Naoki Urasawa realizzerà il sequel di Master Keaton

di shikaku 1

Naoki Urasawa tornerà a lavorare dal prossimo mese su Master Keaton, uno dei primi titoli di una certa importanza realizzati dal geniale mangaka e conclusosi da ben 18 anni. Mentre in Italia la serie è ancora inedita, in Giappone è in corso di stampa la Master Keaton: Complete Edition, una versione riveduta e corretta dell’opera che ha visto pubblicato poco tempo fa l’ottavo volume e con esso la fascetta che riportava l’annuncio.

Dal 19 marzo la rivista Big Comic Original della Shogakukan ospiterà nuovamente le vicende dell’archeologo-investigatore iniziate nel lontano 1988 proprio su quelle pagine grazie ai disegni di Urasawa ed una storia scritta in collaborazione con Hokusei Katsuhika, uno degli pseudonimi utilizzati dall’autore Suga Shinkichi scomparso nel 2004.

In questa nuova serie non verrà reinterpretata la storia originaria ma Master Keaton Re-Master si presenterà come un sequel ambientato 20 anni dopo le vicende della precedente serie. Anche questa volta Naoki Urasawa non sarà solo perché sarà coadiuvato nella storia dall’ormai inseparabile Takashi Nagasaki, editore e produttore, che ha instaurato un certo legame, anche creativo, con il mangaka collaborando alla buona riuscita di Monster, Pluto e non da ultimo Billy Bat.

Master Keaton racconta le vicende di Taichi Hiraga-Keaton, un investigatore inglese di origini giapponesi: suo padre, Tahei Hiraga, era uno zoologo giapponese mentre sua madre, Patricia Keaton, una gentildonna inglese che Taichi seguì in Inghilterra quando i due si separarono. Qui Taichi crebbe e studiò archeologia all’Università di Oxford per poi entrare a far parte dell’esercito britannico nelle forze speciali. L’esperienza acquisita come veterano di guerra lo aiuta nel suo lavoro di investigatore assicurativo per la Lloyd di Londra ed in quello di investigatore privato insieme all’amico Daniel O’Connell. Taichi non dimentica però la sua passione per l’archeologia e per questo continua a voler proseguire nelle sue ricerche su un’antica civiltà europea stanziata nel bacino del Danubio.

Urasawa e Nagasaki con Master Keaton Re-Master riprenderanno la storia e le investigazioni di Taichi 20 anni dopo gli eventi conclusivi della prima serie. Si tratta del primo lavoro di una certa consistenza in cui Urasawa abbandona la commedia per dedicarsi a racconti basati sul mistero, quelli per cui oggi è maggiormente apprezzato. La serializzazione iniziò nel 1988 e si concluse nel 1994 dopo ben 18 volumi, divenuti 12 nella nuova edizione. Lo studio Madhouse nel 1998 ne ha realizzato anche una trasposizione animata di 24 episodi trasmessa su NTV e una seconda serie di 15 episodi prodotta nel 2004 per il mercato OAV.

L’appuntamento è quindi per il 19 marzo, senza dimenticare che Urasawa è ancora al lavoro su Billy Bat, iniziato nel 2008 su Morning della Kodansha, che ne ha recentemente pubblicato l’ottavo volume, ed edito in Italia da Gp Publishing. Per chi, invece, ancora non conoscesse l’autore fortemente consigliati sono opere “sacre” come Monster, Pluto e 20th Century Boys.

Fonte [ANN]