sette crociere giornaliere durerà 20 minuti durante i quali la nave si ritroverà a viaggiare lungo la costa della Baia di Omura, nelle acque che circondano il parco, situato su Hario Island.

I visitatori potranno vedere il Gaon “fare fuoco” e potranno posare per una fotografia con la statua di Cappello di Paglia sul ponte della nave. Potranno anche rilassarsi a bordo presso un bar acquario, vedere il Soldier Dock System e altri dettagli tipici della Thousand Sunny ricreati alla perfezione.
La nave farà parte di un’area più grande del parco interamente dedicata a One Piece, alla quale saranno aggiunti, in seguito, un ristorante e un negozio.

Anche la prefettura di Kumamoto ha deciso di rendere omaggio a One Piece, mostrando lo scorso anno l’intenzione di costruire una replica della prima nave della ciurma di Cappello di Paglia, la Going Merry. L’autore di One Piece, Eiichiro Oda, è, infatti, originario proprio della città di Kumamoto. Sempre lo scorso anno, anche il parco di divertimenti di Lagunasia, presso la stazione balneare della città di Gamagori, ha reso omaggio a One Piece attraverso l’attrazione “One Piece Memorial Log”.

Il successo di un opera come One Piece, cominciata nel 1997 e ancora in corso di pubblicazione, è dimostrata dagli incredibili dati di vendita rilevati da un’indagine di mercato della Oricon in occasione dell’uscita del 61esimo tankōbon del manga che arriva al capitolo 604 (613 il totale dei capitoli pubblicati su rivista).

Il volume ha venduto ben 2,086,080 copie nel giro di tre giorni, dal quattro al sei febbraio. È il primo libro a vendere oltre due milioni di copie in così poco tempo, almeno da quando la Oricon ha cominciato a riportare le classifiche dei libri più venduti. Questo volume ha battuto il precedente record detenuto dal 60esimo volume di One Piece che aveva venduto 2,094,123 copie in quattro giorni a novembre.

Al prezzo di 420 yen, questo unico volume ha portato a un guadagno lordo di 876,153,600 yen (pari a quasi 8 milioni di euro) solo nel periodo tra venerdì e domenica. Il film campione di incassi giapponese, il primo live action di Gantz, aveva incassato nello stesso week-end meno della metà e anche facendo riferimento alla settimana di lancio del film, la proporzione rimane favorevole nei confronti di One Piece.

Ben 40 sui 61 volumi del manga compaiono ai primi posti della top 100 della scorsa settimana e il volume One Piece Saishūhen The 15th Log, messo in vendita il 4 febbraio, ha venduto 48,326 copie arrivando all’ottavo posto nella classifica di vendita dei fumetti.

Il 61esimo volume detiene già il record per il numero di copie pubblicate nella prima stampa, 3,8 milioni. La serie in totale adesso conta più di 200 milioni di copie stampate.

Fonti [animenewsnetwork 1 e 2, wiki]