Luke Cage – Archivi Marvel (16)

di Manuel Commenta

[Sedicesimo appuntamento di Archivi Marvel dedicata all’eroe mercenario e primo orgoglioso afroamericano Marvel a detenere la sua personale rivista, benvenuti nel degradato e suburbano mondo di Luca Gabbia]

Carl Lucas è un normale individuo nato e vissuto nel momento sbagliato, al posto sbagliato.

La localizzazione geografica stavolta è Harlem, quartiere di Manhattan tristemente noto negli anni passati per essere quello con il più alto tasso di disoccupazione e criminalità di tutta l’isola.

E anche se oggi Harlem ha cambiato faccia ed è un rispettabile quartiere con i suoi pregi ed i suoi difetti, Luke Cage è nato a cavallo degli anni di picco della criminalità locale, piena di decadenza e rovina.

Luke Cage ha il pregio di aver ispirato anche un personaggio della vita reale con la sua morale e le sue avventure: Nicholas Coppola, nipote del ben più famoso Francis Ford Coppola decide di cambiare legalmente il suo nome affinchè i suoi traguardi siano meritati e non dovuti al suo cognome altisonante, appassionato di fumetti Nicholas decide di adottare il cognome di uno dei suoi idoli, nasce quel giorno Nicholas Cage.

La vita di Harlem

Nato e cresciuto nel quartiere di Harlem, il giovane Carl Lucas passa i suoi anni di giovinezza come molti altri giovani di quei luoghi: affiliato ad una gang chiamata Bloods (nessuna correlazione con la reale banda nata in California).

Compagno di imprese è il coetaneo Willis Striker con il quale combatte la gang rivale (Diablos) e compie piccoli furti anche su commissione del criminale Hammer (Sonny Caputo).

Dentro e fuori dai centri di recupero minorili per tutta la sua adolescenza, Carl vive il suo sogno di diventare uno dei principali ricettatori e “pezzi grossi” di New York fino a quando, dopo l’ennesimo reato minore di scarsa importanza, scopre suo padre e sua madre estremamente delusi del suo comportamento e messi in difficoltà dalla società per le azioni del figlio.

La vista dei suoi delusi gli fa cambiare opinione su se stesso tanto che da quel giorno Carl decide di cambiare vita e di cercarsi un lavoro onesto.

Willis Stryker

A differenza di lui però Striker continua la sua scalata al crimine e diventa un pezzo grosso della criminalità pur rimanendo amico di Carl che tenta più volte di portarlo sulla retta via, Willis però pesta i piedi alla Maggia (il sindacato mafioso) e viene aggredito e malmenato in un agguato di gangster, viene salvato da una fine orribile solo grazie all’intervento di Carl che mette in fuga i criminali.

Reva Connors, la ragazza di Willis rompe con il ragazzo, impaurita dall’agguato e in generale dal suo lavoro pericoloso e trova conforto tra le braccia di Carl, il quale appare l’unico che può capirla.

Vedendo la sua ex in compagnia del suo amico, Willis si convince che la rottura sia stata causata proprio da Carl e per fargliela pagare, Striker infila di nascosto in casa del suo EX amico una quantità considerevole di cocaina, poi allerta la polizia con una soffiata.

Carl viene arrestato e spedito di filato in prigione dove tenta di contattare la famiglia invano, le sue lettere spedite dal carcere vengono intercettate da suo fratello James Jr che, risentito per l’affetto che i genitori stavano dando a Carl, brucia ogni missiva del carcerato facendo credere alla fine alla famiglia, che Carl Lucas è morto.

La vita in carcere

In prigione Carl subisce un crollo nervoso sia a causa del tradimento di Willis sia per la falsa notizia giunta alle sue orecchie sulla morte del padre.

Furioso per la condanna tenta più volte la fuga fino al giorno in cui viene trasferito nella più severa prigione di Seagate, al largo delle coste della Georgia dove viene preso di mira dalla guardia razzista Albert Rackham(detto “Billy Bob”) che punzecchia ed umilia Carl venendo richiamato dai suoi superiori fino ad una retrocessione, che ovviamente Albert imputa al detenuto nero.

La guardia Albert Rackham

In virtù di un esperimento scientifico, il dottor Noah Burstein recluta Carl per il test di una variante del siero del super-soldato che ha portato alla nascita di Capitan America (Steve Rogers).

Viene quindi immerso in un composto organico con un campo elettrico applicato e procede all’esperimento, in un momento di distrazione però Billy Bob manipola i macchinari dell’esperimento nel tentativo di mutilare o meglio uccidere Carl.

Il trattamento ha comunque efficacia ma supera di gran lunga le aspettative dello scienziato: oltre ad essere agile e forte, Carl possiede ora una pelle indistruttibile che impedisce ai proiettili e ai coltelli di trapassarla.

Con i nuovi poteri Carl fugge da Seagate e ritorna a New York dove incappa in una gang di criminali ostili che liquida in pochi istanti, l’esperienza lo porterà a considerare la vita come supereroe.

Luke Cage

Adotta l’alias di Luke Cage e comincia ad indossare un costume che lo caratterizzi poi lancia la sua idea alla società:  eroe in vendita ad un modico prezzo.

Apre un ufficio al Gem Theatre di Times Square e scopre che il dottor Burstein lo ha seguito e ha scoperto la sua identità ma convinto della bontà del suo “risultato sicentifico” lo lascia in pace e lo affianca aprendo uno studio medico con la sua allieva la dottoressa Claire Temple che Cage porterà fuori a cena alcune volte.

Come vigilante, Luke si ritrova di fronte a numerosi avversari che spuntano come funghi in seguito alla sua comparsa, uno dei primi è Diamante che altri non è che Willis Striker, assoldato dal Maggia per alcune missioni.

Striker morirà durante un confronto proprio con Cage.

Altri nemici sono Gideon Mace, un veterano dell’esercito USA deluso e affranto a tal punto da diventare una minaccia per il suo stesso paese, altri più bizzarri come Chemistro (Curtis Carr) ed alcuni usicti dalla stessa prigione di Luke, decisi a confrontarsi nuovamente con il loro ex compagno di cella: Discus, Stiletto, Shades e Commanche.

Colleghi Supereroi

Nonostante il suo ruolo nel mondo supereroistico e l’ovvia distanza con gli altri supereroi nati a Manhattan, Luke si affianca in una avventura contro il Dottor Destino (Victor Von Doom) con i Fantastici 4, diventando un loro alleato.

Inoltre dopo la morte di Goblin (Norman Osborn), Luke viene ingaggiato dall’editore del Daily Bugle, J.Jonah Jameson per trovare e catturare l’uomo-ragno (Peter Parker) colpevole secondo Jameson di aver ucciso l’amico Osborn (rimasto celato nell’identità del criminale verde).

Dopo l’iniziale e conseguente scontro con il ragno, Luke scopre le reali intenzioni dell’uomo-ragno, capisce la sua bontà d’animo e si congeda dal lavoro di Jameson rimanendo in buoni rapporti con il supereroe.

Il rapporto d’amicizia forse più importante per Cage è con Jessica Jones chiamata Jewel dai poteri molti simili ai suoi con la quale l’uomo ha uno splendido rapporto di alleanza e amicizia (che diventerà qualcosa di più solo più avanti).

Incontra anche Tony Stark durante una missione che gli viene “indotta” dal criminale Orville Smythe, deciso a rubare una delle armature Iron Man, risolto il problema Luke Cage adotta un nuovo nome per i suoi lavori: Power Man.

Difensori

Cage viene chiamato a svolgere ruolo di Difensore, accanto ad altri “sostituti” celebri dei fondatori Strange (Stephen Strange), Namor il SubMariner e Hulk (Bruce Banner).

Affianca il gruppo in numerose missione ma dopo l’incontro/scontro con l’uomo-pianta (Samuel Smithers) capisce che la sua agenzia di lavoro ed i Difensori non possono coincidere dato che il secondo ruba troppo tempo al primo.

Risolve il tutto il suo compagno di squadra Falco Notturno (Kyle Richmond) che essendo milionario, affianca al lavoro di Cage uno stipendio fisso con il quale può mantenersi, la cosa pare funzionare e per alcuni periodi più o meno lunghi Luke Cage affianca i Difensori finchè non decide di rassegnare le dimissioni: il motivo è che si sente inadatto alle missioni in squadra ed al lavoro di gruppo, piuttosto che veder fallire il gruppo a causa sua, il forzuto supereroe in vendita si allontana da loro.

Pugno d’Acciaio

Un criminale noto come Bushmaster (John McIver) tenta di incastrare Cage per abuso e spaccio di droga ma il supereroe trova presto indizi per provare la sua innocenza ed incastrare invece il criminale che di tutta risposta, rapisce il dottor Burstein e la sua collega Claire Temple.

Al solo scopo di vendicarsi, Bushmaster indirizza le prove del rapimento dei due alla detective Misty Knight (Mercedes Knight) che va sulle tracce di Cage, Luke si confronta però con il suo fidanzato Pugno d’acciaio (Daniel Rand-K’ai) un nativo del pianeta K’un-Lun, esperto di arti marziali e provetto guerriero.

Dopo l’inetivabile scontro a tre, Misty e Daniel capiscono la situazione di Cage e lo aiutano a sconfiggere nuovamente Bushmaster, riportando i due rapiti alla libertà.

Durante lo scontro Bushmaster ha convinto il dottor Burnstein a replicare il processo che ha dato i poteri a Luke Cage nel tentativo di emularlo e poterlo sconfiggere ma non avendo a disposizione l’imprevisto scatenato da Billy Bob, Bushmaster non ottiene il massimo dei poteri e finisce con il rimanere paralizzato a causa dell’esperimento.

Prosciolto da ogni accusa a suo carico, Luke Cage inizia a lavorare all’agenzia investigativa Knight ma la sua esperienza dura poco ed assieme all’amico Pugno d’Acciaio, viene allestita l’agenzia Hero For Hire.

Il lancio della nuova agenzia coincide con la rottura della relazione tra Luke e Claire Temple, il supereroe inizia ad uscire invece con la modella Harmony Young.

Hero For Hire

L’agenzia con l’accoppiata Rand-Cage ottiene numerosi consensi e successo a livello internazionale, guadagnandosi anche un certo livello di rispetto/timore da numerosi criminali tra cui Sabretooth (Victor Creed) e NightShade (Tilda Johnson).

Occasionalmente il duo lavora con i supereroi più presenti sul territorio urbano come Spider-Man e Devil (Matt Murdock) ma partecipano raramente a gruppi più numerosi come i Vendicatori o i Fantastici 4.

La loro collaborazione però subisce la sua prima vera crisi quando la misteriosa agenzia governativa S.M.I.L.E. li assolda per conto della CCI (Consolidated Conglomerates Inc.), nella loro prima missione Danny viene avvelenato da una massicia dose di radiazioni letali.

Luke per salvare il suo compagno lo porta sul pianeta natale, K’un-Lun dove viene curato dal suo popolo ma all’insaputa di Cage, Daniel viene sostituito da un suo doppelganger proveniente dalla razza H’ylthiri, eterni nemici degli abitanti di K’un-Lun.

La copia di Danny, dopo un iniziale momento di tranquillità, al ritorno sulla Terra viene distrutta dal Super-Skrull sotto gli occhi sconvolti di Cage che maledice i suoi nemici per la morte apparente dell’amico, tutto il piano però è stato orchestrato dal nemico giurato di Danny: Master Khan.

 Chicago Cage

Accusato inizialmente per l’omicidio di Pugno d’Acciaio, Luke decide di cambiare aria, chiude HfH e si trasferisce a Chicago ma con l’aiuto dell’avvocato Hogarth e del redivivo Daniel Rand (sfuggito a Master Khan) tutte le accuse vengono nuovamente a cadere, tuttavia Cage rinuncia a New York e apre Hero For Hire nella città ventosa.

Apre una trattativa per far filmare in esclusiva ad una emittente locale le  sue avventure ed affianca il detective privato Dakota North.

Dopo alcune attività ben riuscite, le imprese di Luke attirano l’attenzione dell’assassino Hardcore, al soldo di Cruz Bushmaster (il figlio dell’originale criminale Bushmaster).

Dopo aver scoperto la verità sul conto di Cruz, Luke scopre che il figlio ha perseguito i piani del padre ed ha rapito la moglie del dottor Burstein per replicare l’esperimento che ha dato il potere a Luke Cage, stavolta però costringe il dottore a testare ogni volta il processo su cavie ignare fino al raggiungimento del risultato desiderato.

Cruz ottiene i poteri del supereroe ma il suo anziano padre, ridotto all’immobilità ma dotato ancora di una sorta di potere “risucchiante” assorbe i poteri del figlio prosciugandolo completamente ed ottenendo finalmente il potere.

Bushman padre al massimo del suo potere

Luke Cage e Pugno d’Acciaio si uniscono nuovamente per confrontarsi con le due generazioni di Bushman che finiranno col morire nello scontro, Emma Burstein viene liberata e al professore viene strappata la promessa di dimenticare l’esperimento per sempre, evitando così che altri tenteranno di raggiungere il medesimo potere.

Coldfire

Luke tenta con l’aiuto di Dakota North di rintracciare i suoi familiari, persi dopo aver assunto l’identità di Power Man e scopre che suo fratello James ha continuato ad ostacolare la comunicazione tra lui e il padre fino a farsi assumere dalla Corporazione, un’organizzazione criminale con a capo il dottor Karl Malus che ha mutato James Lucas facendolo diventare il mutante Coldfire (capace di diventare un protoplasma di fuoco blu).

Diventato un essere capace di rivaleggiare con l’odiato fratello, Coldfire scatena il suo assalto su Luke Cage fregandosene del fatto che la Corporazione per la quale lavorava, stesse apertamente tenendo in ostaggio il padre.

Coldfire

Scoperto il destino di prigioniero del padre, Luke scatena la sua furia sulla base della Corporazione e dopo uno scontro con Coldfire, riesce a convincere il fratello ad affrontare Malus e liberare il loro comune genitore.

Coldfire muore apparentemente in seguito alla distruzione dell’edificio della Corporazione.

Marvel Knight

Luke dopo numerose avventure viene contattato da Moon Knight (Marc Spector) per unirsi al gruppo dei Marvel Knight come Power Man ma solo dopo pochi giorni dal suo ingresso i cavalieri vengono “sciolti” dalle forze unite di Fu Manchu e Tombstone (Lonnie Lincoln).

Decide di ritornare alle origini riaprendo Hero For Hire a New York ed intervenendo nella guerra tra bande tra Tombstone e Hammerhead (o Testa di Martello) ma scopre con sorpresa che le sue azioni con Pugno d’Acciaio e numerose altre collaborazioni con supereroi lo hanno fatto dimenticare dalle strade, nessuno si ricorda più di Luke Cage e di ciò che ha fatto.

I Marvel Knight

Per Luke questo è il segno di appendere il costume al chiodo, chiude l’agenzia e reinveste tutto in un bar decidendo di affidare il destino del mondo…a qualcun altro!

Alias AKA Jessica Jones

Una notte al suo bar arriva la collega ora investigatrice segreta Jessica Jones la quale, ubriaca fradicia, accetta quasi inconsapevolmente le lusinghe dell’uomo…e ci finisce a letto.

Al suo risveglio scopre il fattaccio e si infuria con Luke per aver portato la loro storia fino a quel punto, si ritroveranno solo quando Matt Murdock, accusato pubblicamente di essere Devil, richiederà l’aiuto di entrambi come guardie del corpo.

I due si riavvicineranno durante questo lavoro e torneranno ad essere amici, tanto che Jessica confiderà a Luke di dover affrontare nuovamente il trauma dell’uomo-porpora(Zebediah Killgrave) che durante la sua carriera come Jewel, l’ha ipnotizzata ed umiliata per otto interi mesi prima di liberarla dal suo controllo mentale.

Jessica Jones

Risolto il problema con l’uomo-porpora, Jessica si unisce al Daily Bugle come consulente sovrumana per l’editore Jameson che, dopo molti anni, si riscopre adirato con Luke Cage (per non avergli portato l’uomo-ragno) ma per Cage c’è un altro grande evento con cui confrontarsi: Jessica lo informa che la notte in cui si sono uniti, hanno dato vita ad una creatura.

Luke e Jessica stanno aspettando un figlio.

Vendicatori & Civil War

Dopo la distruzione dei Vendicatori per mano di Scarlet Witch (Wanda Maximoff), nessun altro team con quel nome era mai stato ricostituito. Dopo la maxi-evasione al Raft, Luke Cage è uno dei candidati ad inserirsi nelle fila dei nuovi Vendicatori scelti da Capitan America e Iron Man.

La sua attività, mossa anche dal desiderio di far nascere la figlia (il cui nome non è stato ancora deciso) in un ambiente agevole e privo di problemi economici, porta Luke fino alle Terre Selvagge in cerca del supercriminale Sauron (Karl Lykos).

Poco tempo dopo nasce la piccola,  Jessica e Luke si sposano e sono costretti ad affrontare la difficile tematica del Superhero Registration Act.

New Avengers

Luke fin da subito è discorde con Iron Man sul provvedimento che gli appare, da afroamericano quale è, un tentativo di emulazione delle leggi razziali e della segregazione Jim Crow.

Jessica intende portare la neonata in Canada, al sicuro dai pericoli del nuovo reparto S.H.I.E.L.D. allestito per cacciare i superumani non registrati, Cage sbarra il passo agli inseguitori ed alla mezzanotte del primo giorno della Civil War, oombatte contro l’agente Gabe Jones, permettendo alla sua famiglia di fuggire.

Rimane a Manhattan supportato dagli altri eroi contrari al decreto come Capitan America che fonda i Vendicatori Segreti e rimarrà in tale gruppo anche dopo la resa del capitano, rimanendo in clandestinità.

Nuovi Nuovi Vendicatori

Alla morte di Steve Rogers, Luke assume la leadership dei Vendicatori Segreti affiancandosi a Wolverine (James Howlett), l’uomo-ragno, Pugno d’Acciaio e la donna-ragno (Jessica Drew) e venendo assistito nelle operazioni dal Dottor Strange.

I loro obiettivi si basano sulla salvezza di quante più persone possibili e sulle indagini che porteranno a comprendere come mai il mondo “stia subendo una devoluzione”.

Incapperanno quasi per caso nella setta di assassini de La Mano, guidata da Elektra (Elektra Natchios) per il recupero della ninja Echo (Maya Lopez), sconfitta l’assassina scopriranno che in realtà è una Skrull infiltrata nel paese.

Sconvolti della cosa, i Vendicatori Segreti inizieranno a dubitare gli uni degli altri (perfino Luke avrà dubbi su Jessica al suo ritorno a casa), ancora di più lo saranno quando qualcuno di loro trafugherà il corpo di Elektra Skrull per portarlo al cospetto di Tony Stark.

Tutte le accuse ricadono fin da subito sull’uomo-ragno per la posizione iniziale che aveva nella Civil War (pro registrazione) ma alla fine il doppiogiochista si rivelerà essere Jessica Drew.

Secret Invasion

Tornato a New York e dopo aver dato il nome finalmente alla bambina: Danielle (in onore di Danny “Pugno d’Acciaio” Rand), Luke combatte contro l’impero criminale del nuovo Zar del crimine Hood (Parker Robbins) e scopre con sorpresa che Jessica lo ha lasciato con Danielle per far registrare la bimba.

Tony Stark affida Jessica e Danielle al suo maggiordomo Jarvis nella Torre dei Vendicatori.

Luke ed i suoi vendicatori sono quindi costretti a combattere contro i Potenti Vendicatori di Tony Stark e contro i pericolosi infiltrati Skrull che iniziano l’invasione dalla Terra Selvaggia, nei panni dei supereroi vestiti come negli anni ’70 (tra cui un Luke Cage primo modello).

Sconfitti i nemici, la battaglia si sposta a Central Park dove Luke contribuisce alla sconfitta del popolo alieno che viene però messo in ginocchio dalla morte della regina Veranke per mano del direttore dei Thunderbolts: Norman Osborn.

Accorsa in aiuto del marito, Jessica Jones lascia Danielle in custodia al premuroso Jarvis ma non appena le astronavi-prigione atterranno e liberano i prigionieri ai due si gela il sangue nelle vene: Edwin Jarvis è tra i prigionieri Skrull, il falso Jarvis è già lontano, con Danielle Cage in ostaggio.

Dark Reign

Come conseguenza diretta dell’enorme fallimento di Tony Stark e del successo di Osborn, lo S.H.I.E.L.D. viene smantellato e sostituito dalle forza H.A.M.M.E.R. che ne diventa il direttore esecutivo.

Capendo di essere in un territorio ormai ostile Capitan America (Bucky) riunisce i supereroi contrari al nuovo regime come i New Warrior e gli offre un luogo di riunione sicuro per fondare un gruppo che operi contro Osborn e i suoi tirapiedi.

Luke Cage e Jessica Jones accettano purchè come prima cosa venga ritrovata Danielle, vengono attivati Pugno d’Acciaio e i F4 che con rapidità rintracciano informazioni sugli spostamenti di Jarvis-Skrull.

Luke passa attravero l’AIM e l’HYDRA senza tuttavia trovare informazioni utili che arrivano solo grazie ad un altro fuggiasco Skrull che però viene ucciso poco prima di rivelare il destino del suo compagno.

Ormai in preda alla disperazione Luke si consegna spontaneamente ad Osborn ed in cambio di informazioni chiede che Danielle venga recuperata, i potenti mezzi di Norman Osborn permettono all’uomo di trovare Jarvis-Skrull che consegna Danielle volontariamente al padre chiedendo aiuto per lasciare il pianeta.

Luke però non fa in tempo a promettergli protezione che Bullseye elimina l’alieno con la sua mira infallibile.

Luke nonostante il patto con Osborn si ritira dall’offerta fuggendo con Danielle e tentando di eliminare il direttore del nuovo mondo, invano a causa dell’intervento di Sentry e dei suoi Vendicatori Oscuri.

Ritornato tra i New Warrior viene offerta a Luke la guida del gruppo ma lui rinuncia favorendo la candidatura di Ronin (ex Occhio-Di-Falco, Clint Barton).

Heroic Age

Dopo gli eventi di Assedio, Steve Rogers candida Luke Cage alla guida del programma Thunderbolts. L’uomo accetta ed inizia il reclutamento dei nuovi elementi in un mix equilibrato tra nuovi e vecchi membri del programma: Ghost, Moonstone (Karla Sofen), Il fenomeno (Cain Marko), Crossbones (Brock Rumlow) con MACH-5 (Abner Jenkins), Songbird (Melissa Gold) e Fixer (Paul Ebersol) a supporto.

L’ottimo lavoro che compie con il programma Thunderbolts, porta Steve a proporre anche la rifondazione dei Vendicatori.

Luke Cage e molti altri supereroi contrari allo SRA però dapprima disapprovano la rifondazione dei Vendicatori dato che Steve Rogers, ora diventato elemento del governo, avrebbe rilievo nella squadra a tal punto da far sembrare tutt’altro che finito il Superhuman Registration Act.

Tony e Steve ristrutturano la villa dei Vendicatori (rimasta intoccata dalla distruzione di Scarlet Witch) e la cedono a Luke per la simbolica cifra di 1 dollaro dopodichè lo informano che il governo non si inserirà nei futuri vendicatori e che qualunque scelta farà, non sarà influenzata ne da Steve Rogers, ne da nessun altro.

Unica clausola che Steve chiede all’eroe è quella di inserire nel gruppo Victoria Hand come suo tramite per lo scambio di informazioni.

Alla prima riunione ufficiale del nuovo team, il gruppo si ritrova costretto ad aiutare Strange, Fratello Voodoo (Jericho Drumm) ed Hellstorm (Daimon Hellstorm) contro Agamotto, l’originale proprietario dell’occhio di Agamotto, elemento principale del potere degli stregoni supremi.

Agamotto intende cancellare l’esistenza con il suo stesso potere ma la squadra riesce ad evitare il peggio, purtroppo Fratello Voodoo perde la vita nello scontro.

Shadowland

Luke e Danny Rand si interessano alla questione di Hell’s Kitchen e pongono i loro dubbi a Stark e Rogers sulla legge marziale che Devil sembra aver imposto sul quartiere newyorkese.

Chiedono un confronto con il nuovo leader della Mano e quando giungono alla torre di Devil, assistono all’uccisione di Bullseye per mano del difensore cieco, stavolta completamente in costume nero.

La scena sconvolgente però passa in secondo piano dopo che Luke scopre un vigilante che si aggira per Manhattan con il nome di Power Man, scopre che il tizio in questione è Victor Alvarez, un sopravvissuto del palazzo fatto detonare da Bullseye e sul quale è stata eretta la torre di Shadowland.

Il giorno dopo l’omicidio di Bullseye i due Hero For Hire vengono contattati da Kingpin (Wilson Fisk) che li avvisa che presto loro e altri supereroi, dovranno sconfiggere Devil.

I due ritentano la carta del dialogo con il diavolo “nero” ma durante il loro incontro, Shadowland viene attaccata da Ghost Rider (mandato da Kingpin) e Devil subito sospetta del coinvolgimento dei due supereroi nell’assalto alla torre, decide quindi di sguinzagliare i suoi ninja per la città, a caccia del gruppo.

Luke Cage ordina quindi ai suoi Thunderbolts di assaltare Shadowland e liberare alcuni ostaggi, incarica Fixer dell’operazione mentre lui stesso sarà presente sul territorio per far ragionare il vecchio amico Devil.

Anche grazie all’intervento del criminale Mister Negativo (Martin Li), il gruppo mandato su Shadowland scopre che Devil è posseduto da un demone chiamato La Bestia della Mano che sbaraglia tutti i supereroi giunti in aiuto dei Thunderbolt e di Cage, perfino Elektra che era stata amante dell’avvocato cieco, non riesce più a far ragionare l’uomo che è ormai diventato “La Bestia”.

Dopo numerosi scontri, Pugno d’Acciaio riesce a risvegliare Matt nel corpo demonizzato di Devil, sarà lo stesso avvocato a togliersi la vita, ripensando al male che ha provocato sia a lui che a tutto Hell’s Kitchen (posto sotto un sortilegio).

Nonostante la fine di Shadowland, il corpo di Devil non si ritroverà più e Luke Cage sarà uno dei supereroi che sosterrà che Devil è vivo e non appena avrà espiato i suoi peccati, tornerà nel suo quartiere natale.