Lucca Comics & Games 2011 – Giorno 5: il Japan Palace

di Ciampax Commenta

Lucca Comics & Games 2011: per la prima volta, dopo tante edizioni, la Fiera si “allunga” prendendo per sé ben cinque giorni durante i quali mostrare, nella cornice delle Mura Cittadine, un mondo variegato e complesso che è fatto dal “fumetto” e da tutto quello che vi gravita intorno. Allo stesso modo, l’evento Lucca Comics gravita attorno ad una struttura, un luogo di ritrovo, un punto focale da e verso il quale tutti gli spettatori della manifestazione si muovono: il Japan Palace.

Descrivere cosa sia questo “padiglione” (allestito nella suggestiva e enorme struttura dell’Ex Real Collegio) non è molto semplice: lo si potrebbe definire una sorta di enorme vetrina del mondo Giapponese e del suo stretto legame con i manga e gli anime, ma sarebbe poco; potremmo dire che è un luogo di incontro per chiunque senta il richiamo della Terra del Sol Levante, della sua cultura e dei suoi vari aspetti, e ancora non centreremmo il punto. Il Japan Palace, per quanto mi riguarda, rappresenta la massima forma di rappresentazione di ciò che una fiera come quella di Lucca vuole essere: i suoi stand fatti di modellini e fumetti, la vendita di materiale “made in Japan”, dai Kimono fino al cibo, la presenza dei banchetti di organizzazioni varie che strizzano l’occhio alla realtà Nipponica e l’industria del fumetto, permettono, in un sol colpo, di sentirsi completamente “pervasi” da questa smania “fumettofila” che, normalmente, colpirebbe solo i veri “fan” e che, invece, riesce a contagiare a diversi livelli anche quelli che “ci sono passati tanto per dare un’occhiata”!

All’interno del Japan Palace, durante i 5 giorni, accade di tutto: si impara a disegnare, a celebrare la cerimonia del te, ad indossare un kimono o uno yukata, a cantare (al karaoke) le sigle originali degli anime giapponesi, si scoprono i trucchi per realizzare un cosplay mozzafiato, si sperimentano le tecniche di disegno e altro ancora grazie alla presenza degli stand delle diverse”scuole di fumetto” presenti sul territorio italiano, si mangia lo Yakisoba, il Ramen e altro ancora nella grande tenda al centro del palazzo, si gareggia in gare di cosplay e si organizzano eventi di ogni genere. All’interno del Japan Palace, in una parola, si vivono per un po’ le esperienze tipiche di chi, costantemente, giorno dopo giorno, è a contatto con la cultura Giapponese o col mondo del fumetto, provando, per un breve istante, l’ebrezza di far parte integrante di una tale realtà.

Ed eccoci come al solito al momento più atteso: potevamo dimenticarci di riprendere, angolo per angolo, cantuccio per cantuccio, questa enorme e stupenda struttura, con tutti i suoi colori e le sue forme? No vero? Ed allora ecco a voi una lunga, lunghissima sequenza di immagini riprese all’interno del Japan Palace (la durata dei quattro video, in totale, è pari a circa un’ora… ma avrete le sigle di Bleach a farvi compagnia!) di cui vi consiglio una visione attenta per scoprire alcune cose interessantissime, quali: un cosplay di Jasmine (o principessa araba o qualcos’altro) davvero niente male; un nostro collaboratore (non vi dico chi) che trova “l’amore” (seeeeeee, gli piacerebbe); Ash e Pikachu in atti osceni in luogo pubblico (dite la verità, sognate di vedere una cosa del genere sin dai tempi del primo videogioco di Pokèmon per Nintendo)… e tanto altro ancora!

Japan Palace parte 1A

Japan Palace parte 1B

Japan Palace parte 1C

Japan Palace parte 2

Ecco poi una piccola chicca: nei video precedenti avete potuto ammirare migliaia di action figure di ogni genere: qui di seguito, invece, vi mostriamo una ripresa della grande esposizione Bandai/Gunpla, presso il Padiglione di Piazza Napoleone, e di seguito un particolare del diorama riguardante i 12 Cavalieri D’Oro.

Esposizione Bandai

Cavalieri D’Oro

Infine, anche in questo caso, vi lascio con una lunga e interessante galleria di immagini: in particolare, in questa è presente l’intera mostra di quadri che avete potuto ammirare nel video, opera per opera. A questo punto vi lascio sperando che questa lunga serie di articoli vi abbia fatto piacere, abbia stimolato la curiosità di chi magari non ha mai pensato di recarsi a Lucca per questa Fiera e abbia soddisfatto il desiderio di quelli che, purtroppo, sono rimasti a casa. Io vi lascio qui, e vi do’ appuntamento al prossimo Lucca Comics & Games nel 2012! A presto, gente!