Minshuku Jinzaemon, i proprietari chiedono ai fan di non visitare la locanda

di Silvia Letizia 2

I proprietari di Minshuku Jinzaemon, una locanda nella prefettura di Gifu che ha ispirato i creatori dell’anime Hoshizora e Kakaru Hashi (Un ponte per il cielo stellato), hanno chiesto ai fan della serie di non recarsi in visita alla locanda, in parte a causa del fatto che l’anime è ispirato a un gioco per adulti prodotto dallo studio feng.

La coppia di anziani proprietaria della locanda ha detto che quando hanno sentito per la prima volta che una produzione animata avrebbe voluto utilizzare la loro locanda come modello, hanno pensato che i bambini avrebbero probabilmente visto l’anime e si sarebbero recati in visita alla locanda. La coppia ha notato un incremento nel numero di ospiti nella terza settimana di Aprile, subito dopo la messa in onda del primo episodio di Hoshizora e Kakaru Hashi in Giappone.

Successivamente, stando alle dichiarazioni dei due proprietari, dozzine di fan si sono presentati a bordo di itasha (macchine decorate con personaggi degli anime o dei videogame) a Maggio. La coppia ha aggiunto di essere rimasta davvero sconvolta quando è venuta a sapere che l’anime era basato su un gioco per adulti.

Una fonte connessa ai produttori dell’anime hanno dichiarato al giornale Evening Fuji che nessuna locanda somigliante a Minshuku Jinzaemon appare nel videogioco originale. La fonte, inoltre, ha posto l’accento sul fatto che l’anime presenta una locanda che è stata modellata su Minshuku Jinzaemon, ma, d’altra parte, non presenta nessuna scena che possa essere vietata ai minori. In aggiunta la fonte ha voluto sottolineare come l’anime e il gioco siano progetti separati e prodotti da diverse compagnie.

La messa in commercio del DVD e del Blu-ray della serie animata è stata ritardata di qualche settimana a causa di varie circostanze che non sono state in altro modo specificate.

La storia raccontata in Hoshizora e Kakaru Hashi ha per protagonista il giovane Kazuma Hoshino, un ragazzo che, con la sua famiglia, deve trasferirsi in una nuova città per salvaguardare lo stato di salute del suo fratellino più giovane. Kazuma, appena trasferitosi, si perde nei dintorni della città e incontra una ragazza di nome Ui Nakatsugawa. Successivamente a quel primo incontro, Kazuma conoscerà altri personaggi femminili. Ibuki Hinata, la migliore amica di Ui, Madoka Kōmoto , la figlia del sacerdote del tempio locale, una bambina di tre anni di nome Tsumugi Tōdō e la sorella di Tsumugi, Koyori.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]

  • Hitchcock

    due considerazioni:
    -mai partire dal presupposto che la serie non sia ecchi, si sbaglia la met delle volte.
    - risaputo che per uccidere un otaku bisogna infilzargli il cuore con una action figure

    • Silvia Letizia

      Io non riesco a darmi pace per i due poveri vecchietti che si aspettavano di ricevere famiglie e invece si sono ritrovati in mezzo a degli otaku maniaci XD