Leiji Matsumoto crea un anime per la sonda spaziale Hayabusa

di Silvia Letizia Commenta

Leiji Matsumoto, noto per essere l’autore di serie come Galaxy Express 999, Starzinger, Corazzata Spaziale Yamato, Danguard A, Queen Emeraldas, La Regina dei Mille Anni e, soprattutto, Capitan Harlock, ha supervisionato quello che l’emittente televisiva Fuji TV ha descritto come il primo adattamento animato della sonda spaziale giapponese Hayabusa, previsto per uno speciale che andrà in onda il 3 Aprile.

Il titolo dello speciale è il piuttosto lungo Fuji TV Yume Special: Tamori x SMAP Bokura wa Mirai o Shinjiyō! ~Uchū e no Chōsen to Kiseki no Monogatari~.

La trasmissione ospiterà, tra gli altri, il comico Tamori e l’ormai storico gruppo musicale della Johnny & Associates, gli SMAP, per commemorare i cinquant’anni trascorsi da quando l’uomo ha viaggiato per la prima volta nello spazio.

Tsuyoshi Kusanagi, uno dei cinque membri degli SMAP, presterà la sua voce a quella del narratore che accompagna le sequenze animate di Leiji Matsumoto.

L’anno scorso Hayabusa è diventata la prima astronave a portare del materiale da un asteroide fin sulla terra. La missione ha acceso l’interesse dei Giapponesi che ne hanno seguito con passione gli sviluppi. Stando a quanto dichiarato dal sito BIGLOBE Hayabusa è stata la quinta parola più “tweetterata” in Giappone tra il 30 Marzo e il 2 Ottobre lo scorso anno, classificandosi tra K-ON! al quarto posto e iPad al sesto.

A parte il segmento animato su Hayabusa, la Fuji TV ha tra i suoi programmi quello di invitare in studio la seconda persona ad aver messo piede sulla luna dopo Neil Armstrong: Buzz Aldrin. L’astronauta giapponese Sōichi Noguchi racconterà, inoltre, della sua amicizia con il capitano di fregata della US Navy William McCool, pilota dello Space Shuttle Columbia disintegratosi nei cieli del Texas al suo rientro da una missione l’1 febbraio 2003.

La partecipazione di Leiji Matsumoto alla trasmissione non è dovuta solo al suo interesse per i manga e gli anime di genere fantascientifico. L’autore è, infatti, uno dei maggiori sostenitori delle esplorazioni spaziali in generale e in particolare dell’agenzia spaziale giapponese JAXA. Leiji Matsumoto è presidente del Club dei Giovani Astronauti (Young Astronauts Club – YAC) del Giappone e ha dato a Naoko Yamazaki – vice presidente, astronauta e, in un’occasione, doppiatrice di se stessa nell’adattamento animato della light novel Rocket Girls – un orologio da polso che ha disegnato personalmente per commemorare la sua candidatura ad astronauta. La serie Corazzata Spaziale Yamato è stata una fonte d’ispirazione tanto per Naoko Yamazaki quanto per Sōichi Noguchi.

Tre cortometraggi in 3D su Galaxy Express 999 sono usciti nel 2007 allo scopo di insegnare qualcosa agli spettatori sullo spazio e altri argomenti scientifici correlati. Un nuovo corto è uscito due anni dopo, nel 2009, per promuovere il turismo nella prefettura di Kagoshima, sede del Tanegashima Space Center (TNSC), la più grande installazione per lo sviluppo di applicazioni spaziali del Giappone.

Lo studio d’animazione Toei Animation ha rivelato lo scorso marzo che si sta lavorando anche a una versione animata al computer di Capitan Harlock, del quale ha mostrato un video promozionale in occasione della Tokyo International Anime Fair dello scorso anno.

Un film live action di Corazzata Spaziale Yamato è stato prodotto lo scorso dicembre con un altro membro degli SMAP, Kimura Takuya, come protagonista. Leiji Matsumoto sta pianificando, inoltre, una nuova serie animata dal titolo Zero Desigze per quest’anno.

[Fonte | ANN]
[Fonte | DramaWiki]
[Fonte | Wikipedia]