Le microstorie nei grandi classici Disney

di YoruichiKupo Commenta

Ahhh i classici disney, grandi e piccini amano le loro storie, le trame ricche di principesse da salvare, principi azzurri e mele avvelenate. Molto più belle sono le mini-storie, raccontate all’interno nei grandi classici come se fossero dei racconti a parte che ci vogliono insegnar qualcosa, dare una morale o, più semplicemente, farci sorridere. La prima che vi propongo serve proprio a questo scopo, e a far tirar giù una lacrimuccia di nostalgia a tutti coloro che hanno aspettato con tanta impazzienza l’uscita di Toy Story 3:

Non credo che Mr Poteito sia così cattivo, ha anche un suo fascino. “Mani in alto!” esclama lo sceriffo contro il cattivo di turno, ma arriva il cane con lo scudo galattico e il dottor Prosciutto a complicare ulteriormente le cose. Fortunatamente i nostri amati Toy non sono in pericolo in quanto la storia è frutto del gioco di Andy.

Bella per superare la diffidenza della Bestia gli scriverà delle storie raccolte tutte in un libro, e le scene ci mostrano di che tipo saranno i racconti mentre la voce di Bella ci accompagnerà sulle vie della magia.

Un nuovo mondo scoprirà la Bestia dopo che gli saranno letti storie meravigliose dove l’impossibile diventa la realtà.  La canzone ha la melodia come se volesse trasportare anche noi all’interno del libro e farci fluttuare con l’immaginazione in mille mondi, con cavalieri coraggiosi che uccidono draghi.

Le ultime microstorie non sono adatti ai deboli di cuore, o per chi si angoscia facilmente. Gli elefanti rosa vi ricordano qualcosa?

Son qua, son qua, i rosa elefanti già ed è meglio starci anche alla larga. Ecco cosa succede a chi si ubriaca, gli inquetanti elefanti non ti lasceranno in pace ballando , dividendosi e moltiplicandosi. Chi ha creato questa scena aveva in mente di certo qualcosa di psichedelico.

Chi ha resistito al video precedente avrà abbastanza fegato per non dispiacerci per le ostrichette curiose?

Il tricheco e il carpentiere hanno sfruttato l’ingenuità delle ostrichette che si sono fatte plagiare dalle belle parol del tricheco, che parla di cavoli e di re. Diffidate ad chi vi dice andiamo a passeggiar, parliamo un pò e cogliendo l’occasion, faremo colazion! ed ascoltate chi è più saggio dei cavoli e dei re.

Vi siete emozionati rivedendo questi capolavori?