Netflix, arriveranno anche gli anime on demand a breve?

di Gtuzzi Commenta

netflix anime

Netflix deve per forza di cose rispondere a quanto sta facendo Amazon con il suo nuovo canale tematico dedicato agli anime. Ecco spiegato il motivo per cui starebbe pensando di espandere la sua attività anche a questo settore. Il beneficio del dubbio deriva da un annuncio di lavoro che sembra calzare su misura per un rinnovamento con il mondo dell’animazione nipponica.

Netflix e il settore anime: che intenzioni ha?

Per il momento non si conoscono le intenzioni del colosso californiano. Comprerà produzioni terze oppure inizierà a sviluppare anime originali? L’obiettivo a cui aspira Netflix è quello di garantire più della metà di produzioni originali all’interno del catalogo. Ed è abbastanza facile intuire come gli anime e l’animazione non possono proprio mancare. La sezione Kids, ma non solo, rappresenta solamente il trampolino di lancio verso questa novità. Netflix sta cercando un direttore per l’ambito anime, sia in terra nipponica che negli Usa.

La questione licenze? Si punterebbe sulla produzione propria

Una scelta che si rifletterebbe in modo particolare sul piano delle licenze. Acquistare i diritti di distribuzione in digitale? Operazione complicata data la frammentarietà del mondo anime. La scelta, quindi, più azzeccata si rivelerebbe quella della produzione propria. Netflix punterà su manga molto celebri che non sono mai diventati anime? Aspettiamo notizie, ma sembra proprio che la strada intrapresa sia questa.