Mahō Shōjo Mimitsuki Mimi no QED: il nuovo lavoro di Kazuo Koike

di Silvia Letizia 1

Il famoso scrittore di manga Kazuo Koike (Lone Wolf and Cub, Crying Freeman) ha rivelato domenica scorsa che nei suoi piani c’è una storia di maghette dal titolo Mahō Shōjo Mimitsuki Mimi no QED (QED della ragazza magica Mimi Mimitsuki). Il mangaka ha fatto questo annuncio nel corso della quinta edizione del suo evento live Koike Kazuo no Nico Nico Character Juku diffuso on-line. Sembra che l’ispirazione per questo nuovo lavoro arrivi direttamente da uno degli anime più discussi della scorsa primavera: Puella Magi Madoka Magica.

L’autore, che ha raggiunto l’età di settantacinque anni, ha detto ad Agosto che l’inizio di Madoka Magica non gli era piaciuto, ma ha aggiunto che, con l’andare degli episodi, l’anime aveva finito col catturarlo. Lunedì ha proseguito con i suoi elogi a Puella Magi Madoka Magica dicendo che guardare l’anime gli ha fatto bollire il sangue nelle vene per l’emozione e gli ha dato l’ispirazione per creare qualcosa a sua volta. “Competere con Madoka Magica? Questa è la mia sfida a settantacinque anni!”

Kazuo Koike ha spiegato il concetto che sta dietro il suo Mahō Shōjo Mimitsuki Mimi no QED facendo notare che con l’attuale progresso scientifico, con la scoperta dei neutrini e la creazione di nano machine, ormai quello che una volta era magia non lo è più, proprio grazie ai progressi della scienza e della medicina. Ha continuato dicendo che allora, visto che il mondo magico non esiste più, è diventato un problema di una certa importanza quello di inviare sulla terra una ragazzina dotata di poteri magici. Tra le altre fonti di ispirazione per la sua storia, il numero sempre maggiore di studentesse che scelgono di studiare ingegneria e ha dichiarato che la persona che disegnerà Mahō Shōjo Mimitsuki Mimi no QED è, in effetti, una studentessa di ingegneria.

Nel corso del suo show dal vivo Kazuo Koike ha discusso della storia della maghetta insieme a un suo ospite Takeshi Okazaki, mangaka e illustratore noto per Elementalors e Let’s Lagoon. Takeshi Okazaki è stato discepolo di Akira Sakuma che, a sua volta, è stato discepolo dello stesso Kazuo Koike il che rende Okazaki, in un certo senso, nipote artistico dello stesso Koike per quanto riguarda i gekiga (quei manga che si caratterizzano per un contenuto narrativo molto serio).

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]

  • Cherub

    QED … Elettrodinamica Quantistica?

    :cheerful: