Novità editoriali gennaio/marzo 2011 – parte 3

di Ciampax 1

Eccoci arrivati a questa terza parte di preview sulle nuove uscite del primo trimestre 2011. Oggi parleremo, oltre che delle novità in casa GP Manga e Ronin, anche di alcune piccole chicche che esulano dai circuiti delle “grandi” case editrici.

Iniziamo da GP Manga che ci propone tre novità, uno shonen (con tratti seinen) e due shojo molto particolari. In Il Principe delle Tenebre di Kotaro Isaka e Megumi Osuga, assisteremo al classico scontro tra bene e male (in cui però non è ben chiaro chi sia l’uno e chi sia l’altro) incarnato nei due protagonisti. Andou, ragazzo convinto che il Mondo “va da sé”, disinteressato a immischiarsi nella vita e negli eventi che riguardano gli altri e deluso da tutto; Inukai, convinto che “chiunque possa fare la differenza” e per questo leader di un gruppo di vigilanti che portano la pace e la legge nelle strade. Quando Andou scopre, tuttavia, di possedere un oscuro potere che gli permette di trasferire il suo pensiero sulla “bocca” delle persone, facendoli parlare e agire come vuole, e incontra Inukai in cui riconosce un pericoloso avversario, lo scontro diventa inevitabile e assume connotazioni oscure e pericolose!

Ninja Life, invece, è una storia senza tempo di Shoko Konami la quale ci accompagna a seguire le vicende di Beni, giovane rampolla di una ricca famiglia, in pericolo di morte a causa delle mire di alcuni nemici del padre e desiderosa, in realtà, di morire proprio per poter far ricadere il peso della sua dipartita sul genitore che intende punire. Ma un bel giorno il misterioso Kagetora, uomo in abiti Ninja, le piomba letteralmente addosso, e da quel momento per Beni inizia un’avventura che la porterà a visitare luoghi e tempi differenti, inseguita dai sicari che la vogliono morta e protetta dal ninja che intanto diventa qualcosa in più di una semplice guardia del corpo.

Dai toni fantasy e misteriosi è invece il secondo shojo, Forbidden Love di Tomu Ohmi, la quale si ispira al lungometraggio Ladyhawke (con Rutger Hauer e Michelle Pfeiffer) per confezionare una storia d’amore fuori dagli schemi. Hisako ama follemente Yato, ma il loro amore è minato dal fatto che il giovane è un licantropo: i due dovranno combattere contro questa maledizione, contro i pregiudizi e contro il loro stesso destino, e non è detto che potranno vincere!

Ronin Manga ci propone invece solo due novità, ma molto succulenti: dal genio di Osamu Tezuka ecco arrivare il vampiro più famoso della storia nella sua trasferta Giapponese. Don Dracula narra, nella maniera semiseria tipica di Tezuka, le vicende del Signore dei Vampiri che, trasferitosi a Tokyo con castello e figlia (???) si ritroverà a dover fare i conti con la difficoltà, sempre maggiore, di riuscire a farsi un goccetto di sangue, e sarà costantemente attaccato dall’acerrimo rivale Van Helsing, pronto a tutto pur di distruggerlo. Da questo manga nacque una famosa serie televisiva trasmessa anche in Italia.

In un volume unico di quasi 300 pagine arrivano poi le avventure a fumetti dei combattenti robotici più particolari di tutti i tempi: Blocker Corps IV Machine Blaster – Astrorobot, di Daiji Kazumine, porta in fumetto le vicende del quartetto di robot alimentati dall’energia “Y” che si contrappone alla sete di conquista della civiltà Moguru. Famoso in Italia per la serie animata (Astrorobot – Contatto Y), questa storia è molto particolare perché, per la prima volta, si analizzano attentamente le vicende e le tematiche del conflitto: gli umani non sono “completamente” buoni, i Moguru non sono dei “demoni”, e i quattro piloti, scelti perché dotati di particolari onde encefaliche (le onde Y) e privi di qualsiasi addestramento riveleranno, nel corso della storia, una umanità e dei segreti molto particolari (la cui versione animata io ricordo con grande affetto e che mi colpì tanto, la prima volta che la vedevo, all’età di 5 anni, proprio per questi temi particolareggiati che, a quei tempi, ancora non comprendevo bene)! Come promesso all’inizio, vi segnalo rapidamente alcune uscite di questo trimestre che mi hanno particolarmente incuriosito e che, magari, passerebbero in secondo piano. La Edizioni BD ci propone la graphic novel Devil, di Torajiro Kishi (mangaka “adulto” noto per opere seine quali Maka-Maka o Bloody Mary) realizzata per i Madhouse Studios (quello di Satoshi Kon) in stile comics americano, e incentrato sulle vicende di una squadra speciale che deve fronteggiare una pestilenza su scala mondiale a causa della quale la popolazione si sta lentamente trasformando in un’orda di demoni e creature sovrannaturali. La risposta a tutte le domande, come sempre, è racchiusa in un laboratorio top-secret in cui è celata Mariko, demone artificiale che porterà l’Apocalisse sulla Terra.

Sempre BD ci propone un fumetto che, fosse stato creato in America per i tipi della Marvel, rientrebbe in quel filone “What if?” che immagina storie e realtà alternative per i fatti e gli eventi realmente (o “immaginariamente”) accaduti. Gli USA avevano il buon vecchio Steve Rogers, alias Capitan America, e per questo vinsero la guerra e distrussero il “malefico” Nazismo. Ma cosa sarebbe successo se anche le potenze dell’Asse avessero avuto un loro “campione”, ben più forte di tutti quelli creati dal Teschio Rosso? Se lo sono chiesti Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso che in Primo ci presentano un personaggio davvero fuori dagli schemi: un supereroe italiano violento, dai modi rudi, sopra le linee e… Fascista! Una visone molto particolare del Ventennio Italiano in cui le Camice Nere governavano il Paese, attraverso un anti-eroe che incarna alla perfezione gli ideali di quel tempo.

Rizzoli/Lizard ci propone invece due biografie a fumetti di due personaggi tanto differenti quanto enigmatici: in Gli Ultimi Giorni di Marco Pantani vengono ripercorse dagli autori Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo (gli stessi di prima, sì!) le vicende che hanno portato il ciclista italiano alla sua tragica morte. In una prosa realistica e con un disegno preciso, pulito e che colpisce visivamente per la scelta dei colori, i due autori ci portano nel mondo del “Pirata” e della sua terribile fine, per farci vedere come è semplice passare dalla vetta al baratro.

L’altra storia è forse la biografia per eccellenza: da Sid Jacobson e Ernie Colòn (famosi per opere biografiche a fumetti) arriva Anne Frank – La biografia ufficiale a fumetti che, basata sul celebre “Diario”, forse uno dei libri più noti e importanti della letteratura mondiale, ripercorre la vita della giovane ebrea segregata in una soffitta ai tempi della Seconda Guerra Mondiale e della persecuzione Nazista, facendoci vivere, tramite le immagini, le vicende, le giornate, i momenti felici e quelli carichi di tensione della più famosa vittima dell’Olocausto della storia.

Bene, e con questo si conclude questo lungo viaggio nelle novità editoriali del primo quarto del 2011: ma restate sintonizzati con Komixjam, perché presto vi parleremo di altre nuove uscite e di quello che le case editrici italiane ci riserveranno nei mesi più caldi. Ci si legge sempre qui, su Komixjam!

  • Bell articolo, anche se nessuna di queste novit mi attira molto.

    Un appunto: a differenza di Steve Rogers, Primo Carnera esistito veramente, ed era effettivamente un pugile ai tempi del fascismo. Anche se non combatteva contro gli americani sul campo di battaglia… XD