One More Day: la crisi nera di Spider-man…

di Olrac 1

One More DayNon cessano le polemiche da parte dei fan, che si levano in unica voce, contro l’esecutivo di Joe Quesada, una vera e propria rivolta che non accadeva dalla morte di Occhio di Falco.

One More Day non segna soltanto l’abbandono di J. Michael Straczynski (Babylon 5, Rising Stars, Midnight Nation) delle redini della testata Amazing Spider-Man, ma da inizio ad una vera e propria rivoluzione destinata a trascinarsi dietro tutto il resto del Marvel Universe, assieme a un buon trentennio di storie.

Ma dietro alla vicenda, si cela tutta un operazione di mercato, che punta a riportare ai lettori il vecchio Peter Parker, con tutti i problemi d’identità ed esistenziali di un tempo. Un metodo, seppur brusco, di voltare pagina e ridisegnare i cardini della serie, puntando su un nuovo pubblico e svecchiare l’immagine del super eroe ragnesco, evitando di rigirarsi in anni e anni di retroscena. Insomma, in casa Marvel l’han definito come un reset obbligatorio…

Se non volete rovinarvi la saga di One More Day (prima del suo arrivo in Italia), vi consiglio di lasciar perdere. Se invece siete incuriositi e non resistete ad avere un anteprima, beh continuate…

——Spoiler—–

Come stavamo dicendo, l’intera vita del ragno è stata condizionata dal matrimonio con Mary Jane. Matrimonio mal visto ai vertici della Marvel, perchè poneva troppe limitazioni a livello di trama. Escludendo il divorzio, che avrebbe messo il personaggio in cattiva luce oltre ad invecchiarlo, e la morte di Mary Jane, che avrebbe privato la testata di un personaggio così importante, il patto col diavolo è apparso come l’unica valida alternativa.

Si ma come si è arrivati ad una svolta del genere? Fin dalle origini si sa, Peter è sempre stato succube della figura di Zia May, personaggio che più di una volta ha giocato ruoli importanti e persino fatto da ago della bilancia, nella vita di Parker. E questa volta non è da meno…

Zia May è in fin di vita a causa di un proiettile, che era destinato al nipote. Nessuno può cambiare il fato, tranne Mephisto, che al culmine della disperazione, appare davanti all’uomo ragno, pronto a dare una nuova chance al supereroe. Ma in cambio, come ricompensa vuole il matrimonio fra Peter & MJ, che verrà per sempre cancellato dalla realtà…

Un duro colpo che riporta uno dei personaggi di punta di casa Marvel, alle sue origini di personaggio degli anni ’70, modificando e alterando 30 anni di vicende che avevano portato finalmente a quel fatidico matrimonio.

 

Ma anche in redazione non tutto è filato liscio. Straczynski ha chiesto ufficialmente che il suo nome venga rimosso dai credits relativi agli ultimi due capitoli, riscritti completamente da Quesada, in modo che si fondessero in armonia con l’evento successivo; Brand New Day, programmato da più di un anno.

Cosa dovremmo ancora aspettarci dal nuovo Spider-man???