Lo sceneggiatore Machiyama parla delle differenze tra i film dal vivo e il manga di L’Attacco dei Giganti

di Silvia Letizia 1

Lo sceneggiatore dei due lungometraggi dal vivo di L’Attacco dei Giganti, Tomohiro Machiyama, ha rilasciato un’intervista in cui parla delle differenze tra la trama e i personaggi dei lungometraggi rispetto al manga originale. “Penso che i fan dell’anime si arrabbieranno parecchio a causa dei cambiamenti,” ha dichiarato.

Il primo film, per esempio, mostra numerose differenze soprattutto per quanto riguarda i protagonisti Eren e Mikasa. Mentre nella storia originale Eren giura di distruggere ogni singolo gigante, il film vede Eren trasformato in un ragazzo come tanti, che non crede all’esistenza dei giganti e non può fare a meno di restare paralizzato dal terrore quando li vede per la prima volta. Mikasa, d’altra parte, è stata trasformata più in un interesse romantico del protagonista, e ha la funzione di motivare Eren e portarlo a combattere.

Alcune delle differenze, ha sottolineato Machiyama, sono state la diretta conseguenza delle richieste dell’autore del manga originale, Hajima Isayama. “Per favore, cambiate il personaggio di Eren,” Questa è stata la richiesta di Isayama agli sceneggiatori dei film. “Non è molto piacevole come eroe di uno shonen manga… voglio che sia un ragazzo normale, paralizzato dalla paura quando si trova davanti a un gigante.”

“È stato molto importante per noi confrontarci con l’autore per qualunque modifica circa i suoi personaggi,” Ha sottolineato Machiyama, a proposito della sua collaborazione di Isayama.

giganti 1

Anche l’ambientazione è stata modificata per diventare più giapponese, e avere un tono più giapponese, questo principalmente a causa del fatto che gli attori del cast erano tutti giapponesi, quando in originale si trattava di personaggi quasi tedeschi. “Questo è un mondo fondamentalmente diverso. Quindi abbiamo dovuto collocarlo in Giappone.”

Mentre alcuni dei nomi sono rimasti gli stessi, il cambio di ambientazione ha portato all’esclusione di uno dei personaggi più importanti e amati della serie, Levi, sia da primo film che dai successivi. Questa decisione è stata presa nonostante lo sgomento e lo sconcerto di alcuni membri del team di produzione dei film. Stando a quanto dichiarato da Machiyama, l’ambientazione giapponese avrebbe reso l’inclusione di un personaggio il cui nome conteneva la sillaba vu scritta in katakana una forzatura, in quanto il nome sarebbe stato troppo strano, visto che nessun nome giapponese include questo carattere. (Il nome di Levi in giapponese è scritto リヴァイ e cioé Rivuai).

Nonostante i numerosi cambiamenti, Machiyama crede che il film sarà comunque accolto positivamente, e pensa che gli spettatori potranno identificarsi con Eren e col suo desiderio di scappare. “Tutti vogliono vivere felicemente all’interno delle mura, ma questo non è abbastanza per Eren. Lui vuole superarle.”

Il primo lungometraggio di L’Attacco dei Giganti uscirà in Giappone l’1Agosto. Il secondo lungometraggio uscirà in Giappone il 19 Settembre.

[  Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]

  • Pesce da Lenza

    Vediamo se ho capito. È come se, girando il film di Iron man, utilizzassero un Tony Stark bacchettone e neppure tanto intelligente. Lo ambientassero nel villaggio dei puffi, con comprimari tipo…i puffi, e per giunta SENZA l’armatura (perché “mark 1 o 2” ha la “m” che è difficile da pronunciare).

    PIACERÀ SICURAMENTE TANTO…