Lupin III – L’avventura italiana, Naoya Hayakawa disegna il manga

di Silvia Letizia Commenta

Martedì di questa settimana, il 21esimo numero di quest’anno della rivista Manga Action edita dalla Futabasha ha pubblicato il primo capitolo del nuovo manga di Naoya Hayakawa che adatta la serie televisiva d’animazione di Lupin III – L’avventura italiana che al momento sta andando in onda in Giappone e in Italia. Il primo capitolo mostra il matrimonio tra Lupin e Rebecca, così com’è presentato nel primo episodio dell’anime. Hayakawa, al momento, sta anche pubblicando il manga di Lupin III H sulle pagine della rivista Lupin III Official Magazine, edita anch’essa dalla Futabasha. L’autore originale del manga di Lupin III, Monkey Punch, ha scritto la storia.

lupin iii manga 1

La serie di Lupin III – L’avventura italiana è composta da 24 episodi e il primo episodio di questi è andato in onda in anteprima mondiale su Italia 1 il 29 Agosto. La storia della nuova serie è ambientata in Italia e a San Marino e ha per protagonista un Lupin ventenne con una giacca blu.

Kazuhide Tomonaga, veterano del franchise che ha già lavorato a Lupin III: La pietra della saggezza e a Il castello di Cagliostro, e in particolare alla famosa scena dell’inseguimento in macchina, è il regista principale della serie, ed è stato affiancato da Yuichiro Yano (Moyashimon, Francesca, Mujin Wakusei Survive, Patapata Hikōsen no Bōken) presso la Telecom Animation Film. Lo scrittore Yuuya Takahashi (Donten ni Warau, Tiger & Bunny, Lupin the IIIrd: Jigen Daisuke no Bohyō) ha scritto la sceneggiatura della serie.

Lupin italia 1

Tomonaga ha fatto notare che l’anime di Lupin III che la sua generazione ha guardato trent’anni fa, era completamente diverso da qualunque precedente serie d’animazione destinata a un pubblico giovane. Ha aggiunto che questo ha avuto un enorme impatto su quelli che sono diventati dei fan adulti e affezionati della serie. Per la generazione che ha già sperimentato questa sensazione di sorpresa, e anche per questa nuova generazione che è ignara di quanto successo in passato, Tomonaga vuole creare un lavoro d’animazione che sia realistico e allo stesso tempo ricco di elementi fantastici. Inoltre, vuole creare un Lupin nel quale coesistano elementi contrastanti – hard-boiled e comico, affascinante ma ironico.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]