Mayumi Sunagawa, a Bologna c’è uno chef giapponese a domicilio

di tappoxxl Commenta

Non so come definire questa notizia. Credo sia una figata pazzesca, ma credo anche che il prezzo non sia così basso, però una volta nella vita si potrebbe provare.

Bene, detto questo, sappiate che io non ho bisogno di chef a domicilio visto che sono un cuoco coi controca……..avete capito insomma, però l’idea di avere un cuoco che ti fa la spesa, ti prepara la cena, apparecchia, serve in tavola le pietanze cucinate e, alla fine, mette tutto in ordine, mi alletta. Magari un sabato sera, con gli amici, al calduccio dentro casa con del buon vino e dell’ottima cucina giapponese, sarebbe uno spettacolo!

Ma passiamo a un po’ di informazioni su questa donna che si è inventata un business dal nulla. Lei è Mayumi Sunagawa, pianista giapponese originaria di un piccolo paesino vicino Osaka. La donna ha viaggiato per tutto il mondo prima di stabilirsi definitivamente a Bologna. Per quanto io ami Bologna e il bel clima che si respira in questa città, avrei scelto, sicuramente, altre destinazioni, ma credo che l’Italia per i giapponesi sia come il Giappone per noi, un paradiso in terra. Mayumi, dopo aver girato il mondo grazie anche al suo precedente lavoro di pianista, ha deciso 12 anni fa di stabilirsi in Italia e di iniziare una nuova attività di cucina a domicilio. Lei dichiara di trovare la sua massima espressione nel cucinare e ha deciso così di interrompere la sua precedente carriera.

La donna ha deciso di presentare alla sua clientela uno squarcio di Giappone, difatti serve la cena vestita con un kimono tradizionale e utilizza porcellane tipiche giapponesi. Offre ai suoi clienti un’intera serata di cucina e cultura giapponese. Il segreto del successo della donna sta nella semplicità e nell’umiltà con cui si presenta ai suoi clienti. Clienti che non potranno mai rintracciarla tramite avvisi pubblicitari o siti internet, ma solo tramite il passaparola. Scelta coraggiosa questa, che in un era in cui la pubblicità è fondamentale, rischia di essere controproducente, ma Mayumi dichiara: “Non mi faccio pubblicità, non ho nemmeno un sito Web. Preferisco di gran lunga la cultura del passaparola, che mi dà maggiore fiducia, visto che dovendo raggiungere i clienti a casa, devo potermi fidare di loro”.

Una donna davvero speciale. E un servizio ancora più unico. Voi che ne pensate? Se aveste la possibilità di farla venire a casa vostra, la chiamereste subito oppure no?…io vorrei conoscere bene i prezzi, però, ripeto, che per una sera, una pazzia simile si può anche fare!

 

[fonte – Nippolandia]